Il Trono di Spade Wiki
Advertisement
Il Trono di Spade Wiki

Ellaria Sand era l'amante del Principe Oberyn Martell e madre delle quattro figlie bastarde di Oberyn, dette Serpi delle Sabbie. Anche Ellaria a sua volta è una figlia bastarda, suo padre era Lord Harmen Uller un nobile di Dorne, e come tale porta il cognome Sand, come tutti i bastardi a Dorne. La donna è un'adoratrice della dea dell'amore Lyseniana e viene descritta da Oberyn come sessualmente avventurosa e probabilmente bisessuale.

Ellaria accompagna Oberyn ad Approdo del Re al matrimonio di Joffrey Baratheon e Margaery Tyrell. Assiste anche al processo per singolar tenzone di Tyrion Lannister, durante il quale Oberyn muore brutalmente per mano di ser Gregor Clegane. Da questo momento nutre un profondo odio per Casa Lannister meditando vendetta e intendendo usare la giovane Myrcella Baratheon, di sangue Lannister, per conseguire tale scopo. Percepita la minaccia, i Lannister organizzano la partenza di Myrcella da Dorne per tornare ad Approdo del Re, ma la ragazza viene avvelenata il giorno della partenza da Ellaria con un bacio avvelenato. Ellaria Sand organizza poi un colpo di stato uccidendo Doran Martell mentre le Serpi delle Sabbie uccidono il suo legittimo erede Trystane Martell. Fatto ciò, Ellaria si autoproclama come nuova leader di Casa Martell e si allea con Daenerys Targaryen. Ellaria viene catturata da Euron Greyjoy, il quale la consegna alla Regina Cersei Lannister, madre di Myrcella, la quale si vendica dell'omicidio della figlia. Dopo aver imprigionato Ellaria e la sua ultima figlia Tyene nelle celle, Cersei somministra a Tyene lo stesso veleno usato da Ellaria su Myrcella, e perciò condanna Ellaria a guardare la figlia morire sotto i suoi occhi.

Biografia

Passato

Ellaria Sand è amante del Principe Oberyn Martell e madre di quattro delle sue otto figlie bastarde. La donna è un'adoratrice della dea dell'amore Lyseniana e viene descritta da Oberyn come sessualmente avventurosa e probabilmente bisessuale.

Quarta Stagione

Fuori dalle mura della città, Tyrion Lannister, il suo scudiero Podrick Payne e Bronn attendono l'arrivo del principe Doran Martell e dei suoi uomini, ma vengono informati che a causa delle condizioni di salute di Doran sarà il principe Oberyn a prendere parte al matrimonio reale in vece del fratello maggiore, accompagnato dalla sua fedele amante, Ellaria. Oberyn e la donna visitano il bordello di Ditocorto e qui, in seguito, rivelano al Folletto le loro reali motivazioni riguardo al loro arrivo ad Approdo del Re: i due sono in cerca di vendetta per la morte della sorella di Oberyn, Elia.

Ellaria con Oberyn Martell al matrimonio reale.

In seguito Ellaria e Oberyn sono invitati a partecipare ai festeggiamenti del matrimonio tra il re Joffrey Baratheon e lady Margaery Tyrell. Durante la cerimonia, Oberyn Martell gode di un breve flirt con Loras Tyrell, proprio sotto gli occhi di Ellaria. Dopo l'arrivo della torta nuziale, il re chiede che gli venga portata la coppa di vino, servita da Tyrion. Dopo qualche istante, però, il re inizia a tossire e a soffocare. Caduto a terra e tra le braccia dei suoi genitori, Cersei e Jaime, il re esala l'ultimo respiro puntando il dito contro Tyrion, che sta esaminando il calice caduto. Cersei, furiosa e piena di dolore, accusa pubblicamente Tyrion di regicidio.

Oberyn e Ellaria sono interrotti da Tywin Lannister.

Nei giorni successivi alla morte di Joffrey, Ellaria e Oberyn fanno visita al bordello cittadino di Ditocorto. In questa occasione, Ellaria viene servita da Marei e da un'altra donna; mentre Oberyn gode della compagnia del giovane Olyvar. Ellaria ruba un bacio da Olyvar, ma il ragazzo si scusa e le spiega che semplicemente non ha sviluppato alcun gusto per le donne, prediligendo la compagnia degli uomini. Olyvar domanda poi al principe di Dorne quale sia il suo reale orientamento sessuale, e Oberyn gli spiega che egli, come la compagna Ellaria, non si limita all'intimità con un solo genere, ma gradisce la compagnia di entrambi, in modo da avere più esperienze sessuali possibili prima di diventare vecchio. Mentre Oberyn riceve una visita da Lord Tywin che gli propone di unirsi a lui e a Mace Tyrell quale giudice nel processo di Tyrion; Ellaria, Olivar e il resto delle prostitute sono costrette ad abbandonare la stanze.

Ellaria Sand assiste all'orribile morte dell'amato Oberyn.

Ser Gregor Clegane, campione di Cersei, affronta il Principe Oberyn Martell, il quale combatte per Tyrion. La Vipera Rossa, grazie alla sua agilità, riesce a ferire e a far crollare la Montagna, ma per ottenere la sua confessione per l'omicidio di sua sorella Elia Martell e i suoi figli, posticipa il colpo di grazia, venendo così colto di sorpresa dall'avversario. Questi confessa tutto quello che Oberyn voleva sentire, proprio mentre gli fracassa il cranio a mani nude, nello stesso modo in cui dice di aver ucciso Elia. Sconvolta dalla morte del suo amato, Ellaria abbandona la città.

Quinta Stagione

Ellaria discute con Doran Martell.

Ad Approdo del Re, Cersei riceve la collana di sua figlia Myrcella come segno di minaccia da parte dei Martell del Principato di Dorne. Ai Giardini dell'Acqua, Ellaria Sand sprona il Principe Doran Martell a vendicare il fratello, spedendo a Cersei i pezzi di sua figlia Myrcella Baratheon, ospite nella loro corte. Doran è contrario al vendicarsi, in quanto Oberyn ha scelto volontariamente il rischio che lo ha portato alla morte, e decide di non intervenire per non provocare una guerra.

Ellaria si incontra con tre delle Serpi delle Sabbie: sua figlia Tyene, Obara e Nymeria Sand. Le tre mettono al corrente Ellaria che Jaime Lannister ha raggiunto Dorne di nascosto con l'obbiettivo di riportare Myrcella al sicuro ad Approdo del Re. Per questo motivo, Ellaria e le Serpi decidono che è il momento di agire e pianificano di rapire la principessa.

Nel frattempo, Jaime Lannister e Bronn riescono ad entrare nei Giardini d'Acqua travestiti da soldati dorniani. Trovata Myrcella, Jaime cerca di persuaderla a fuggire con lui, ma la principessa è determinata a restare con Trystane. All'improvviso, Jaime, Bronn e i due principi vengono sorpresi dalle Serpi delle Sabbie, intenzionate a rapire la giovane Baratheon. Ha luogo dunque un combattimento, durante il quale Bronn viene ferito al braccio da una daga di Tyene Sand. A quel punto intervengono Hotah e le sue guardie, che arrestano Jaime, Bronn, le Serpi ed Ellaria, la quale era rimasta nascosta in attesa.

Ellaria (a destra accanto a Jaime) assieme a Doran e la sua corte.

Jaime Lannister riceve la visita di Myrcella, accompagnata dal Capitano delle Guardie Areo Hotah. Jaime cerca di convincere la ragazza a tornare ad Approdo del Re, ma lei rifiuta, dicendo di essere innamorata di Trystane Martell. Jaime Lannister viene condotto al cospetto di Doran Martell, il quale gli chiede come mai abbia provato a rapire la principessa invece di discuterne con lui, che desidera la pace. Doran concede comunque al Lannister di tornare ad Approdo del Re con Myrcella e Trystane, che avrebbe partecipato al Concilio Ristretto, così da mantenere intatta l'alleanza tra la Corona e Dorne. Il principe Martell concede la libertà anche a Bronn, che riceve come unica punizione un pugno sulla faccia, come egli stesso fece a Trystane.

Ellaria Sand bacia Myrcella Baratheon, avvelenandola.

Al porto dei Giardini dell'Acqua, a Dorne, Jaime, Bronn, Myrcella ed il principe Trystane Martell si accomiatano dal principe Doran Martell, le Serpi delle Sabbie ed Ellaria Sand. Quest'ultima saluta con estrema dolcezza Myrcella baciandola sulla bocca. Una volta salpati, Jaime confessa a Myrcella di essere suo padre, oltre che suo zio. La giovane principessa lo previene dicendogli che già lo aveva intuito e i due si abbracciano, ma subito dopo inizia a colare del sangue dal naso e dalla bocca della ragazza: è stata avvelenata da Ellaria Sand per mezzo del veleno che si era spalmata sulle labbra. La madre delle Serpi beve l'antidoto mentre Jaime cerca inutilmente di aiutare la figlia morente.

Sesta Stagione

Ellaria Sand uccide Doran Martell.

A Dorne, nei Giardini dell'Acqua, Ellaria e il principe Doran, seguiti dalle guardie del corpo si sua maestà e dalla figlia della donna, Tyene, stanno facendo una passeggiata. Il principe Doran riceve una lettera che la principessa Myrcella, durante il suo viaggio di ritorno a casa, è stata avvelenate. Doran intuisce subito ciò che in realtà deve essere successo, ma è troppo tardi, perchè Ellaria e sua figlia Tyene uccidono l'impopolare principe Doran e il capo delle guardie Areo Hotah di fronte all'indifferenza delle altre guardie del corpo. Mentre muore, Ellaria rimprovera il principe per avere consentito ai Lannister di averla fatta riguardo la morte di entrambi i suoi fratelli. Lentamente dissanguato, Doran implora per la vita di suo figlio ma Ellaria rifiuta di risparmiarlo. La donna ha già pianificato la morte di Trystane Martell, come parte del suo colpo di stato, infatti ha già inviato Obara e Nymeria a tendergli un'imboscata e ucciderlo.

Olenna Tyrell e Ellaria si incontrano con Varys.

Fatto ciò, Ellaria si autoproclama come nuova leader di Casa Martell e si allea con Daenerys Targaryen. La notizia giunge fino ad Approdo del Re, dove Jaime Lannister teme per la salvezza della su casata. A Dorne, Lady Olenna Tyrell incontra Ellaria Sand e le Serpi delle Sabbie per discutere di una possibile alleanza contro i Lannister. Poichè l'ultima visita di un Tyrell a Dorne risale a più di 300 anni prima, ed essendosi conclusa in tragedia, Olenna, dapprima titubante, viene persuasa dall'ingresso di Varys, che offre alla donna vendetta per le sorti della sua famiglia, al grido di "Fuoco e Sangue" (motto di casa Targaryen).

Settima stagione

Ellaria Sand partecipa al consiglio di guerra di Daenerys Targaryen a Roccia del Drago.

Ellaria Sand partecipa al consiglio di guerra di Daenerys Targaryen a Roccia del Drago per pianificare l'invasione di Westeros e sconfiggere la Regina Cersei Lannister. Qui ha una discussione con Tyrion Lannister, il quale la si confronta con lei riguardo al suo ruolo nell'omicidio di sua nipote Myrcella Baratheon, una ragazza innocente. Ellaria replica dicendo che il suo più grane rimpianto è che Oberyn sia morto combattendo per lui, un Lannister. I due vengono interrotti da Daenerys, che dice ad Ellaria di vere maggior rispetto per Tyrion in quanto Primo Cavaliere della Regina. Ellaria e Olenna Tyrell acconsentono al piano di Tyrion di usare gli eserciti congiunti di Dorne e dell'Altopiano per assediare Approdo del Re. Le Flotta di Ferro di Yara Greyjoy traghetterà Ellaria e le sue armate a Dorne da cui poi partirà l'offensiva con i Tyrell verso la capitale.

Ellaria bacia Yara Greyjoy.

Durante la navigazione nel Mare Stretto, Ellaria Sand e le sue figlie sono a bordo della Vento Nero, ammiraglia di Yara Greyjoy. Ellaria entra in buoni rapporti con Yara e le due iniziano a corteggiarsi vicendevolmente. Quando le due iniziano a baciarsi, la Vento Nero viene speronata dalla Silenzio, la potente nave da guerra di Euron Greyjoy, che attacca la flotta di Yara con la sua nuova Flotta di Ferro. La Flotta di Ferro di Yara, colta di sorpresa, non riesce a respingere il nemico e in breve viene distrutta. Durante l'attacco Nymeria e Obara vengono uccise mentre Tyene e sua madre Ellaria si nascondono sottocoperta. Dopo essere state catturate dagli Uomini di Ferro di Euron, Ellaria dice loro di ucciderle, non volendo che lei e la figlia siano fatte prigioniere.

Euron Greyjoy sfila vincitore per le strade di Approdo del Re con Yara, Ellaria e Tyene Sand.

Ellaria, Tyene e Yara vengono fatte sfilare in catene per le strade della capitale tenute legate da Euron, che sfila a cavallo trionfante verso la Fortezza Rossa. Mentre passano, Yara e le due dorniane vengono continuamente colpite da frutta, cibo e altro gettato dalla folla. Ellaria, Tyene e Yara sono portate davanti alla regina Cersei Lannister, ora alleata di Euron, che lo nomina comandante della flotta. Ellaria e Tyene vengono incatenate e imbavagliate nelle celle nere della Fortezza Rossa mentre Yara rimane prigioniera a bordo della Silenzio.

Cersei ottiene la sua vendetta su Ellaria Sand.

Più tardi, Cersei fa visita ad Ellaria e Tyene nella loro cella, dove entrambe sono imbavagliate e incatenate ai polsi su muri opposti, una di fronte all'altra. Accompagnata da Ser Gregor Clegane e Qyburn, Cersei provoca Ellaria ricordandole l'orribile morte del suo amato Oberyn Martell per mano di ser Gregor. Cersei domanda alla donna perché abbia dovuto uccidere la sua unica figlia femmina, senza tuttavia attendere una risposta. Così facendo la regina si avvicina a Tyene, elogiando la sua bellezza e domandandosi come possa ucciderla. Dopo avere elencato alcune alternative si dolorose e sanguinose, decide di donarle una morte lenta, baciandola. Nel medesimo istante, Ellaria capisce che il rossetto di Cersei è intriso dello stesso veleno che aveva utilizzato per uccidere Myrcella. Anche Tyene, disperata, dopo pochi secondi, realizza di stare per morire. Dopo di che Cersei guarda Ellaria dritta negli occhi e le spiega quale sarà la sua vera punizione: la lascerà marcire in questa cella, a guardare "il bel volto della figlia sbriciolarsi in ossa e polvere" e che si assicurerà di nutrirla a sufficienza affinché questo possa continuare ad accadere. Prima di lasciare la stanza, Cersei ordina che le torce siano regolarmente sostituite in modo che Ellaria non si perda neanche un momento della morte di Tyene.

Ottava stagione

Il fato di Ellaria Sand alla fine della serie è sconosciuto. Dopo la morte di Tyene potrebbe essere stata giustiziata o lasciata morire di fame. Se fosse sopravvissuta fino alla battaglia di Approdo del Re, in cui Daenerys Targaryen in sella a Drogon rade al suolo la capitale, Ellaria potrebbe essere morta nei crolli delle celle della Fortezza Rossa. In ogni caso, è plausibile che Ellaria Sand sia morta.

Dietro le quinte

  • Ellaria Sand è stata interpretata da Indira Varma mentre in italiano è stata doppiata da Francesca Manicone.
Advertisement