Il Trono di Spade Wiki
Advertisement
Il Trono di Spade Wiki

" Non mi prendo gioco del Dio Abissale. Io sono il Dio Abissale. Da Vecchia Città a Qarth, quando gli uomini vedono le mie vele...pregano. "
-- Euron Greyjoy a suo fratello Balon Greyjoy


Re Euron Greyjoy era il fratello minore di Balon Greyjoy, il Lord di Pyke e in seguito Re delle Isole di Ferro, e di Aeron Greyjoy, un sacerdote del Dio Abissale. Era anche zio dei figli di Balon, Rodrik, Maron, Yara e Theon Greyjoy.

Dopo aver ucciso il fratello Balon, Euron viene acclamato dagli uomini di ferro come successore sul Trono di Sale, dando la caccia ai nipoti Theon e Yara Greyjoy, gli ultimi due figli sopravvissuti di Balon che si oppongono a Euron e si alleano con Daenerys Targaryen. Euron decide di allearsi con la Regina Cersei Lannister ed è nominato comandante della flotta reale - sebbene utilizzi principalmente la Flotta di Ferro come sue navi principali - dopo aver sconfitto gli alleati di Dorne de gli uomini di ferro di Yara di Daenerys, consegnando Ellaria e Tyene Sand in dono a Cersei Lannister, che intendeva sposare dopo la fine della guerra. Euron continua a rimanere un alleato di Cersei, trasportando la Compagnia Dorata a Westeros, uccidendo il drago Rhaegal e combattendo nella battaglia di Approdo del Re, dove la sua flotta viene bruciata dal drago Drogon. Euron viene ucciso durante la battaglia da Jaime Lannister, fratello e amante di Cersei.

Biografia

Passato

Euron Greyjoy è il fratello minore di Balon Greyjoy, capo di Casa Greyjoy, Lord di Pyke e Lord delle Isole di Ferro.

All'inizio della ribellione dei Greyjoy, quando Balon si dichiarò autoproclamò Re delle Isole di Ferro, Euron guidò un coraggioso attacco al porto di Lannisport bruciando l'intera flotta di Tywin Lannister all'ancora.

In seguito al fallimento della Ribellione dei Greyjoy, Euron andò in esilio e trascorse gli ultimi anni come un pirata, navigando da Vecchia Città a Qarth fino alle Isole dell'Estate. Una volta perse i sensi durante una tempesta mentre navigava sul Mare di Giada e il suo equipaggio fu costretto a legarlo all'albero per impedirgli di saltare in mare. Successivamente Euron, adirato, mozzò la lingua a tutti i membri della ciurma.

Sesta stagione

Euron (destra) incontra suo fratello Balon Greyjoy.

Euron Greyjoy torna alle Isole di Ferro al termine della Guerra dei Cinque Re uccidendo suo fratello Balon per impossessarsi del Trono di Sale.

Il giorno successivo, durante il funerale di Balon, gli Uomini di Ferro devono eleggere un nuovo Re e Yara Greyjoy si candida giurando di vendicare la morte del padre. A quel punto arriva Euron che non nasconde di aver ucciso lui Balon e si propone come Re cominciando a deridere il nipote Theon per i suoi fallimenti e per essere stato castrato, suscitando il divertimento degli uomini di ferro.

Euron consacrato al Dio Abissale come nuovo Re delle Isole di Ferro.

Yara è infuriata con lo zio per la morte del padre, ma Euron ne va fiero sostenendo che Balon ha sempre guidato gli uomini di ferro in due guerre che non potevano sperare di vincere, e si scusa anzi con i capitani per non essere tornato per ucciderlo prima. Gli uomini di ferro gli danno perfettamente ragione e lo acclamano come nuovo re. Euron dice inoltre che intende navigare verso la Baia degli Schiavisti per allearsi con Daenerys Targaryen, riportarla a Westeros come sua moglie e conquistare i Sette Regni con le loro forze combinate.

Dopo il rituale di consacrazione al Dio Abissale, Euron diventa ufficialmente nuovo Re delle Isole di Ferro. Come prima cosa Re Euron ordina agli uomini di ferro di trovare e uccidere i suoi nipoti Yara e Theon, che nel frattempo sono scappati con le migliori navi della Flotta di Ferro. Euron allora, furioso, ordina di abbattere tutti gli alberi delle isole e di iniziare la costruzione di una nuova e più potente flotta.

Settima stagione

Euron Greyjoy al cospetto della Regina Cersei Lannister.

Non avendo incontrato Daenerys, Euron salpa con la flotta di ferro verso Approdo del Re, rispondendo all'invito di Cersei Lannister, la nuova regina dei Sette Regni. Cersei gli propone un'alleanza tra la Corona e gli Uomini di Ferro, a cui Euron aggiunge una proposta di matrimonio. Tuttavia Cersei rifiuta i corteggiamenti di Euron, al ché il Re delle Isole di Ferro le promette che tornerà con un dono che le conquisterà il cuore.

Alla ricerca del suo dono promesso per Cersei, Euron intercetta e attacca la flotta di Yara, che era partita da Roccia del Drago e stava navigando verso Dorne, per consolidare gli eserciti e la flotta dei dorniani. La Silenzio, la nave di Euron attacca a sorpresa la Vento Nero, la nave di Yara e Theon, andandone all'arrembaggio. Durante la battaglia Euron uccide le sorelle Obara e Nymeria Sand e prende in ostaggio Yara esortando il nipote Theon a venire a salvarla. Theon, tuttavia, si getta fuori bordo e scappa, suscitando le risa di Euron per la sua codardia, sostenendo che sia letteralmente un "senza palle".

Euron sfila vincitore per le strade di Approdo del Re.

La Flotta di Ferro fa ritorno ad Approdo del Re dove Euron percorre la strada principale verso la Fortezza Rossa sfilando con i propri prigionieri: la nipote Yara, Ellaria Sand e sua figlia Tyene, queste ultime due responsabili della morte di Myrcella Baratheon, figlia di Cersei. Il dono che Euron aveva promesso alla regina sono proprio le due responsabili della morte di sua figlia, consegnandole così la possibilità di vendicarsi. Cersei è lieta e, a sua volta, promette di soddisfare la sua richiesta di matrimonio di Euron dopo la vittoria della guerra. Euron quindi si avvicina a Jaime Lannister, fratello e amante di Cersei, provocandolo deliberatamente sul fatto che Cersei lo sposerà. Alla Euron viene infine ordinato di salpare nuovamente e conduce la flotta di ferro a ovest verso Castel Granito dove attacca e distrugge i resti della flotta di Daenerys che stanno assediando il castello dei Lannister.

Euron osserva il non-morto.

Euron Greyjoy partecipa al vertice alla Fossa del Drago durante il quale Jon Snow e Daenerys Targaryen chiedono a Cersei di interrompere la guerra per unirsi e fronteggiare insieme il vero nemico: gli estranei. All'incontro è presente anche Theon, motivo per cui Euron interrompe un attimo il vertice e non perde occasione per schernirlo dicendo che se non si sottometterà a lui ucciderà Yara. Jon Snow e Daenerys hanno portato al vertice un estraneo per provare a Cersei che la minaccia è reale. Euron è atterrito dalla creatura e chiede a Snow se gli estranei sanno nuotare. Quando Snow gli dice di no, Euron ne è sollevato dicendo di volersi rifugiare alle Isole di Ferro. Prima di lasciare il vertice, Euron consiglia scherzosamente a Daenerys Targaryen di fare lo stesso rifugiandosi a Roccia del Drago in modo che loro siano gli unici rimasti dopo la fine dell'inverno.

Cersei in seguito rivela privatamente a Jaime che Euron è in realtà diretto ad Essos per portare la Compagnia Dorata a Westeros affinché si unisca alle loro armate.

Ottava stagione

Euron con Cersei Lannister.

Euron Greyjoy fa ritorno ad Approdo del Re con la Compagnia Dorata e Cersei riceve Euron e Harry Strickland, capitano della compagnia, nella sala del trono. Cersei è indispettita per il fatto che gli elefanti non sono stati trasportati in quanto non adatti ai viaggi sul mare. Euron continua ad avanzare la sua proposta di matrimonio con Cersei, e dopo alcune resistenze da parte di Cersei, questa accetta che lui la segua nei suoi appartamenti. I due hanno un rapporto sessuale, e nonostante la sua apparente soddisfazione, lei dice che lui è l'uomo più arrogante che abbia mai incontrato. Nel frattempo sua nipote Yara è ancora sua prigioniera a bordo della sua nave, ma viene liberata da Theon e un gruppo di Uomini di Ferro a lei fedeli.

Euron usa lo scorpione per abbattere i draghi di Daenerys.

Settimane dopo, in seguito alla vittoria dei vivi sugli Estranei nella battaglia di Grande Inverno, Daenerys ritorna con la sua flotta a Roccia del Drago per riprendere la sua guerra per il Trono di Spade. Tuttavia Euron tende un'imboscata alla flotta Targaryen quando questa è all'ancora. Il drago Rhaegal viene abbattuto, molte navi vengono affondate e Missandei, ancella e amica di Daenerys, viene fatta prigioniera. Euron ritorna quindi ad Approdo del Re dove consegna Missandei alla Regina Cersei. Quest'ultima mente ad Euron dicendo di essere incinta di suo figlio (mentre in realtà il padre è suo fratello Jaime). Euron Greyjoy è poi presente durante le trattative sulle mura di Approdo del Re con Daenerys e le sue armate e assiste all'esecuzione di Missandei da parte di ser Gregor Clegane per ordine di Cersei.

Euron Greyjoy ferito a morte da Jaime Lannister.

Durante la battaglia di Approdo del Re, la Flotta di Ferro di Euron viene colta si sorpresa da Daenerys, in sella al suo drago Drogon, la quale distrugge tutte le navi in pochi minuti. Euron si mette in salvo saltando fuoribordo poco prima che la sua nave venga raggiunta dal soffio di fuoco del drago. Raggiunge a nuoto la spiaggia adiacente alla Fortezza Rossa, dove incontra Jaime Lannister che sta cercando di entrare nella fortezza tramite un passaggio segreto. Qui Euron sfida da Jaime e tra i due inizia un violento combattimento nel quale Euron riesce a ferire il Lannister, ma alla fine lo Sterminatore di Re ha la meglio trafiggendo Euron in pieno petto. Prima di morire dissanguato, Euron si congratula con lo Sterminatore di Re per aver ucciso "un altro re", ritenendosi però soddisfatto di aver ferito mortalmente Jaime.

Dietro le quinte

  • Euron Greyjoy è stato interpretato da Pilou Asbæk mentre in italiano è stato doppiato da Stefano Alessandroni.
  • Pilou Asbæk ha solo quattro anni in più di Alfie Allen, che interpreta il nipote di Euron Theon e solo un anno in più di Gemma Whelan, che interpreta la nipote di Euron Yara.
  • Nei romanzi di Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, Euron Greyjoy indossa una benda sull'occhio sinistro, motivo per cui è soprannominato "Occhio di Corvo". Nella serie televisiva è stato deciso che Euron abbia entrambi gli occhi e la motivazione è stata data dall'attore Pilou Asbæk stesso, il quale ha scritto su Twitter: "Mi spiace, ma con tutte le perone che Euron deve uccidere ha bisogno di entrambi gli occhi".
  • Secondo una teoria dei fan, nei romanzi Euron Greyjoy e Daario Naharis sarebbero la stessa persona: Daario è un travestimento che Euron si è dato per spiare su Daenerys e sfruttarla per i suoi piani.

Nei libri

Nei romanzi di Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, Euron Greyjoy è descritto come un uomo con barba e capelli neri e indossa una benda sull'occhio sinistro ed è soprannominato "Occhio di Corvo". Secondo il nipote Theon la benda nasconde un "occhio nero che brilla di cattiveria". Durante l'esilio inizia a bere l'Ombra della Sera, e per questo le sue labbra assumono un colore bluastro. È famoso per i giochetti crudeli e per la guerra psicologia che combatte con chiunque lo circondi, ed è per questo motivo odiato dai suoi fratelli. In particolare da Victarion, il quale veniva schernito da giovane, e da Aeron, per motivi non ancora del tutto chiari (un capitolo di TWOW dal POV di Aeron dice che Euron abusava di lui) .

Se nella serie Euron è soltanto un soldato al servizio di Cersei e sembrava interessato al sesso con lei, nei libri non mostra alcun interesse a schierarsi con i Lannister, ma sembra intento a sfruttare Daenerys e i suoi draghi per i suoi piani. Se nella serie è un abile guerriero, nei romanzi deve la sua forza soprattutto alla magia del sangue (mentre è Victarion il Greyjoy più abile in battaglia).

Lo si vede assediare Vecchia Città con una flotta di Uomini di Ferro, possibilmente perché interessato ai segreti dell'ordine dei Maestri.


Advertisement