FANDOM


Lord Randyll Tarly era il Lord di Collina del Corno e capo della Casa Tarly, sposato con Melessa Florent e padre di Samwell e Dickon. In battaglia Randyll brandiva l'ancestrale Veleno del Cuore, uno spadone in acciaio di Valyria. Fisicamente era un uomo magro e calvo, con una corta ed ispida barba grigia. Era basso ma dalla volontà di ferro, scaltro ed esperto. Era considerato uno dei migliori guerrieri e comandanti di Westeros.

Durante la ribellione di Robert il suo esercito inflisse alle forze di Robert l'unica sconfitta subita, nella celebre battaglia di Ashford. Essendo molto rigido, rimane deluso dal suo gentile e timido primogenito, Samwell e fa molti, severi tentativi per coinvolgerlo nelle attività marziali, ma tutti senza ottenere alcun effetto. Alla fine la moglie dà alla luce l'altro figlio, Dickon, e mentre i due fratelli crescono diviene evidente che il secondogenito è il figlio che Randyll avrebbe voluto come erede. Randyll permette a Samwell di continuare le sue tranquille attività finché non raggiunge l'età adulta; allora minaccia di ucciderlo se il giovane non scegliesse di unirsi ai Guardiani della notte, rinunciando così ai suoi diritti su Collina del Corno.

Biografia

Passato

Randyll Tarly è il lord di Collina del Corno e il capo di Casa Tarly, una famiglia vassalla di Casa Tyrell di Alto Giardino. Fin dalla sua giovinezza conobbe Olenna Tyrell, madre di lord Mace Tyrell. È un feroce, spietato guerriero e un generale altamente efficace. Ha due figli: Samwell e Dickon, e una figlia, Talla.

Insieme al suo signore Mace Tyrell, Randyll combatté tra le truppe lealiste del Re Folle Aerys II Targaryen durante la Ribellione di Robert. Ha comandato la vittoria delle truppe regie nella battaglia di Ashford, l'unica sconfitta che Robert Baratheon abbia mai subito durante l'intera guerra.

Ad un certo punto, Randyll ha dato la caccia e ucciso la strega dei boschi conosciuta come Maggy la Rana, che si era accampata vicino a Collina del Corno.

Nel 298 CA, Lord Randyll invia il suo figlio maggiore Samwell, che considera un inetto, ad unirsi ai Guardiani della Notte sperando che lì facciano di lui un guerriero, un uomo.

Seconda stagione

A un consiglio di guerra di Stannis Baratheon, Davos Seaworth menziona Randyll Tarly come uno dei tanti lord dell'Altopiano che hanno giurato fedeltà a Renly Baratheon.

Sesta stagione

Dato che alla Cittadella le donne e i bambino non sono ammessi, Samwell decide di mandare Gilly e il suo piccolo Sam a vivere con la sua famiglia a Collina del Corno. Pur ammettendo di non andare d'accordo con suo padre, il quale è una persona difficile, Sam ammette rassicura Gilly che sua madre e sua sorella saranno gentili e ospitali con lei.

Randyll Tarly a cena

Randyll Tarly durante la cena con Samwell.

Quando Sam e Gilly arrivano a Collina del Corno, Randyll presume che la ragazza sia una prostituta di Città della Talpa. Gilly viene vestita con un abito di Talla e lei, Sam, Randyll, Dickon, Melessa e Talla cenano tutti insieme. L'intera cena si rivela imbarazzante in quanto Randyll continua a fare dei velati rimproveri e insulti a Sam, insultandolo per il suo peso e dicendogli che i Guardiani della Notte non sono riusciti a fare di lui un uomo. Gilly difende Sam dicendo che ha ucciso un Thenn e un Estraneo. Dicendo questo, la ragazza si lascia sfuggire che in realtà lei è una bruta e Randyll è indignato di condividere il suo pasto con un membro dei nemici secolari dei Sette Regni, insultando apertamente la ragazza e rimproverando Sam per aver portato una selvaggia nella sua casa e averci anche generato un "bastardo" assieme. Melassa perde la pazienza e rimprovera il marito dicendo che non è Sam a disonorare Casa Tarly, bensì lui stesso e porta Gilly fuori dalla sala da pranzo accompagnata da Talla.

Randyll Tarly dice a Sam che permetterà a Gilly di rimanere lavorando come serva in cucina, e che crescerà il piccolo Sam come un bastardo di Casa Tarly. Tuttavia, Sam dovrà partire alle prime luci dell'alba e non fare più ritorno a Collina del Corno.

Sam decide di non lasciare Gilly e suo figlio a Collina del Corno e parte con loro nella notte. Prima di lasciare il palazzo, Sam ruba Veleno del Cuore, la spada in acciaio di Valyria di Casa Tarly. Gilly è preoccupata che Randyll li segua per la sua spada, ma Sam risponde che può "maledettamente provarci".

Settima stagione

Randyll al cospetto di Cersei

Lord Randyll Tarly al cospetto di Cersei Lannister.

Lord Randyll Tarly si reca ad Approdo del Re su richiesta della Regina Cersei Lannister, la nuova regina dei Sette Regni, potando con sé anche suo figlio Dickon Tarly. Cersei chiede a Randyll e agli altri signori dell'Altopiano di giurare fedeltà a Casa Lannister per difendere Westeros da Daenerys Targaryen e il suo esercito combinato di Dothraki e ImmacolatiJaime Lannister parla da solo a Randyll e afferma che Randyll è il più importante dei signori dell'Altopiano. Randyll è riluttante ad allearsi con la casa che ha orchestrato le Nozze Rosse e a rompere il giuramento fatto a Casa Tyrell.

703 Tarlys and Bronn

Dickon, Randyll e Bronn guidano le armate dei Lannister-Tarly verso Alto Giardino.

Jaime ricorda a Randyll il suo giuramento alla Corona, fa appello alla sua paura verso lo straniero ricordandogli che Olenna Tyrell sta portando selvaggi ed eunuchi a Westeros e gli promette il titolo di Guardiano del Sud. Nonostante le sue iniziali obiezioni, Randyll alla fine si schiera con i Lannister e, insieme a Jaime e Bronn, guida la parte principale dell'esercito di Lannister da 10.000 uomini contro Alto Giardino, castello seggio di Casa Tyrell, conquistandolo velocemente e saccheggiandolo delle sue ricchezze. Olenna Tyrell si avvelena al termine dell'assedio. In seguito al sacco, Randyll e Dickon riferiscono a Jaime che i granai di Alto Giardino vengono svuotati e che squadre di uomini Tarly stanno raccogliendo il raccolto dell'anno da tutte le fattorie dell'Altopiano.

Più tardi, mentre l'esercito dei Lannister-Tarly sta percorrendo la Strada dell'Oro lungo il fiume delle Rapide Nere in direzione della capitale, Randyll riferisce a Jaime che l'oro saccheggiato da Alto Giardino è arrivato in sicurezza nella capitale. Chiede anche il permesso a Jaime di far frustare i ritardatari del loro esercito, nel tentativo di aumentare la velocità del trasporto. Poco dopo, l'esercito di Lannister-Tarly viene attaccato in un'imboscata da Daenerys Targaryen, in sella al suo drago Drogon, e la sua orda di Dothraki. Randyll e Jaime tentano di radunare le loro truppe, ma non possono competere con il drago di Daenerys e i Dothraki, numericamente superiori. I Lannister-Tarly vengono rapidamente sconfitti e massacrati.

I prigionieri di guerra vengono successivamente raggruppati dai Dothraki e portati davanti a Daenerys, con Drogon dietro di lei scrutandoli minacciosamente. Daenerys smentisce tutte le voci infamanti che Cersei ha riferito loro sul suo conto, dicendo che lei si trova a Westeros per distruggere la ruota del potere che schiaccia da generazioni ricchi e poveri. Offre loro una scelta: inginocchiarsi e unirsi a lei nella sua ricerca per rendere il mondo un posto migliore, oppure rifiutare e morire.

Dickon e Ranyll davanti a Drogon

Dickon e Randyll si rifiutano di inchinarsi a Daenerys Targaryen.

La maggior parte dei soldati si inginocchia immediatamente, intimidita da Drogon. Tuttavia, Randyll, Dickon e una manciata di altri uomini rimangono in piedi. Daenerys convoca Randyll in avanti e gli chiede di pensare bene alla sua scelta, ma Lord Randyll insiste di avere già una regina: Cersei. Tyrion Lannister, Primo Cavaliere di Daenerys, gli ricorda che Cersei ha ucciso la regina legittima, Margaery Tyrell, distruggendo per sempre Casa Tyrell. Randyll ribadisce che non vuole inginocchiarsi a una regina straniera e accusa Tyrion di essere un traditore avendo ucciso suo padre e sostenendo una straniera, portando dei selvaggi nel loro continente. Daenerys accetta la sua risposta e si prepara ad eseguire una sentenza, ma Tyrion interviene con la possibilità di inviare Randyll alla Barriera tra i Guardiani della Notte, invece della morte. Tuttavia, Randyll sottolinea che Daenerys non può mandarlo alla Barriera perché non è la sua regina.

Drogon uccide Randyll e Dickon

Randyll e Dickon bruciati vivi da Drogon.

Quando Randyll sta per essere portato via, Dickon improvvisamente parla insistendo che anche lui dovrà essere ucciso. Randyll, sconvolto, dice a suo figlio di stare zitto e dice a Daenerys che è un ragazzo sciocco. Anche Tyrion cerca di persuadere il ragazzo a cambiare idea dicendo che lui è il futuro di Casa Tarly. Dickon rifiuta di rinunciare alla sua decisione, quindi Tyrion propone a Daenerys di farli mettere in cella invece che decapitarli, ma Daenerys dice che non ha intenzione di decapitarli. Padre e figlio Tarly vengono portati davanti a Dragon e Randyll prende la mano di Dickon tra le sue. A un cenno della Madre dei Draghi, Drogon sputa fuoco sui due Tarly, carbonizzandoli vivi. Terrorizzati, i restanti soldati si inginocchiano mentre Tyrion riflette a disagio sull'esecuzione.

Dietro le quinte

  • Randyll Tarly è stato interpretato da James Faulkner mentre in italiano è stato doppiato da Edoardo Siravo.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.