FANDOM


Grenn era un ranger dei Guardiani della Notte che prese i voti nello stesso periodo di Jon Snow, di cui divenne buon amico.

Biografia

Passato

Grenn fu abbandonato da suo padre davanti ad una fattoria quando aveva solo 10 anni. Venne quindi allevato e cresciuto dal fattore ed ebbe una relazione con sua figlia.

Prima stagione

Grenn è una delle reclute dei Guardiani della Notte quando Jon Snow arriva a Castello Nero. Si allenano insieme sotto la guida di ser Alliser Thorne, che li insulta entrambi. Un giorno, durante un allenamento con spade non affilate, Jon sconfigge Grenn e lo ferisce a una mano. Grenn, Rast e Pypar, stufi di essere battuti dal giovane bastardo di Casa Stark, lo prendono da parte e lo accusano di umiliarli per mettersi in buona luce con ser Alliser. I tre vengono allontanati da Tyrion Lannister. Con il passare dei giorni, Jon riesce infine ad ottenere la fiducia e l'amicizia di Grenn e Pypar.

Grenn, Pypar e Jon fanno poi amicizia con la nuova recluta Samwell Tarly, anche lui oggetto di scherno da parte di Alliser Thorne per via del suo peso. Grenn si unisce poi a Jon e Pyp per presentarsi a Sam: gli chiede perché non ha risposto agli attacchi e rimane basito quando Sam gli dice che non l'ha fatto perché è un codardo. Non appena la nuova recluta si allontana, Grenn afferma di essersi pentito di averlo aiutato, visto che a nessuno piacciono i codardi.

Dopo aver ascoltato la storia di Sam, e come suo padre l'ha obbligato ad arruolarsi nei Guardiani della Notte, Jon convince le altre reclute a non fargli del male durante l'allenamento, senza badare agli ordini di ser Alliser. Grenn ha inizialmente paura delle conseguenze della disobbedienza, ma poi accetta, mentre Rast dichiara che obbedirà ad Alliser, se questo gli ordina di attaccare Sam e non si farà problemi a prendersela con “Messer Porcello”. Grenn, Jon e Pyp più tardi fanno visita a Rast e usano il metalupo Spettro per minacciarlo fino a fargli cambiare idea sulla questione Sam. Nella successiva sessione di allenamento, tutte le reclute hanno un atteggiamento di riguardo verso Sam, nonostante la rabbia di ser Alliser.

Nella successiva sessione di allenamento, tutte le reclute hanno un atteggiamento di riguardo verso Sam, nonostante la rabbia di ser Alliser. Su invito di Jon, Sam si unisce al gruppo formato da Jon stesso, Grenn, Pyp e Halder durante i pasti e poi si lega sempre di più a loro. Quando ser Alliser annuncia i nomi delle reclute pronte a diventare ufficialmente Guardiani, Grenn è uno delle otto persone comprese nel gruppo, insieme ai suoi amici. Grenn spera di essere assegnato al gruppo dei ranger, ma gli viene detto che è il gruppo a cui tutti ambiscono.

Grenn è nel gruppo di amici che impedisce a Jon di disertare quando viene a sapere che suo padre Eddard Stark è stato giustiziato. Quando Jon dice che suo fratello Robb ha bisogno di lui, Grenn ribatte che gli unici fratelli che ora ha sono quelli dei Guardiani della Notte: aggiunge che tutti sono dispiaciuti per la sorte di lord Eddard, ma Jon non può tornare indietro dopo aver pronunciato i voti. Grenn prende parte alla Grande Spedizione nei territori oltre la Barriera guidata da Jeor Mormont.

Seconda stagione

Grenn è assieme a Jon, Sam e Eddison Tollett nella spedizione oltre la Barriera quando questi sostano al Castello di Cratser e poi al Pugno dei Primi Uomini. Qualche tempo dopo, Edd, Grenn e Sam parlano mentre scavano latrine e discutono della possibilità che Jon, Qhorin il Monco e gli altri ranger separatisi dal gruppo possano essere morti. Grenn scopre una tavoletta di pietra contrassegnata con le rune dei Primi Uomini. Edd continua a scavare e gli dice di lasciare stare, ma il compagno lo solleva comunque. Sotto c'è un deposito di armi, principalmente punte di lancia e un corno, tutte avvolte in un mantello di Guardia della Notte. Sam li identifica come fatti di vetro di drago.

Edd, Grenn e Sam sono alla base del Pugno dei Primi Uomini per svolgere i loro compiti quando sentono i tre suoni del corno che segnalano la presenza di Estranei. Edd e Grenn abbandonano quindi le loro faccende per tornare all'accampamento, non accorgendosi che Sam è rimasto indietro.

Terza stagione

Grenn sopravvive alla Battaglia del Pugno dei Primi Uomini. Grenn è nel gruppo dei sopravvissuti che raggiunge il Castello di Craster: dopo l'ammutinamento, riesce a fuggire.

Quarta stagione

Edd e Grenn arrivano al Castello Nero

Grenn e Eddison Tollett ritornano al Castello Nero.

Eddison Tollett e Grenn fanno ritorno al Castello Nero dove riportano dell'ammutinamento al Castello di Craster. Quando Jon Snow decide di guidare una spedizione per catturare o uccidere tutti gli ammutinati di del castello di Craster, Grenn è uno dei primi ad offrirsi volontari per andare con lui. Prima di partire, Grenn mette in guardia Jon e Locke sulle abilità di Karl Tanner, il capo degli ammutinati, che essendo un ex taglia gole di Fondo delle Pulci è il più abile nel combattimento e quindi il più pericoloso. Grenn combatte a fianco dei suoi confratelli durante l'incursione al Fortino di Craster.

Grenn partecipa alla battaglia del Castello Nero, combattendo contro i bruti di Mance Rayder. I confratelli riescono a tenere lontani i nemici, ma un gigante riesce a farsi largo nel tunnel di ingresso principale. Quando capisce che il cancello non reggerà all'attacco della creatura, Jon manda un gruppo di confratelli, guidato da Grenn, giù nel tunnel, con l'ordine di difenderlo a costo della vita. Vedendo il gigante avvicinarsi, Donnel Hill cerca di scappare, ma Grenn gli impedisce di retrocedere, ricordando a lui e agli altri presenti il loro giuramento dei Guardiani della Notte. Grenn e gli altri riescono a fermare e uccidere la bestia, ma tutti muoiono nello scontro.

La mattina successiva, i confratelli si preparano a un secondo attacco e Jon confessa a Sam un piano suicida per porre fine alla minaccia: uccidere Mance Rayder ed eliminare l'unico elemento che tiene i bruti uniti. Mentre Jon si prepara a lasciare Castello Nero, vengono trovati i corpi di Grenn e degli altri uomini morti per difendere il tunnel dal gigante. 

Dietro le quinte

  • Grenn è stato interpretato da Mark Stanley mentre in italiano è stato doppiato da Mirko Mazzanti.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.