FANDOM


Il sacco di Approdo del Re fu l'ultimo scontro della Ribellione di Robert, che decretò la vittoria definitiva dei ribelli e la sconfitta dei lealisti. Nel 283 CA dopo la Battaglia del Tridente, in cui il Principe Rhaegar Targaryen era stato ucciso da Robert Baratheon, Tywin Lannister, compreso che la vittoria arrideva ormai ai ribelli, si recò con il suo esercito ad Approdo del Re fingendo di voler portare aiuto a Aerys II. Nonostante gli avvertimenti di Varys il Re fu convinto da Pycelle ad aprire le porte alle truppe dei Lannister che appena entrati misero al sacco la città. Nello scontro trovarono la morte molti lealisti, il Re e Rossart, il suo Primo Cavaliere, furono uccisi da Jaime Lannister mentre Gregor Clegane e Amory Lorch uccisero la moglie e i figli di Rhaegar Targaryen.

Antefatti

Lord Tywin Lannister era stato per molti anni Primo Cavaliere di Re Aerys II Targaryen, detto "il Re Folle", e durante il suo mandato i Sette Regni avevano visto un periodo di forte splendore e prosperità. Il Re Folle cominciò allora ad essere geloso della popolarità di Lord Tywin, a cui tutti riconoscevano i meriti anziché a lui.

Quando Aerys iniziò a dare i primi segni di squilibrio, cominciò a sospettare anche che Tywin stesse tramando qualcosa per ottenere il potere a suo discapito. Aerys rifiutò quindi di far sposare suo figlio Rhaegar a Cersei Lannister, figlia di Lord Tywin, e fece in modo che Jaime Lannister, figlio ed erede di Tywin, entrasse nella Guardia Reale facendolo quindi rinunciare ai suoi diritti su Castel Granito. Tywin, privato del suo erede, capì che Aerys stava tenendo in ostaggio Jaime per usarlo contro di lui e rassegnò quindi le dimissioni per poi tornare a Castel Granito.

La cosiddetta Ribellione di Robert Baratheon era scoppiata a causa di una serie di fatti determinanti sommati però alle già presenti tensioni in tutti i Sette Regni contro il monarca Aerys II Targaryen. L'episodio scatenante fu senza dubbio il rapimento di Lyanna Stark, promessa sposa di Robert Baratheon, da parte del principe Raeghar Targaryen. Quando Brandon Stark (fratello di Lyanna) e Rickon Stark (padre di Lyanna) arrivarono nella capitale Approdo del Re per chiedere giustizia per il rapimento, furono brutalmente uccisi dal Re Folle e per questo motivo, Lord Eddard Stark si ribellò assieme all'amico Robert contro la Corona, appoggiati da Jon Arryn, Lord della Valle.

Il saccheggio

Lord Tywin Lannister, che era rimasto neutrale per il resto delle ostilità, ha finalmente lasciato Castel Granito e si presenta poco dopo la Battaglia del Tridente davanti alle porte di Approdo del Re, sostenendo la sua lealtà a Re Aerys e chiedendogli di farlo entrare. Aerys da ascolto ai consigli dal Gran Maestro Pycelle, invece che a quelli del Mastro dei Sussurri Varys, e apre le porte della città.

L’apertura delle porte da inizio la rovina di Aerys. L’arrivo delle forze Lannister scatena una distruzione perpetrata nel nome di Robert. Nel momento in cui Aerys si rende conto che tutto è perduto, ordina al suo Primo Cavaliere, il piromante Rossard, di accendere l’alto-fuoco nascosto sotto la città. L’uomo ordina quindi a Jaime Lannister, l’ultimo membro della Guardia Reale presente in città, e figlio di Tywin Lannister, di uccidere Lord Tywin. Al suo posto, Jaime pugnala Lord Rossart e, subito dopo, Aerys stesso nella Sala del Trono. Quando poco dopo Eddard Stark entra nella Sala del Trono, trova Jaime Lannister seduto sul Trono di Spade e il cadavere di Aerys abbandonato ai suoi piedi.

Nel frattempo, Tywin Lannister, per dimostrare la sua lealtà al Baratheon e segnare la rottura definitiva con Casa Targaryen, ordina a Ser Gregor Clegane e Ser Amory Lorch di uccidere Elia Martell, moglie di Rhaegar, con i suoi due figli Rhaenys ed Aegon Targaryen. I due cavalieri irrompono nel Fortino di Maegor e qui Gregor Clegane uccide il Principe Aegon, erede e figlio di Rhaegar, mentre la madre del piccolo è obbligata a guardare. Subito dopo, violenta la donna con le mani ancora sporche del sangue del figlio. Ser Armory trascina la Principessa Rhaenys da sotto il letto di suo padre e la pugnala circa un centinaio di volte. Lord Tywin, pur avedìndo dato l'ordine, è scioccato dalla brutalità dell'omicidio dei due bambini Targaryen e richiama in particolare Amory Lorch per l'eccessiva violenza dell'assassinio di Rhaenys.

Conseguenze

Quando Robert Baratheon arriva in città, Tywin Lannister gli presenta i corpi di Elia, Aegon e Rhaenys come prove della sua lealtà. Roberth Baratheon accoglie con piacere la morte della famiglia di Rhaegar ma Eddard Stark lo vede come un atto brutale e lo definisce infanticidio. Il diverbio tra i due si inasprisce e Eddard si allontana da solo per terminare la guerra a sud. Nemmeno Jon Arryn riesce a calmare i due.

Casa Lannister si guadagna l'odio di Casa Martell, di cui Oberyn Martell, in particolare, tramerà vendetta verso gli assassini della sorella per tutta la vita. Robert e Ned si riappacificheranno solo dopo la morte di Lyanna Stark, sorella di Eddard e promessa sposa di Robert. Per suggellare l'alleanza tra Casa Lannister e Casa Baratheon, Jon Arryn consiglia a Robert di sposare Cersei Lannister, figlia di Tywin.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.