FANDOM


Vaes Dothrak è l'unica città del popolo dei Dothraki e l'unico grande centro abitato nel Mare Dothraki, nel continente di Essos. È situata vicino al limite nord-orientale della regione all'ombra di un'unica, vasta vetta conosciuta dai Dothraki come la Madre delle Montagne. L'ingresso a Vaes Dothrak è segnato da due imponenti statue raffiguranti una coppia di stalloni che lottano.

Vaes Dothrak è un luogo di pace in cui i khalasar Dothraki possono riunirsi e incontrarsi per commerciare, ma non per combattere. Pertanto è vietato estrarre una spada mentre si è in città, pena la morte. Tuttavia, la restrizione è specificamente quella di estrarre un'arma a lama o di spargere sangue (che è considerato sacrilegio): in caso di necessità, è lecito uccidere qualcuno in città usando altri mezzi letali, come lo strangolamento o il rogo. Tuttavia, a causa del rispetto che i Dothraki hanno per la città, la violenza al suo interno è rara. 

Le donne sante di Dothraki, conosciute come dosh khaleen , vivono in città e sono rispettate da tutti i Dothraki. 

La città ha un grande mercato, dove commercianti stranieri provenienti da paesi lontani come le Città Libere e Asshai vendono le loro merci.

Storia

Prima stagione

Vaes Dothrak S1

Il khalasar di Khal Drogo arriva a Vaes Dothrak.

Dopo il matrimonio di Daenerys Targaryen e Khal Drogo, il khalasar si dirige verso Vaes Dothrak per presentare la giovane sposa al dosh khaleen. Le anziane del concilio, durante la cerimonia sacra, prevedono che il figlio di Daenerys diventerà il leggendario Stallone che Monta il Mondo: la ragazza annuncia alla folla presente che il bambino si chiamerà Rhaego. Durante i festeggiamenti per la futura nascita del khal di tutti i khal, Viserys Targaryen viene ucciso da Drogo per aver osato minacciare la sorella e aver contravvenuto al divieto di non portare spade nella città. 

Daenerys rischia quasi di essere uccisa da un assassino mandato da Robert Baratheon travestito da mercante di vini nel Mercato Orientale. Viene salvata dall'intervento provvidenziale di Jorah Mormont. Il Mercato Orientale è anche il luogo in cui Jorah riceve notizie da Varys. Dopo il fallito attentato ai danni della moglie, Drogo giura di riconquistare i Sette Regni. Il khalasar lascia la città dirigendosi verso sud-ovest.

Sesta stagione

Dopo essere fuggita da un attentato ad opera dei Figli dell'Arpia da Meereen in sella al suo drago Drogon, Daenerys Targaryen arriva in una zona desolata del Mare Dothraki. Qui viene catturata da un grande khalasar di passaggio che la prende come prigioniera. La Madre dei Draghi viene scortata da Khal Moro, il quale, una volta scoperta la sua identità, sentenzia che la donna debba essere portata a Vaes Dothrak, per servire al Tempio del Dosh Khaleen con le altre vedove khaleesi.

Daenerys raggiunge Vaes Dothrak assieme al Khalasar. Qui, Khal Moro la conduce dal Dosh Khaleen, che le comunica che sarà fortunata se le sarà concesso di restare con loro, altrimenti verrà venduta come schiava dopo essere stata stuprata da tutti i Khal. A Vaes Dothrak, Jorah Mormont e Daario Naharis sono pronti per salvare Daenerys.

Calata la notte, si infiltrano tra i vicoli della città e trovano la Madre dei Draghi, che si è nel frattempo allontanata dal tempio del Dosh Khaleen. Più tardi, la ragazza entra come prigioniera alla riunione dei Khal e li uccide dando fuoco al tempio, uscendo indenne dall'incendio e dichiarandosi unico capo dei Dothraki di fronte alla folla allibita. Jorah Mormont confessa a Daenerys di aver contratto il Morbo Grigio, ma la ragazza non gli permette di abbandonarla e gli ordina di trovare una cura, e poi di tornare da lei.

Dietro le quinte

  • Le scene ambientate a Vaes Dothrak e nel Mare Dothraki della Sesta Stagione sono state girate nel sito semidesertico delle Bardenas Reales della Navarra, in Spagna.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.