FANDOM


In cerca di un colpevole (Oathkeeper) è il quarantaquattresimo episodio della serie il Trono di Spade e il quarto della quarta stagione. È stato trasmesso per la prima volta negli USA il 27 aprile 2014 e in Italia il 9 maggio 2014. L'episodio è stato scritto da Bryan Cogman e diretto da Michelle MacLaren.

Trama

Daenerys equipara giustizia e pietà. Jaime mette alla prova Brienne con il suo onore. Jon cerca dei volontari mentre Bran, Jojen, Meera e Hodor trovano un riparo.

Riassunto

A Meereen

Mentre l'esercito di Daenerys è accampato vicino a Meereen, la sua ancella Missandei sta insegnando a Verme Grigio la lingua comune di Westeros. Quella notte, Verme Grigio e altri Immacolati si infiltrano a Meereen, armano gli schiavi di spade e li incitano a scatenare una rivolta che permette a Daenerys di assumere il comando della città già la mattina successiva. Decidendo di non seguire il consiglio di Barristan Selmy, la regina ordina che 163 dei Maestri rimasti vengano crocifissi, l'esatto numero di bambini schiavi trovati morti lungo la strada per Meereen.

Alla Barriera

Al Castello Nero, Ser Alliser Thorne ordina a Jon Snow di smettere di addestrare altri uomini, ricordandogli la sua pos

izione di attendente. Janos Slynt consiglia a Thorne di inviare Jon, che ora è molto popolare tra gli altri Guardiani, in una spedizione per uccidere gli ammutinati nella speranza che venga fatto fuori prima che possa venire eletto come nuovo Lord Comandante. Jon si offre volontario per la missione; i suoi amici Grenn, Edd e la nuova recluta Locke, fanno altrettanto.

Ad Approdo del Re

Jaime Lannister continua ad allenarsi con la spada insieme a Bronn, poi visita il fratello Tyrion in prigione. Tyrion nega di essere responsabile della morte di Joffrey, ma afferma che è consapevole del fatto che Cersei non avrà pace finché lui non sarà morto. Jaime informa Tyrion che Cersei è determinata anche a trovare Sansa, della cui innocenza Tyrion è certo.

Mentre Lady Olenna Tyrell si prepara a tornare ad Alto Giardino, questa esorta Margaery a conoscere meglio Tommen, il fratello, ed erede al trono, di Joffrey, prima che Cersei possa rivoltarglielo contro. Olenna le fa anche capire di avere giocato un ruolo chiave nella morte di Joffrey per proteggere Margaery dalla sua crudeltà. La sera, una Cersei su tutte le furie fronteggia Jaime riguardo alla sua lealtà nei confronti di Tyrion senza la minima intenzione di prendere in considerazione la sua innocenza. Durante la notte, Margaery s'introduce di soppiatto nella camera di Tommen per parlargli del loro matrimonio e il ragazzo sembra essere incantato dai suoi modi di fare.

Più tardi, Jaime affida a Brienne il compito di trovare e proteggere Sansa. Le dona una nuova armatura, la sua spada di acciaio di Valyria forgiata dalla fusione della spada ancestrale Ghiaccio appartenuta ad Eddard Stark, che Brienne chiama "Giuramento", e le offre i servigi di scudiero di Podrick Payne, il quale non è al sicuro nella capitale poiché si è rifiutato di testimoniare contro Tyrion.

Sulla strada per la Valle

Durante il tragitto verso Nido dell'Aquila, Lord Petyr Baelish confida a Sansa Stark di avere intenzione di sposare sua zia Lysa Arryn. Egli fa riferimento ai suoi nuovi e potenti, ma non ben precisati, alleati, affermando che la morte di Joffrey sia stata un dono per loro. Aggiunge poi che, non avendo alcun apparente motivo di voler uccidere il suo benefattore, egli non verrà sicuramente sospettato. Ditocorto rivela infine a Sansa che la gemma mancante della sua collana conteneva il veleno usato per l'omicidio di Joffrey.

Oltre la Barriera

Al Castello di Craster gli ammutinati guidati da Karl Tanner stanno mangiando, bevendo a volontà e stuprando le donne. Karl ordina a Rast di occuparsi dell'ultimo figlio maschio di Craster dopo che le sue mogli hanno chiesto che venga "consegnato agli Dei". Nelle vicinanze, Bran Stark e i suoi compagni di viaggio sentono il pianto del neonato. Vengono catturati dagli ammutinati e Bran viene costretto a confessare la sua identità quando Karl minaccia di fare del male a Jojen e Meera Reed.

Successivamente, nelle Terre dell'Eterno Inverno, un Estraneo viene visto portare via il figlio di Craster e depositarlo su un altare fatto di ghiaccio. Nelle vicinanze ci sono molti altri Estranei e quando uno di loro tocca la fronte del bambino, gli occhi del piccolo diventano blu.

Apparizioni

Prima

Morti

  • Almeno 163 padroni schiavisti

Cast

  • Nell'episodio sono presenti 13 dei 27 protagonisti della quarta stagione.

Protagonisti

Guest star


Note

  • Il titolo originale "Oathkeeper" si riferisce al nome della spada data in dono a Brienne da Jaime Lannister e al tema del dovere che percorre l'episodio. La versione italiana si riferisce invece all'affannata ricerca dell'assassino di re Joffrey Baratheon, per cui vengono incolpati Tyrion Lannister e Sansa Stark, quando, in realtà come viene rivelato proprio in questo episodio, si tratta di un'azione ideata da lady Olenna Tyrell e Petyr Baelish con la complicità di Dontos Hollard e quella involontaria di Sansa.

Nei libri

L'episodio si basa sui seguenti capitoli di Tempesta di spade:

  • Capitolo 57, Daenerys V
  • Capitolo 61, Sansa V
  • Capitolo 72, Jaime IX
  • Capitolo 77, Tyrion XI

L'episodio si basa sui seguenti capitolo di Il banchetto dei corvi:

  • Capitolo 9, Brienne II
  • Capitolo 14, Brienne III
  • Capitolo 27, Jaime III
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.