FANDOM


Il caos non è un pozzo. Il caos è una scala. Tanti che provano a salirla falliscono e non ci provano più. La caduta li spezza. Ad altri viene offerta la possibilità di salire, ma rifiutano. Rimangono attaccati a regni, agli dei, o all'amore...illusioni. Solo la scala è reale. E non resta che salire.
-- Petyr Baelish a Varys

Lord Petyr Baelish, anche noto come Ditocorto (Littlefinger), era il Maestro del Conio nel Concilio Ristretto sotto Re Robert Baratheon e il re Joffrey Baratheon. Era un abile manipolatore e usava la sua proprietà di bordelli in Approdo del Re per accumulare informazioni sui rivali politici e acquisire vaste ricchezze. La rete di spionaggio di Baelish è seconda solo a quella del suo rivale Varys.

Assieme ad Olenna Tyrell è stato il responsabile della morte per avvelenamento di Re Joffrey Baratheon. Dopo aver sposato Lady Lysa Tully, vedova di Lord Jon Arryn, ed essere stato nominato Lord Protettore della Valle, Baelish uccide la moglie per prendere il controllo della Valle influenzando il giovane Robin Arryn, figlio di Lysa. Per favorire il suo obiettivo di sedersi sul Trono di Spade, Baelish prese Sansa Stark sotto la sua protezione per ottenere una certa influenza all'interno di Casa Stark e quindi sul Nord, ma il suo ruolo nella morte di Eddard Stark, di Jon Arryn e Lysa Arryn, che di fatto scatenarono la Guerra dei Cinque Re, basata su una bugia per indebolire i Sette Regni, fu finalmente smascherato e Baelish fu giustiziato per i suoi crimini si ordine di Sansa, la sua protetta.

Biografia

Passato

Petyr Baelish è originario di una piccola zona chiamata le Dita nella zona costiera della Valle di Arryn.

Casa Baelish era una casa abbastanza recente: il bisnonno di Petyr era un umile mercenario di Braavos che venne nella Valle su invito di Casa Corbray. Il nonno di Petyr era un umile cavaliere, che riuscì a guadagnare una signoria minore di qualche acro di pietra nella penisola più piccola delle Dita. Il padre di Petyr combatté nella Guerra dei Re da nove soldi, l'assalto preventivo alle forze di Maelys Blackfyre, l'ultimo dei pretendenti di Blackfyre, prima che potessero tentare un'invasione di Westeros. Durante il conflitto, il padre di Petyr servì bene sotto Lord Hoster Tully. Grazie alla loro buona relazione, Hoster accettò di inviare suo figlio Petyr a Delta delle Acque, un grande onore per una casa minore. 

Petyr andò a Delta delle Acque quando aveva otto anni, portando tutto ciò che possedeva in un fagotto. A Delta delle Acque, fece amicizia con le figlie di Hoster, Catelyn e Lysa Tully. Il loro fratello Edmure usava prendesi gioco di Petyr dandogli il soprannome "Ditorcorto", in rifermento alla sua bassa statura e al suo luogo originario, le Dita.  Il soprannome sarebbe rimasto con lui per tutta la vita. Alla fine, anche Petyr accettò sarcasticamente il suo nomignolo, perché mostrava quanto lontano fosse salito, da un ragazzo nobile impoverito da un'insignificante casa minore nella penisola delle Dita della Vale, a uno dei più potenti funzionari del Corte reale.

Petyr divenne ossessionato e innamorato di Catelyn, che però non ricambiò mai i suoi sentimenti. Lysa invece era innamorata di Petyr, ma quest'ultimo era invaghito solo di Catelyn. Alla fine, quando Catelyn fu promessa sposa a Brandon Stark, erede del Lord di Grande Inverno e Lord Protettore del Nord, Petyr lo sfidò a duello, pensando di poter vincere con coraggio e vigore, ma fu prontamente sopraffatto e quasi ucciso se Catelyn non avesse implorato Brandon di risparmiargli la vita. Petyr fu scacciato da Delta delle Acque e ritornò nella Valle. Durante la Ribellione di Robert, tuttavia, Brandon fu ucciso dal Re Folle Aerys II Targaryen, così Catelyn sposò il fratello minore Eddard Stark, mentre per assicurarsi un'alleanza politica Lysa fu sposata con Jon Arryn, Lord della Valle. Manipolando l'infatuazione di Lysa nei suoi confronti, Petyr si ingraziò nei servizi di Jon, prima come ufficiale doganale a Città del Gabbiano, dove aumentò di dieci volte le entrate del porto. Vedendo l'acume finanziario di Ditocorto, Jon fu facilmente convinto da Lysa a portare Petyr alla corte reale di Approdo del Re per poi renderlo Maestro del Conio nel Concilio Ristretto di Re Robert Baratheon. La palese ambizione di Petyr verso il potere lo mise spesso in contrasto con il Maestro dei Sussurri Varys.

Responsabile del tesoro della corona, Petyr Baelish divenne rapidamente un potente giocatore nella politica reale e un maestro degli intrighi di corte. Pochi che non lo conoscevano sospettavano che Ditocorto fosse una minaccia, visto che era un uomo di una casa molto minore, senza discendenza distinta, proprietà terriere significative o eserciti. Invece, Ditocorto basò il suo potere sul denaro e fu senza scrupoli nella sua ricerca di potere e ricchezza comprando diversi bordelli nella capitale, in particolare il più prestigioso della città frequentato per lo più dai nobili, notando cinicamente che le puttane fanno un investimento migliore rispetto alle navi perché raramente affondano. Baelish fa buon uso dei suoi bordelli per spiare i suoi agenti e manipolare la sua clientela e possiede una delle più grandi reti di spionaggio di Westeros, seconda solo a quella di Varys. 

Prima stagione

Concilio Ristretto S1

Petyr Baelish (ultimo a sinistra) partecipa ad una seduta del Concilio Ristretto.

Durante il primo Concilio Ristretto con Lord Eddard Stark come nuovo Primo Cavaliere in seguito alla misteriosa morte di Jon Arryn, Ditocorto riporta che la Corona è in debito di sei milioni di dragoni, metà dei quali con la Casa Lannister. Giorni dopo, Petyr Baelish incontra Catelyn Stark e ser Rodrik Cassel, arrivati nella capitale per avvisare Lord Eddard del tentato omicidio del loro figlio di 10 anni Bran Stark. Ditocorto riceve la sua amica di infanzia nel suo bordello e qui Catelyn gli mostra la daga in acciaio di Valyria con cui l'assassino ha tentato di uccidere suo figlio. Ditocorto è in grado di dirle a chi appartiene la daga: era sua finché non l'ha persa in una scommessa con Tyrion Lannister.

Ned Stark vs Petyr Baelish

Eddard Stark minaccia Petyr Baelish per averlo portato in un bordello.

Più tardi Petyr Baelish organizza un incontro tra Lord Eddard e sua moglie Catelyn, ma quando Ned Stark vede che Ditocorto lo sta portando nel suo bordello lo spinge contro un muro e lo minaccia pensando che Baelish si stia prendendo gioco di lui. Tuttavia quando Catelyn si affaccia da una finestra Ned molla Ditocorto. Dopo aver appreso le notizie da Grande Inverno sul tentato omicidio del figlio, Eddard decide di smascherare i Lannister denunciando l'accaduto a Re Robert e Baelish è d'accordo offrendogli il suo aiuto, per l'affetto che un tempo provava per Catelyn. Eddard pensa giustamente che Ditocorto sia ancora innamorato di sua moglie.

Petyr Baelish viene a sapere che allo stesso tempo Ned Stark sta investigando sulla morte di Jon Arryn e dopo avergli rivelato della fitta rete di spionaggio della Regina Cersei, quella di Varys, e la sua, fornisce a Lord Eddard importanti informazioni. Successivamente Petyr Baelish assiste al torneo indetto per la nomina di Eddard a nuovo Primo Cavaliere e qui fa la conoscenza delle due figlie di Eddard e Catelyn: Sansa e Arya Stark. Baelish racconta alle due ragazze l'origine del suo nomignolo "Ditocorto" e della terribile storia di Sandor Clegane e di suo fratello Gregor. Durante il torneo Petyr perde una scommessa con Renly Baratheon che aveva scommesso su ser Loras Tyrell contro Gregor Clegane. Ditocorto fa capire a Renly di essere a conoscenza della sua relazione omosessuale con ser Loras, mettendolo a disagio.

Durante una seduta del Concilio Ristretto, Petyr Baelish è d'accordo sul far uccidere Daenerys Targaryen, l'ultima discendente assieme a suo fratello Viserys della deposta Casa Targaryen, prima che dia alla luce un figlio che un giorno possa guidare i potenti guerrieri Dothraki a invadere Westeros per poter riconquistare il Trono di Spade. L'unico che non è d'accordo con questo complotto è Lord Eddard, che non volendo essere responsabile dell'omicidio di una ragazza incinta si dimette da Primo Cavaliere.

Più tardi Ditocorto scopre che Lord Eddard è venuto a sapere che Jon Arryn al momento della morte stava indagando sui figli bastardi di Re Robert Baratheon. Perciò Baelish presenta a Lord Eddard la giovane Mhaegen, una prostituta del suo bordello madre di uno dei figli bastardi di Robert. Fuori dal bordello, Ditocorto è presente quando Lord Eddard viene confrontato da Jaime Lannister, che è venuto da Eddard per chiedere la liberazione di suo fratello Tyrion, catturato da sua moglie Catelyn Stark.

Giorni dopo Lord Eddard, che ormai si fida di Ditocorto, gli rivela di aver scoperto ciò di cui Jon Arryn si stava occupando: Joffrey Baratheon, edere di Re Robert, non è in realtà figlio di Robert bensì frutto di un incesto tra la Regina Cersei Lannister e suo fratello Jaime. In quei giorni, Re Robert Baratheon muore dopo essere stato ferito a morte da un cinghiale durante una battuta di caccia. Sul letto di morte, Re Robert ha espresso come sua ultima volontà che Ned Stark diventi Lord Reggente dei Sette Regni fino a quando suo figlio Joffrey non abbia raggiunto l'età opportuna per governare. Eddard dice a Petyr Baelish di voler mettere sul Trono Stannis Baratheon, fratello di Re Robert, invece che Joffrey, vista la sua vera natura.

Petyr Baelish tradisce Ned Stark

Ditocorto tradisce Ned Stark.

Quando Ned Stark si reca nella sala del trono per assumere la carica di Lord Reggente secondo le volontà di Re Robert, la Regina Cersei ignora il decreto del defunto marito e dice che ora il re è Joffrey. Ned Stark, sicuro che avrebbe trovato resistenza da parte di Cersei, ha incaricato Petyr Baelish di procurargli l'appoggio della Guardia Cittadina. Tuttavia, la Guardia Cittadina si ribella contro gli uomini di Ned uccidendoli, mentre Ditocorto minaccia Eddard con una daga alla gola dicendogli "Ti avevo avvertito di non fidarti di me".

Più tardi Petyr Baelish garantisce per Sansa Stark, dicendo che lei non deve essere punita per il tradimento del padre contro la Corona in quanto lei non ne ha nulla a che fare. Cersei ordina allora Sansa di scrivere una lettera a suo fratello Robb Stark, che ha riunito i vassalli del Nord per muovere guerra contro Re Joffrey per aver arrestato il padre, in cui gli dice di mettere fine alle ostilità e di inchinarsi a Joffrey. Pochi giorni dopo, Lord Eddard Stark viene giustiziato per ordine di Re Joffrey.

Seconda stagione

Cersei vs Petyr Baelish

Cersei Lannister minaccia Petyr Baelish.

Nei Sette Regni è iniziata la Guerra dei Cinque Re per ottenere il Trono di Spade. Petyr Baelish è ancora parte del Concilio Ristretto, ora presieduto da Tyrion Lannister, nuovo Primo Cavaliere del Re. La Regina Reggente Cersei Lannister minaccia Ditocorto di non sottovalutarla e lo incarica di trovare Arya Stark, figlia di Ned Strak, che è riuscita a fuggire dalla capitale. Nel frattempo Re Joffrey ha ordinato che tutti i figli bastardi di suo padre Re Robert siano assassinati per non avere eventuali rivali. La Guardia Cittadina entra anche nel bordello di Ditocorto dove uccide Barra, il figlio bastardo ancora in fasce di Robert avuto da una prostituta.

Per provare la fedeltà dei membri del Concilio Ristretto, Tyrion Lannister fornisce al Gran Maestro Pycelle, a Lord Baelish e a Varys tre diverse informazioni sul suo piano di far sposare la principessa Myrcella Baratheon a un membro di una importante casa per assicurare alla Corona la sua alleanza. Dal momento che Cersei è venuta a sapere la versione detta a Pycelle, Tyrion capisce che Pycelle è in combutta con Cersei e perciò non può fidarsi di lui e lo fa arrestare.

Resti di Ned Stark

Ditocorto consegna a Catelyn Stark i resti della salma di Ned Stark.

Giorni dopo, su indicazione di Tyrion Lannister, Petyr Baelish raggiunge Catelyn Stark nell'accampamento di Renly Baratheon nelle Terre della Tempesta. Ditocorto propone di tradire i Lannister e di aprire le porte della capitale a Renly. Sempre secondo le indicazioni di Tyrion, Petyr si incontra privatamente con Catelyn e le consegna i resti della salma di Eddard come segno di buona fede per proporle uno scambio: Jaime Lannister (catturato in battaglia da Robb Stark) per Sansa e Arya. Ditocorto mente a Catelyn dicendole che i Lannister hanno anche Arya, che però in realtà non è vero.

Petyr Baelish e i Tyrell

Petyr Baelish propone ai fratelli Loras e Margaery Tyrell un'alleanza.

Renly Baratheon viene ucciso in circostanze sconosciute e Petyr Baelish propone a Margaery Tyrell, regina consorte di Renly, e a suo fratello Loras, amante di Renly, un'alleanza tra Casa Tyrell con Joffrey cosicché i due ottengano ciò che vogliono: Margaery diventare regina e Loras vendicarsi di Stannis.

Ditocorto arriva ad Harrenhal dove si incontra con Lord Tywin Lannister, padre di Jaime, Cersei e Tyrion, per informarlo della nuova alleanza tra Casa Lannister e Casa Tyrell. Per aver formato questa nuova alleanza, Petyr Baelish è nominato Lord di Harrenhal. Viene quindi organizzato il matrimonio tra Re Joffrey e Margaery, mentre Sansa Stark, inizialmente promessa sposa di Joffrey, è liberata da questo vincolo ma rimane comunque prigioniera dei Lannister.

Terza stagione

Tywin Concilio Ristretto

Petyr Baelish siede al Concilio Ristretto presieduto da Lord Tywin Lannister.

Petyr Baelish offre a Sansa di venire via con lui dalla capitale a bordo della sua nave, ma la ragazza decide di rimanere. Baelish, ora non più Maestro del Conio, si dirige a Nido dell'Aquila per sposare Lysa Tully, vedova di Jon Arryn. Tuttavia, rendendosi conto che un matrimonio con Sansa sarebbe più politicamente utile, pianifica di portare via Sansa dalla capitale. Ros, una prostituta del bordello di Ditocorto che lavora segretamente per Varys, informa Varys che convince Lady Olenna Tyrell ad organizzare un matrimonio tra Sansa e ser Loras Tyrell.

Petyr scopre che Ros, lo sta tradendo e la affida a re Joffrey, che la uccide dopo averla torturata. Un ragazzo che lavora nel suo bordello per i clienti omosessuali ha scoperto da Loras Tyrell del piano di Varys e perciò informa Ditocorto, che rivela quindi ai Lannister il complotto dei Tyrell. Lord Tywin Lannister organizza perciò il matrimonio forzato di Tyrion e Sansa e il fidanzamento tra Cersei e Loras. Petyr parte infine per Nido dell’Aquila da solo.

Quarta stagione

Dopo la morte per avvelenamento di Re Joffrey il giorno del suo matrimonio con Margaery, ser Dontos Hollard fa fuggire Sansa dalla capitale e la porta sulla nave di Ditocorto. Nonostante Baelish avesse promesso a Hollard una ricompensa, lo fa uccidere dai suoi uomini. la nave di Ditocorto fa quindi rotta per la Valle di Arryn dove Sansa sarà al sicuro. Petyr Baelish rivela poi a Sansa di aver organizzato lui l'assassinio di Joffrey con la complicità di Olenna Tyrell.

Ditocorto bacia Sansa

Ditocorto bacia Sansa Stark.

Viene rivelato che fu proprio la nuova moglie di Petyr, lady Lysa, da sempre innamorata di lui, a uccidere suo marito Jon Arryn su suggerimento di Petyr, allo scopo di dare il via alla catena di eventi che avrebbe portato alla guerra tra Stark e Lannister. Nel frattempo Petyr, sempre più attratto da Sansa, viene sorpreso da Lysa a baciarla e ciò induce Lysa a cercare di ucciderla gettandola dalla Porta della Luna. Petyr riesce a fermare la moglie e le dice che per tutta la sua vita ha amato una sola donna, sua sorella. A quel punto Petyr Baelish getta Lysa attraverso la Porta della Luna, uccidendola.

Petyr Baelish and Lysa Arryn 4x07

Petyr Baelish con Lysa Arryn poco prima di ucciderla.

Dopo ciò, Petyr Baelish viene interrogato da Lord Yohn Royce, Lady Anya Waynwood, e Ser Vance Corbray riguardo alla morte di Lysa che lui la fa passare per un suicidio. I tre non gli credono e Ditocorto li esorta a dare ascolto all'unica testimone della morte di Lysa, sua "nipote" Alayne. La ragazza rivela la sua vera identità e successivamente conferma la versione dei fatti fornita da Ditocorto, dicendo dell'instabilità mentale di sua zia Lysa. Quando Sansa scoppia in lacrime, i tre giudici le credono. Successivamente Petyr Baelish parla con Lord Royce e Lady Anya del giovane Robin Arryn, trattato quasi come un neonato nonostante abbia ormai dieci anni. Petyr chiede quindi ai lord della Valle di sostenere il loro giovane signore e farlo diventare un vero e proprio guerriero, dicendo loro che anche un ragazzino gracile e debole come Robin possa diventare un uomo potente. Petyr Baelish si propone perciò di portare Robin a fare un viaggio per la Valle affinché prenda coscienza dei suoi domini. Robin Arryn confessa di aver paura di lasciare Nido dell'Aquila, dato che sua madre diceva che era il posto più sicuro per lui, ma Petyr gli fa notare che alcuni muoiono persino durante la cena, nel proprio letto o in bagno: il bambino dovrebbe preoccuparsi della vita, non della morte. In quel momento arriva Sansa, con i capelli tinti di scuro e un abito di piume nere.

Quinta stagione

Durante il viaggio nella Valle, Ditocorto decide di lasciare Robin e il suo seguito con Sansa per portarla in un luogo più sicuro. I due, scortati da alcuni soldati della Valle, si dirigono vero nord. Durante una sosta in una locanda, i due vengono avvicinati da Brienne di Tarth, che dice di aver giurato a Catelyn Stark di trovare le sue figlie e di proteggerle. Petyr ricorda a Brienne che lei ha fatto un giuramento a Renly Baratheon e a Catelyn Stark, entrambi deceduti, nel tentativo di dissuadere Sansa a fidarsi di lei. Petyr piuttosto cerca di "persuadere" Brienne a rimanere con loro, ma lei e il suo scudiero Podrick Payne riescono a fuggire per poi continuare a seguire di nascosto Ditocorto, Sansa e il loro seguito.

Sansa e Ditocorto lungo il viaggio

Sansa e Ditocorto lungo il viaggio per Grande Inverno.

Tuttavia, una volta arrivati a Moat Cailin, Sansa capisce con orrore che Petyr Baelish ha intenzione di farla sposare a Ramsay Bolton, figlio di Lord Roose Bolton, che durante la Guerra dei Cinque Re tradì gli Stark, provocando la morte della madre e del fratello maggiore di Sansa, Robb. Nonostante un iniziale disperato rifiuto di Sansa, Petyr la persuade ad accettare dicendo che potrebbe essere un modo per vendicare la sua famiglia. Proseguono quindi il loro viaggio verso Grande Inverno, ora in mano a Casa Bolton.

Ditocorto e Roose Bolton

Petyr Baelish parla con Roose Bolton.

Arrivati a Grande Inverno, Peryr parla con Ramsay Bolton raccomandandogli di non fare alcun male a Sansa. Roose Bolton mette in dubbio la credibilità di Ditocorto chiedendogli da quale parte stia veramente. Più tardi, Petyr Baelish dice a Sansa che lui deve tornare ad Approdo del Re su richiesta di Cersei, al ché la ragazza esprime la sua preoccupazione nel rimanere a Grande Inverno da sola in mano ai Bolton. Petyr le dice di non preoccuparsi dicendole che Stannis Baratheon è stazionato al Castello Nero (non molto distante da Grande Inverno) per cercare nuovamente di conquistare il Trono di Spade, cosa che quindi richiederà conquistare Grande Inverno e distruggere i Bolton. Ditocorto sostiene infatti che una volta che ciò accadrà, Stannis avrà rispetto per lei poiché Ned Stark aveva sostenuto la sua causa anni prima e perciò la nominerà Protettrice del Nord.

Lancel vs Baelish

Petyr Baelish viene confrontato da Lancel Lannister.

Baelish ritorna ad Approdo del Re per trovarla sotto la forte influenza del Credo Militante. Lancel Lannister, un giovane facente parte di questa setta, dice a Ditocorto che i suoi giorni da padrone di un bordello sono terminati. Petyr informa la Regina Cersei del matrimonio tra Sansa e Ramsay Bolton, pianificato dai Bolton. Adirata per il tradimento dei Bolton, Cersei è d'accordo con il piano di Ditocorto di condurre l'esercito della Valle a Grande Inverno per reclamare il Nord per i Lannister, ma questo solo dopo che si sarà terminato lo scontro tra i Bolton e Stannis Baratheon, che indebolirà comunque la parte vincente. In cambio, Baelish chiede di essere nominato Protettore del Nord una volta che Grande Inverno sarà stata presa e che sia i Bolton che Stannis saranno stati sconfitti.

Ditocorto e Olenna

Ditocorto e Olenna Tyrell.

Più tardi Petyr Baelish si incontra nel suo bordello ora abbandonato con Olenna Tyrell. La anziana lafy lo informa che i suoi due nipoti, la Regina Margaery (poiché ora sposata con Re Tommen Baratheon, fratello di Joffrey) e Loras sono stati arrestati dal Credo Militante con la complicità di Cersei in un tentativo di sbarazzarsi dell'influenza di Casa Tyrell sulla Corona. Olenna Tyrell minaccia Petyr di rivelare il suo ruolo nella morte di Joffrey e allora Ditocorto convince Lancel Lannister, cugino di Cersei, a confessare di aver avuto rapporti sessuali con lei e di aver organizzato insieme alla regina l’”incidente” che causò la morte di Re Robert. Cersei viene così arrestata, ma i nipoti di Olenna non vengono liberati.

Sesta stagione

Baelish e Yohn

Baelish e Yohon Royce.

Petyr Baelish fa ritorno nella Valle di Arryn dove dice a Robin Arryn di essere venuto a sapere che Sansa è scappata da Grande Inverno ed è fuggita al Castello Nero, dove si trova il suo fratellastro Jon Snow, ma che comunque i Bolton le stanno dando la caccia. Ditocorto persuade dunque Robin a inviare l'esercito della Valle in aiuto a Sansa, in quanto sua cugina e il giovane accetta.

Giorni dopo, Sansa, accompagnata da Brienne di Tarth, si incontra a Città della Talpa con Ditocorto ed è adirata con lui per averla consegnata a Ramsay Bolton, che si è rivelato essere un sadico maniaco. Baelish dice di aver fatto uno sbaglio fidandosi dei Bolton ed è dispiaciuto per tutto ciò che la ragazza ha dovuto subire. Ditocorto dice comunque a Sansa che il suo esercito è stazionato a Moat Cailin ed è pronto ad aiutarla. Sansa tuttavia rifiuta il suo aiuto. Prima di andarsene, Petyr convince la ragazza a chiedere aiuto a Brynden Tully, zio di sua madre, che ora ha ripreso il controllo di Delta delle Acque.

Ditocorto Battaglia dei Bastardi

Petyr Baelish arriva con i soldati della Valle di Arryn durante la battaglia dei Bastardi.

Sansa e il suo fratellastro Jon Snow organizzano quindi un esercito per riconquistare Grande Inverno dai Bolton ma non riescono tuttavia a ottenere l'appoggio di molte case, ritrovandosi così inferiori di numero. Sansa perciò scrive in segreto a Baelish per accettare la proposta che aveva rifiutato. Lord Baelish arriva con l'esercito della Valle proprio quando l'esercito degli Stark sta perdendo nella Battaglia dei Bastardi. La cavalleria della Valle riesce a sconfiggere l'esercito dei Bolton e perciò Grande Inverno torna così sotto il controllo di Casa Stark, con Ramsay che viene ucciso.

Dopo la battaglia, Petyr Baelish si avvicina a Sansa nel Parco degli Dei e qui le confida il suo obbiettivo: sedersi sul Trono di Spade con lei come regina. Nonostante adesso Baelish sia schierato con Casa Stark, Sansa non si fida di lui in quanto Ditocorto ha la tendenza di tradire i suoi alleati da un momento all'altro. baelish cerca inoltre di mettere in ombra Jon Snow agli occhi di Sansa, dicendo che è un "bastardo senza madre" e che non merita di governare sul Nord. Più tardi Baelish è presente quando gli uomini del Nord acclamano Jon come Re del Nord.

Settima stagione

Jon Snow accetta l'invito di Daenerys Targaryen a dirigersi a Roccia del Drago per parlamentare con lei. L'obbiettivo principale di Jon è allearsi con la madre dei draghi per fronteggiare insieme il nemico comune che arriva dal nord: gli estranei. Quando Jon sta per partire, Petyr Baelish lo incontra nelle cripte e ammette il suo amore per Sansa proprio come ha amato "sua madre". Jon, che non si è mai fidato di Ditocorto, disgustato lo spinge contro un muro (proprio come Ned Stark fece anni prima ad Approdo del Re) e minaccia di ucciderlo se mai toccherà Sansa.

Sansa e Baelish a Grande Inverno

Sansa e Baelish a Grande Inverno.

A Grande Inverno fa ritorno Bran Stark. Più tardi Petyr si incontra con Bran e gli consegna una daga in acciaio di Valyria, la stessa con cui un assassino anni prima aveva cercato di ucciderlo. Quando Petyr chiede a Bran come ha fatto a sopravvivere oltre la Barriera per tornare ad un tale caos, Bran gli risponde che "il caos è una scala", la stessa identica cosa che Petyr aveva detto a Varys anni prima. A Grande Inverno ritorna anche Arya Stark. Dopo il fallito tentativo di manipolare Bran, Petyr Baelish trama per separare le due sorelle Sansa e Arya, rivolgendo l'una contro l'altra. Arya stessa comincia a sospettare sempre di più di Ditocorto ed è determinata a scoprire cosa stia tramando. Petyr chiede al Maestro Wolkan la lettera scritta anni prima da Sansa in cui chiede al fratello Robb Stark di sottomettersi a Joffrey. Petyr nasconde la lettera nella sua stanza e fa volutamente in modo che Arya, che lo sta pedinando, la trovi, così che pensi che Ditocorto la stia nascondendo. Petyr spera che il contenuto della lettera rivolga Arya contro la sorella.

Dopo che Arya si confronta con Sansa sul contenuto della lettera, Sansa comincia a preoccuparsi dell'idea che Arya rivolga gli uomini del nord contro di lei, o peggio. Sansa confida le sue preoccupazioni a Petyr Baelish, che però rassicura la ragazza c'è Brienne di Tarth a difenderla, anche da Arya stessa.

Sansa riceve una lettera da Jon che le dice di essere riuscito ad ottenere l'alleanza di Daenerys Taragaryen. Petyr parla quindi a Sansa di ciò che dicono sulla bellezza della madre dei draghi, inducendo Sansa a credere che Jon si sia innamorato di Daenerys. Petyr viene a sapere che precedentemente Arya ha fatto parte di una setta di assassini di Braavos noti come uomini senza volto, decidendo così di fare leva sul fatto che Arya sia diventata un'assassina. Con queste informazioni, Petyr induce Sansa a pensare che Arya stia tramando contro di lei poter poter diventare Lady di Grande Inverno.

Tuttavia, ancora ignara delle vere intenzioni di Ditocorto, Sansa viene messa in guardia da Bran, che grazie ai suoi poteri mentali acquisti negli ultimi mesi, riesce ad avere delle visioni su quello che è accaduto in passato e quindi a scoprire la complicità di Petyr Baelish nell'assassinio di Jon Arryn, nell'inizio della Guerra dei Cinque Re, il suo tentativo di far uccidere Bran, il suo tradimento a Ned e il suo attuale tentativo di mettere Arya contro Sansa e vice versa.

Petyr Baelish a processo S7

Ditocorto implora pietà a Sansa Stark.

Sansa indice nella sala grande un processo apparentemente per Arya a cui sono presenti tutti i lord del nord e gli uomini della valle. Quando Sansa inizia ad elencare i crimini di omicidio e tradimenti, a tutti sembra che si stia rivolgendo alla sorella fino a quando chiama in causa Petyr Baelish. Sansa accusa Lord Baelish di aver assassinato Lysa Tully, di aver cospirato per l'omicidio di Jon Arryn, di aver iniziato il conflitto tra gli Stark e i Lannister, di aver tradito Eddard Stark e di essere stato il mandante del tentato omicidio di Bran per aumentare le ostilità tra gli Stark e i Lannister causando la Guerra dei Cinque Re.

Petyr Baelish morto

Petyr Baelish, sgozzato da Arya Stark, giace senza vita.

Messo alle strette, Ditocorto implora pietà Sansa dicendole di aver amato sua madre fino a quando era giovane e ora di amare lei, ma Sansa replica che nonostante ciò lui le ha entrambe tradite. Dopo che Sansa lo ringrazia per le molte lezioni che le ha insegnato dicendo che non le dimenticherà mai, Petyr Baelish viene sgozzato da Arya con la daga in acciaio di Valyria che un tempo gli era appartenuta.

Dietro le quinte

  • Petyr Baelish è stato interpretato da Aidan Gillen mentre in italiano è stato doppiato da Massimo De Ambrosis.

Nei libri

Nei romanzi di Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, Petyr Baelish è più giovane rispetto alla sua controparte televisiva, venendo descritto avere un'età compresa tra i ventinove e i trentuno anni all'inizio della saga. Il ruolo di Ditocorto nella serie TV è molto fedele a quello della sua controparte cartacea nelle prime due stagioni, per poi distaccarsi sempre più marcatamente dalla storia originale nelle stagioni successive.

Dopo la fuga dalle Nozze Viola, Petyr Baelish porta Sansa Stark con sé alle Dita, sua terra madre, dove prende in moglie Lysa Tully, zia di Sansa, follemente innamorata di lui da sempre. Su suggerimento di Baelish, Sansa si tinge i capelli di una tonalità più scura in modo da poter fingere di essere la sua figlia bastarda "Alayne Stone", e viene portata alla corte di Nido dell'Aquila. Nella serie TV, invece, Baelish, dopo la fuga da Approdo del Re, porta Sansa direttamente a Nido dell'Aquila, spacciandola come sua nipote Alayne e il suo matrimonio con Lysa Tully sembra aver già avuto luogo da qualche settimana. Al contrario della serie televisiva, inoltre, durante l'interrogatorio in seguito alla morte di Lysa Arryn, Sansa mantiene segreta la sua identità e Petyr Baelish fa passare la morte della consorte non come un suicidio bensì come un omicidio per mano del cantante itinerante Marillion, a cui vengono amputati occhi e dita, e viene fatto passare per morto nei Sette Regni.

Al punto in cui sono attualmente arrivati i romanzi, Petyr Baelish è ancora a Nido dell'Aquila, dove, dopo la morte di lady Lysa, è diventato reggente della Valle in nome del piccolo e gracile lord Robert Arryn (nella serie TV "Robin" Arryn). La maggioranza dei lord della Valle non accetta Petyr come loro signore e ha intenzione di cacciarlo prendendo Robert sotto la propria ala. Baelish riesce, tuttavia, grazie alla sua grande abilità tattica e diplomatica, a strappare un anno di tempo nel quale spera di consolidare il suo potere, dimostrando di esserne degno. Sansa, sempre sotto l'identità di Alayne Stone, viene nominata Lady della Valle e Ditocorto diviene il Lord Reggente di Nido dell'Aquila in vece del piccolo Robert Arryn. Petyr Baelish ha intenzione di promettere in sposa Sansa a Harry Hardyng, erede acquisito delle terre degli Arryn grazie al quale potrebbe regnare sulla Valle di Arryn e su Grande Inverno con la sua vera identità. Affinché Hardyng erediti la Valle di Arryn, è però necessario che Robert Arryn muoia.

Petyr Baelish e Sansa non appaiono nel romanzo La danza dei draghi, ma si presume che si trovino ancora nella Valle di Arryn. Nei romanzi, infatti, non è Sansa Stark ad essere data in sposa a Ramsay Bolton, bensì Jeyne Poole, sua migliore amica di infanzia. In seguito alle Nozze Rosse, Petyr Baelish ha infatti consegnato ai Lannister Jeyne, che fino a quel momento aveva nascosto in uno dei suoi bordelli: Jeyne viene fatta passare per Arya Stark (la quale in realtà si trova a Braavos, analogamente alla serie TV) e data in moglie a Ramsay Bolton in un tentativo di rafforzare il dominio dei Bolton sul Nord e rinsaldare l'alleanza tra i nuovi Protettori del Nord e i Lannister dopo gli eventi delle Nozze Rosse.

Petyr Baelish è ancora vivo al punto in cui sono arrivati i romanzi.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.