FANDOM


Halder è un costruttore dei Guardiani della Notte soprannominato "Testa di Pietra". Si unisce alla confraternita nel 298 CA, a 16 anni. Prima di arrivare alla Barriera, era un apprendista tagliapietre.

Aspetto e Carattere

Halder è alto, forte e muscoloso. Jon Snow lo trova incredibilmente forte, ma facile da anticipare.

Nei Libri

Il gioco del trono

Halder è nello stesso gruppo di reclute di Jon Snow, ma la sua abilità di combattere viene reputata infima con disprezzo proprio da quest'ultimo. Quando Samwell Tarly arriva alla Barriera, ser Alliser Thorne sceglie Halder come suo primo avversario: ser Alliser esorta il ragazzo a fare del male al nuovo arrivato, ma viene fermato dall'intervento di Jon. Ser Alliser ordina quindi ad Halder di attaccare Jon questa volta, con l'aiuto di Rast e Albett: il terzetto viene però sonoramente sconfitto da Jon, quando Pyp e Grenn arrivano a dargli sostegno.

Halder viene assegnato al gruppo dei costruttori quando ser Alliser lo reputa abbastanza pronto da difendere la Barriera. Aiuta inoltre a intagliare la testa di lupo sull'elsa di Lungo Artiglio. E' poi uno degli amici che ferma Jon, impedendogli di abbandonare i Guardiani della Notte e diventare un disertore.

Tempesta di spade

Quando Jon si allena con Emmett, Halder e Cavallo proteggono Emmett da Jon. Halder si congratula con Jon dopo essere stato eletto come nuovo Lord Comandante dei Guardiani della Notte

Il banchetto dei corvi

Halder è d'istanza a Castello Nero.

La danza dei draghi

Halder è uno degli amici di Jon Snow presenti nella sala comune che cercano di invitare il neo eletto lord comandante a cenare con loro, senza successo. Jon, più tardi, decide di separare i suoi amici e mandare Halder alla Torre delle Ombre.

Nella serie TV

Prima Stagione

Halder è presente durante il discorso che il Lord Comandante, Jeor Mormont fa alle reclute "diplomate". Viene assegnato ai Costruttori.

Settima Stagione

Dopo la Breccia della Barriera, il destino di Matthar rimane sconosciuto.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.