FANDOM


Lord Gendry Baratheon è un abile fabbro, un legittimo figlio bastardo di Re Robert Baratheon e Lord di Capo Tempesta

Dopo essere sfuggito al massacro degli altri bastardi di Re Robert ad Approdo del Re, Gendry è pronto per unirsi ai Guardiani della Notte prima di essere catturato e scambiato più volte: prima da Tywin Lannister ad Harrenhal, poi dalla Fratellanza Senza Vessilli e infine da Stannis Baratheon a Roccia del Drago. Dopo essere fuggito da Roccia del Drago con l'aiuto di Ser Davos Seaworth, Gendry torna ad Approdo del Re e rimane nascosto finché Davos non ritorna per lui. Successivamente accompagna Jon Snow in una spedizione oltre la Barriera per catturare un estraneo da mostrare al vertice alla Fossa del Drago, prima di unirsi ai ranghi dell'esercito di Daenerys Targaryen a Grande Inverno per combattere contro l'armata dei morti del Re della Notte.

Con la morte di Re Robert e dei suoi fratelli, Renly e Stannis, della figlia di Stannis Shireen, e con il massacro di tutti gli altri figli bastardi di Re Robert, Gendry è l'ultimo membro vivente della stirpe dei Baratheon. Per questo motivo, dopo la battaglia di Grande Inverno e la vittoria sui morti, la regina Daenerys Targaryen legittima Gendry come figlio legittimo di Robert Baratheon facendolo diventare il capo della ricostituita Casa Baratheon. In qualità ora di uno dei grandi lord dei Sette Regni, Gendry partecipa al Gran Concilio del 305 CA in seguito all'assassinio di Daenerys e si dichiara favorevole all'ascensione di Bran Stark come nuovo Re dei Sei Regni.

Biografia

Passato

Gendry è l'ultimo figlio bastardo vivente del Re Robert Baratheon, che durante tutta la sua infanzia non era a conoscenza dell'identità di suo padre. Gendry non ricevette mai il cognome bastardo usato nelle Terre della Corona (Waters) perché, come il resto dei suoi fratellastri, non è mai stato riconosciuto da Robert.

Gendry passò tutta la sua giovinezza ad Approdo del Re nel quartiere di Fondo delle Pulci, la zona più povera e malfamata della città. Sua madre era una cameriera di taverna con cui una volta Re Robert aveva fatto sesso e apparentemente Robert non sapeva nemmeno dell'esistenza di Gendry.  La madre di Gendry morì quando lui era molto giovane. Quando era ormai divenuto un giovane uomo, un signore sconosciuto pagava la sua quota di apprendista per poter imparare a fare il fabbro. Iniziò poi a lavorare come apprendista fabbro da Tobho Mott, un maestro armaiolo di Qohor, forgiando armature di fascia alta e armi per la nobiltà. Gendry divenne molto abile a se stante, e il pesante lavoro manuale lo costrinse a diventare un giovane uomo forte, ironicamente, facendo oscillare un pesante martello da fabbro proprio come Robert una volta fece oscillare il suo martello da guerra. Gendry lavorò con Tobho Mott per 10 anni.

Prima stagione

Gendry prima app

Gendry lavora nella fucina di Tobho Mott.

Investigando sulla morte di Jon Arryn, Lord Eddard Stark viene a sapere che Arryn è stato visto mentre visitava la fucina di Tobho Mott in città poco prima della sua morte. Anche Eddard ispeziona la fucina. Mott gli dice che Jon Arryn era venuto a chiedere notizie sulla nuova armatura, ma voleva anche parlare con l'apprendista di Mott: Gendry. Eddard ammira un elmo a forma di toro realizzato da Gendry. Quando il ragazzo dice a Lord Stark che l'elmo non è in vendita, Mott lo rimprovera per essersi rivolto in modo scortese al Primo Cavaliere del Re, ma Eddard rassicura il fabbro. Eddard scopre che Jon voleva sapere della madre di Gendry. Dà poi uno sguardo attento al ragazzo e si rende conto che Gendry è un figlio bastardo di Robert (che Eddard conosceva sin da quando erano giovani). Eddard non riesce tuttavia a capire perché Arryn stesse cercando di rintracciare i figli bastardi di Re Robert.

Arya e Gendry S1E10

Gendry incontra "Arry".

Pochi giorni dopo la morte di Re Robert e la conseguente ascesa al trono di suo figlio Joffrey Baratheon, Mott vende Gendry ai Guardiani della Notte come una delle reclute in partenza per il nord verso la Barriera. Nel gruppo incontra la giovane figlia di Lord Eddard, Arya Stark (travestita da ragazzo "Arry"), che è in fuga da Approdo del Re dopo che Re Joffrey ha fatto giustiziare suo padre Eddard per tradimento. Quando alcuni degli altri ragazzi molestano la ragazza per avere la sua spada, Gendry prende le difese della ragazza contro i due bulli.

Seconda stagione

Arya and Gendry 2x02

Gendry con "Arry" lungo la Strada del Re.

Gendry viaggia a nord sulla Strada del Re con Yoren e le sue reclute, facendo amicizia con Arya durante il viaggio. Dopo che Re Joffrey ha ordinato l'uccisione di tutti i figli bastardi di Re Robert per non avere eventuali rivali al trono, Gendry è ricercato dalla Guardia Cittadina di Approdo del Re per il fatto di essere un figlio bastardo di Re Robert, sebbene Gendry stesso non ne sia ancora a conoscenza.  Yoren intimidisce un paio di cappe dorate che vengono in cerca di Gendry. Gendry smaschera Arya riconoscendo che è una ragazza. Quest'ultima gli confida la sua identità e lo costringe a giurare di non rivelare a nessuno il suo segreto. Gendry è imbarazzato per aver parlato in modo così rozzo con una nobildonna di una nobile casa.

Le cappe dorate tornano con Ser Amory Lorch e una forza di soldati Lannister. Attaccano il gruppo e uccidono Yoren e catturano Arya, Gendry e altri sopravvissuti. Arya riesce a convincerli che Lommy Greenhands, che Polliver aveva ucciso, era Gendry perché aveva in mano l'elmo a forma di testa di toro di Gendry. I prigionieri vengono quindi portati a Harrenhal. Sono brutalmente torturati dagli uomini di Ser Gregor Clegane mentre vengono interrogati da un uomo chiamato Messer Sottile. Gendry viene selezionato come sua prossima vittima ma viene salvato appena in tempo con l'arrivo di Lord Tywin Lannister che rimprovera ai suoi uomini che i prigionieri sono più utili vivi. Tywin chiede a Gendry quale sia il suo mestiere e quando il ragazzo dice di essere un fabbro, Tywin lancia uno sguardo severo agli uomini di Clegane.

Gendry ad Harrenhal

Gendry lavora come fabbro ad Harrenhal.

Gendry viene messo al lavoro nella fucina del castello. Mentre Gendry si esercita con la spada, che viene criticata da Arya, Messer Sottile viene trovato morto in circostanze sospette, con il collo spezzato. Alcuni giorni dopo, Ser Amory viene ucciso tramite un dardo da lupo. Le morti spingono Tywin a lanciare un'indagine e alla fine incolpa gli infiltrati della Fratellanza Senza Vessilli, un gruppo di resistenza su cui Messer Sottile stava cercando di ottenere informazioni.
Frittella Gendry Arya fuga da Harrenhal

Frittella, Gendry e Arya evadono da Harrenhal.

Giorni dopo Tywin lascia Harrenhal per guidare il suo esercito in marcia (anche se, piuttosto che dirigersi a ovest per combattere Robb Stark, corre di fatto a sud per combattere Stannis nella battaglia delle acque nere). Prima che se ne vadano, Arya chiede a Jaqen H'ghar di aiutarli a scappare dal castello la notte stessa. Arya, Gendry e Frittella fuggono da Harrenhal scampando così per poco tempo il massacro di tutti i prigionieri rimasti nel castello per mano dell'esercito Lannister.

Terza Stagione

Arya, Gendry e Frittella Fratellanza

Arya, Gendry e Frittella incontrano la Fratellanza Senza Vessilli.

Il trio si mette in viaggio alla volta di Delta delle Acque, sede di Casa Tully, famiglia della madre di Arya. Nella foresta si imbattono nel gruppo partigiano noto come Fratellanza Senza Vessilli da cui vengono catturati. Tra i prigionieri della Fratellanza c'è anche Sandor Clegane, detto "il Mastino", che riconosce Arya Syark, rivelando così la sua identità a tutti. Mentre sono con la Fratellanza, Gendry li aiuta riparando un'armatura. Frittella decide di rimanere indietro alla locanda, perché questa vita pericolosa di avventurarsi in guerra non è per lui (e, come abile panettiere, la Fratellanza disse al locandiere che sarebbe rimasto come pagamento per tutti i loro pasti gratuiti). Felice del suo nuovo lavoro, Frittella dice addio a entrambi i suoi compagni di viaggio.
Gendry e Arya baciata dal fuoco

Arya e Gendry assistono al duello tra Beric Dondarrion e Sandor Clegane.

La Fratellanza porta i due ragazzi e Sandor nel loro nascondiglio in una grotta, dove Thoros li presenta al leader principale della Fratellanza, Beric Dondarrion. Spiega che sono un gruppo di resistenza il cui obiettivo è combattere per difendere i popolani , indipendentemente da quale parte della guerra li stia tormentando, poiché gli scontri tra i grandi signori stanno causando sofferenze diffuse tra di loro, sotto la direzione di R'hllor. Gendry in seguito assiste al duello tra Beric e il Mastino durante un processo per combattimento.

Gendry continua a lavorare come fabbro per la Fratellanza. Beric e Thoros hanno poi intenzione di usare Arya Stark per chiedere un riscatto agli Stark-Tully a Delta delle Acque in quanto hanno bisogno di oro per finanziare il loro gruppo di resistenza. Arya è quindi angosciata nell'apprendere che Gendry non intende venire con lei a Grande Inverno e i due ragazzi hanno una discussione a riguardo. Gendry spiega che la Fratellanza è la cosa più simile ad una famiglia di cui ha fatto parte fino ad ora. Quando Arya afferma che lei potrebbe essere la sua famiglia, le ricorda le differenze di classe sociale tra loro due: lei è ancora la figlia di una grande casa, mentre lui è solo un apprendista fabbro. Arya non sarebbe mai potuta essere la sua famiglia, per Gendry lei sarebbe sempre rimasta una lady.

Gendry venduto

Gendry venduto a Melisandre.

Arya e Gendry stanno facendo un allenamento di tiro con l'arco con la Fratellanza quando arriva Melisandre, con alcuni soldati di Stannis Baratheon, fratello minore del defunto Robert. Gendry è scioccato quando la Fratellanza lo consegna a Melisandre in cambio di due sacchi d'oro. Mentre lui e Melisandre attraversano silenziosamente la Baia delle Acque Nere, finalmente la donna gli rivela la verità della sua identità indicando la Fortezza Rossa come la casa di suo padre. Questo è il motivo per cui lei lo ha cercato e lo sta portando dal fratello minore di Robert, Stannis Baratheon - suo zio - sull'isola di Roccia del Drago.

Stannis esamina Gendry

Stannis Baratheon esamina Gendry.

Arrivato a Roccia del Drago, Stannis guarda brevemente Gendry e conferma che è chiaramente il figlio di Robert. Congedato Gendry, i consulenti di Stannis discutono su cosa fare con lui: Melisandre in realtà vuole uccidere Gendry con un sacrificio magico siccome ha il sangue di un re (da Robert). Davos Seaworth implora Stannis di non uccidere suo nipote, ma Stannis osserva amaramente di aver già ucciso un re avendo ucciso il suo stesso fratello Renly, ma Davos ribatte che Renly lo ha voluto cercando di usurpare la pretesa di Stannis al trono - ma suo nipote Gendry è solo un ragazzo innocente, e non sanno nemmeno se le affermazioni di Melisandre funzioneranno. Seaworth riesce a rimandare l'uccisione di Gendry.

Melisandre seduce Gendry

Melisandre seduce Gendry.

Melisandre mette Gendry in una camera sontuosa e lo seduce, ma la situazione cambia rapidamente quando lei lo lega al letto e cerca di ottenere il suo sangue per un rituale. Stannis lancia le sanguisughe che contengono il suo sangue nel fuoco, pregando per la morte dei tre re usurpatori ancora nel regno: Joffrey Baratheon, Balon Greyjoy e Robb Stark.

In seguito all'incidente, Gendry viene relegato in una cella sotto il castello. Dopo che Robb Stark fu tradito e ucciso alle Nozze Rosse, Stannis è convinto che il rituale di Melisandre debba aver funzionato, e che devono uccidere Gendry come un sacrificio per evocare un potere magico ancora più grande per reclamare il regno. Stannis non è contento di questo, ma pesa che la morte di un ragazzo (molto simile al figlio di Davos, Matthos Seaworth) è un piccolo prezzo da pagare rispetto alle molte migliaia che moriranno fintanto che la guerra andrà avanti. Sconvolto, Davos viene a fargli visita e la coppia discute le difficoltà di crescere come poveri cittadini comuni a Fondo delle Pulci, la zona periferica di Approdo del Re.

Gendry barca

Gendry fugge da Roccia del Drago.

Davos chiede perché Gendry si fidasse della Melisandre, alla quale il fabbro ammette di non essere mai stato con una bella donna nuda, quindi fu sopraffatto dalle pulsioni sessuali. Davos libera quindi Gendry, spiegandogli che il posto migliore per nascondersi sarebbe proprio sotto il naso dei Lannister. Manda Gendry a Approdo del Re su una barca a remi, l'unico modo per lasciare di nascosto Roccia del Drago, anche se Gendry ammette che non sa nuotare e non è mai stato su una barca a remi prima. Davos gli consegna una scorta di rifornimenti e gli dice di continuare a navigare verso ovest per diversi giorni, per evitare le pattuglie dei Lannister o di Stannis.

Settima stagione

Gendry con martello

Gendry con il suo martello da guerra.

Dopo aver fatto entrare di nascosto Tyrion Lannister ad Approdo del Re vicino alla Fortezza Rossa per incontrare suo fratello Jaime, Ser Davos Seaworth, ora consigliere principale del Re del Nord Jon Snow, trova Gendry in una fucina sulla Via dell'acciaio e gli propone di venire con lui. Non essendo mai stato felice di servire la famiglia che ha ucciso suo padre e che ha cercato di uccidere lui, Gendry spiega che aspettava da tempo una occasione del genere e accetta di venire con lui. Quando Davos avverte che sarà pericoloso e che dovrebbe prendere una delle spade nel negozio, Gendry sottolinea che non gli è mai stato insegnato a combattere correttamente, e che maneggia bene solo un martello da guerra da lui realizzato con un cervo, chiaro riferimento alle sue origini Baratheon. 

Davos-Gendry-Eastwatch

Davos Seaworth e Gendry.

Mentre si preparano a partire, due Cappe dorate arrivano per ispezionare la barca di Davos, e Gendry rimane di guardia mentre Davos li corrompe per andarsene. Quando le guardie ritornano dopo aver riconosciuto Tyrion Lannister, Gendry le uccide con il suo martello, permettendo ai tre di scappare.

Tornati a Roccia del Drago, Davos esorta Gendry a mantenere segreta la sua identità e ad andare sotto lo pseudonimo di Clovis, ma Gendry si presenta immediatamente a Jon Snow come figlio bastardo di Robert Baratheon, osservando come i loro padri - Robert BaratheonEddard Stark (la vera parentela di Jon è ancora sconosciuta a tutti) - si fidavano l'un l'altro, erano buoni amici e combattevano insieme e perciò non ci sarebbe stato motivo per lui di celare la sua vera identità al figlio di Ned Stark. Gendry si offre di accompagnare Jon nella sua spedizione oltre la Barriera e Jon accetta il suo aiuto. Al Forte Orientale, Gendry avverte Jon di non fidarsi della Fratellanza, essendo stato venduto a Melisandre da loro. Tuttavia, accompagna la squadra a nord della Barriera con l'intento di catturare un estraneo da mostrare a Cersei Lannister e agli altri Lord di Westeros per convincerli ad allearsi per combattere le armate dei morti.

Jon e compagni Oltre la Barriera

Gendry con Jon Snow e la sua compagnia oltre la Barriera.

In questa spedizione Gendry vede la neve per la prima volta in vita sua non essendo mai stato così a nord. Ad un certo punto la squadra si imbatte in un gruppo di estranei guidati da un'ombra bianca e riescono a catturare un estraneo uccidendo tutti gli altri. L'estraneo catturato tuttavia riesce a chiamare aiuto e ad attirare il resto dell'armata dei morti. Jon si rende conto che l'esercito dei morti sta arrivando e ordina a Gendry, che è il più veloce, di tornare al Forte Orientale per mandare un corvo a Daenerys Targaryen, chiedendole aiuto. Tormund convince Gendry a lasciare a loro il suo martello, poiché senza di esso sarà più veloce. Il martello viene usato da Sandor Clegane. Dopo un giorno di corsa, Gendry arriva stremato al Forte Orientale dove cade a terra esausto a pochi metri dalla Barriera. Gli viene quindi incontro Davos Seaworth che gli chiede cosa sia successo agli altri. Gendry, stremato, dice con un filo di voce di mandare un corvo a Daenerys, riuscendo così nella sua missione. Grazie a lui i compagni vengono infatti soccorsi e recuperati da Daenerys sopraggiunta con il drago Drogon a salvarli.

Ottava stagione

Gendry lavora S8

Gendry lavora le armi in vetro di drago a Grande Inverno.

Gendry viaggia con Jon Snow, Daenerys Targaryen e le loro armate per arrivare a Grande Inverno, dove inizia a lavorare nelle fucine per creare armi con il vetro di drago (ossidiana), unico materiale in grado di uccidere gli Estranei e l'esercito dei morti. Riesce a creare un'ascia a due lame con l'ossidiana per il Mastino e poi si riconcilia con Arya Stark che gli commissiona un'arma personalizzata. Dopo la caduta di Ultimo Focolare, Gendry e gli altri fabbri devono accelerare il loro lavoro, in quanto l'armata dei morti arriverà prima del previsto. Arya chiede a Gendry di descriverle che aspetto hanno gli estranei, al ché Gendry riassume la loro immagine in una parola: "Morte". 

Arya e Gendry

Arya bacia Gendry la vigilia della battaglia.

Mentre Arya pratica il suo tiro con l'arco, Gendry gli consegna la sua arma: un bastone da guerra con le lame di ossidiana ad entrambe le estremità. Sopraggiunta la notte, gli estranei sono ormai vicini a Grande Inverno. Temendo che quella possa essere la loro ultima notte da vivi, Arya e Gendry hanno un rapporto sessuale. Inizialmente Genry  mostra una leggera resistenza, ma cede rapidamente all'irresistibile senso di attrazione, anche se viene brevemente sorpreso dalle cicatrici che la ragazza ha ricevuto dall'Orfana mentre si spoglia. 

Lord Gendry Baratheon S8

Lord Gendry Baratheon di Capo Tempesta, appena legittimato.

Gendry sopravvive alla battaglia di Grande Inverno e durante il banchetto della vittoria, Daenerys Targaryen annuncia di aver deciso di legittimare Gendry, diventando il nuovo Lord di Capo Tempesta e capo della ricostituita Casa Baratheon. Dopo le celebrazioni, Gendry raggiunge Arya e la bacia per poi chiederle di sposarlo. Arya rimane senza parole e ricambia con un bacio. Tuttavia, Arya afferma che ogni donna sarebbe stata fortunata ad averlo come marito, ma che la vita non fa per lei, rifiutandolo. Arya continua a praticare il tiro con l'arco e Gendry rimane col cuore spezzato.

Brienne Davos Gendry Gran Concilio

Lord Gendry Baratheon partecipa al Gran Concilio del 305 CA.

Settimane dopo, in seguito alla battaglia di Approdo del Re e all'assassinio di Daenerys Targaryen per mano di Jon Snow, Gendry ritorna nella capitale dove prende parte al Gran Concilio del 305 CA come legittimo Lord di Capo Tempesta assieme ai più potenti lord e lady di Westeros per scegliere il nuovo sovrano dei Sette Regni. Dopo che Tyrion Lannister suggerisce il nome di Bran Stark, Lord Gendry Baratheon dà il suo consenso per la sua elezione.  

Dietro le quinte

  • Gendry Baratheon è stato interpretato da Joe Dempsie mentre in italiano è stato doppiato da Sacha De Toni.
  • Prima che gli fosse assegnato il ruolo di Gendry, Joe Depsie aveva fatto un provino per interpretare Pypar, amico di Jon Snow tra i Guardiani della Notte.
  • Nell'episodio Gli ultimi Stark dell'ottava stagione, dopo che Gendry viene legittimato da Daenerys Targaryen come "Lord Gendry Baratheon", legittimo erede di Re Robert Baratheon, il ragazzo lo comunica poi ad Arya Stark e le dice di non essere più un bastardo con il nome Gendry Rivers. Tale affermazione è sbagliata per due motivi:
    • Gendry non è mai stato un figlio bastardo di Robert propriamente detto, in quanto i figli bastardi sono quelli nati illegittimi ma poi riconosciuti dal padre naturale. Solo i figli bastardi possono perciò avere un cognome. Gendry non è mai stato riconosciuto da Re Robert e nemmeno lui sapeva di essere suo figlio prima che Robert morisse. Nel corso della serie, infatti, Gendry non è mai stato chiamato in altro modo che semplicemente "Gendry", senza alcun cognome.
    • In secondo luogo, Gendry Rivers è il cognome bastardo sbagliato. Il cognome Rivers è infatti usato per i figli bastardi nati nelle Terre dei Fiumi, mentre Gendry è nato ad Approdo del Re, nelle Terre della Corona, dove il cognome dei figli bastardi è Waters. Anche se si accettasse quindi che Gendry può avere un cognome da bastardo (come spiegato nel primo punto) il ragazzo dovrebbe chiamarsi "Gendry Waters". Nei doppiaggi della serie in alcune lingue straniere della serie (come ad esempio il doppiaggio tedesco), il palese errore è stato corretto e il nome pronunciato è "Gendry Waters". Sarebbe stato comunque sbagliato ma più plausibile se Gendry si fosse chiamato "Gendry Storm", il cognome dei figli bastardi delle Terre della Tempesta, dal momento che Robert Baratheon era un lord delle Terre della Tempesta (nei libri, l'unico bastardo riconosciuto di Robert si chiama "Edric Storm"), nonostante Gendry fosse nato nelle Terre della Corona.

Nei libri

Il personaggio di Gendry nei romanzi di Cronache del Ghiaccio e del Fuoco viene fedelmente rappresentato nella sua controparte televisiva solo fino alla terza stagione: nato e cresciuto come apprendista fabbro nella bottega di Thobo Mott, Gendry fa parte delle reclute dei Guardiani della Notte in viaggio con Yoren verso la Barriera. Come nella serie, durante il viaggio conosce Arya Stark e poi assieme a lei e a Frittella viene imprigionato d Harrenhal per poi riuscire a fuggire. I tre ragazzi si imbattono quindi nella Fratellanza Senza Vessilli, che li trattiene come loro "ospiti".

Da questo momento della serie, il personaggio assorbe parte del ruolo di Edric Storm, un altro figlio bastardo di Re Robert Baratheon che però non appare nella serie televisiva. Edric vive a Capo Tempesta sotto la protezione di Cortnay Penrose, il castellano. Allo scoppio della Guerra dei Cinque Re, Stannis Baratheon assedia il castello e prende sotto la propria protezione Edric con l'intento di usarlo come prova per le sue accuse di incesto nei confronti di Cersei e Jaime Lannister e delegittimare la pretesa al trono di Joffrey. Melisandre cerca di convincere Stannis a sacrificare Edric in quanto ella ritiene che il suo sangue sia "sangue di re" in grado di dare vita ai draghi di pietra di Roccia del Drago. Davos Seaworth, Primo Cavaliere di Stannis, ne organizza pertanto la fuga onde evitarne la morte. A differenza dei romanzi, invece, questo ruolo è sostituito da Gendry.

Nei romanzi, invece, Gendry si trova ancora con la Fratellanza Senza Vessilli anche dopo la fuga di Arya e viene anche nominato cavaliere da Beric Dondarrion.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.