FANDOM


Il Principe Doran Martell era il principe di Dorne e signore di Lancia del Sole. Era il primogenito della precedente principessa di Dorne e aveva tre fratelli e una sorella minori: Mors e Olyvar (entrambi morti da bambini), Elia e Oberyn Martell.

Doran era un uomo cauto e silenzioso che tendeva a non esprimere le sue emozioni o confidare i suoi piani neanche ai suoi famigliari. Doran è un principe molto saggio e prudente; persegue la sua politica in modo molto abile e nascosto. La sua salute è piuttosto precaria, minata da una terribile gotta, che ha colpito le mani e soprattutto le gambe, tanto da costringerlo in una sorta di sedia a rotelle. È per questo motivo che preferisce risiedere più spesso ai Giardini dell'Acqua anziché nella capitale, dato il clima meno impietoso e l'ambiente più pacifico di questi luoghi.

Allo scoppio della Guerra dei Cinque Re decise di rimanere neutrale, pur provando dell'odio contro la Casa Lannister, ma, in seguito alla promessa di nozze fra suo figlio Trystane e la Principessa Myrcella Baratheon, dichiarò il suo sostegno a Re Joffrey. Venne assassinato assieme al suo erede Trystane in un colpo di stato ad opera di Ellaria Sand e delle Serpi delle Sabbie per non aver preso alcun provvedimento contro i crimini dei Lannister commessi nei confronti di Dorne e Casa Martell.

Biografia

Passato

Evita di farsi vedere dal popolo e si mostra soltanto ai consiglieri e ai cortigiani più fidati per nascondere la sua debolezza ai nemici. La madre di Doran muore durante o subito dopo la Ribellione di Robert, permettendo a Doran di succederle.

In quanto sostenitori dei Targaryen durante la guerra e a causa dell’omicidio di Elia durante il sacco di Approdo del Re, Oberyn desidera che Dorne si proclami in favore di Viserys, l’ultimo erede Targaryen vivo. Doran, però, decide diversamente: egli infatti negozia con Jon Arryn per dimostrare di aver accettato e perdonato il fatto, sebbene molte persone sospettino che i Martell (Doran incluso) provino ancora dell’odio per i Lannister.

Quinta Stagione

Ad Approdo del Re, Cersei riceve la collana di sua figlia Myrcella come segno di minaccia da parte dei Martell del Principato di Dorne, dove la ragazza risiede dall'inizio della Guerra dei Cinque Re. La Regina Reggente chiede a Jaime di andare a sud per assicurarsi della sicurezza della loro figlia. Jaime viaggerà con Ser Bronn, il quale viene distolto dal suo interesse per Lollys Stokeworth e accetta di seguire lo Sterminatore di Re in cambio di un matrimonio più conveniente di quello precedentemente programmato da Cersei.

A Dorne, mentre la principessa Myrcella e il principe Trystane Martell passeggiano nei Giardini d'Aqua, Ellaria Sand, amante del defunto Oberyn Martell, sprona il Principe Doran a vendicare il fratello, spedendo a Cersei i pezzi di sua figlia. Doran è contrario al vendicarsi, in quanto Oberyn ha scelto volontariamente il rischio che lo ha portato alla morte, e decide di non intervenire per non provocare una guerra. Mentre Myrcella Baratheon e Trystane Martell si scambiano baci nei giardini, Doran Martell ricorda alla sua guardia Areo Hotah che la sicurezza dei due principi è di vitale importanza. Nel frattempo, Jaime Lannister e Bronn riescono ad entrare nei Giardini d'Acqua travestiti da soldati dorniani. Trovata Myrcella, Jaime cerca di persuaderla a fuggire con lui, ma la principessa è determinata a restare con Trystane. All'improvviso, Jaime, Bronn e i due principi vengono sorpresi dalle Serpi delle Sabbie, intenzionate a rapire la giovane Baratheon. Ha luogo dunque un combattimento, durante il quale Bronn viene ferito al braccio da una daga di Tyene Sand. A quel punto intervengono Hotah e le sue guardie, che arrestano Jaime, Bronn, le Serpi ed Ellaria, la quale era rimasta nascosta in attesa.

Jaime Lannister riceve la visita di Myrcella, accompagnata dal Capitano delle Guardie Areo Hotah. Jaime cerca di convincere la ragazza a tornare ad Approdo del Re, ma lei rifiuta, dicendo di essere innamorata di Trystane Martell. Jaime Lannister viene condotto al cospetto di Doran Martell, il quale gli chiede come mai abbia provato a rapire la principessa invece di discuterne con lui, che desidera la pace. Doran concede comunque al Lannister di tornare ad Approdo del Re con Myrcella e Trystane, che avrebbe partecipato al Concilio Ristretto, così da mantenere intatta l'alleanza tra la Corona e Dorne. Il principe Martell concede la libertà anche a Bronn, che riceve come unica punizione un pugno sulla faccia, come egli stesso fece a Trystane.

Al porto dei Giardini dell'Acqua, a Dorne, Jaime, Bronn, Myrcella ed il principe Trystane Martell si accomiatano dal principe Doran Martell, le Serpi delle Sabbie ed Ellaria Sand. Quest'ultima saluta con estrema dolcezza Myrcella baciandola sulla bocca. Una volta salpati, Jaime confessa a Myrcella di essere suo padre, oltre che suo zio. La giovane principessa lo previene dicendogli che già lo aveva intuito e i due si abbracciano, ma subito dopo inizia a colare del sangue dal naso e dalla bocca della ragazza: è stata avvelenata da Ellaria Sand per mezzo del veleno che si era spalmata sulle labbra. La madre delle Serpi beve l'antidoto mentre Jaime cerca inutilmente di aiutare la figlia morente.

Sesta Stagione

A Dorne, nei Giardini dell'Acqua, Ellaria e il principe Doran, seguiti dalle guardie del corpo si sua maestà e dalla figlia della donna, Tyene, stanno facendo una passeggiata. Il principe Doran riceve una lettera che la principessa Myrcella, durante il suo viaggio di ritorno a casa, è stata avvelenate. Doran intuisce subito ciò che in realtà deve essere successo, ma è troppo tardi, perchè Ellaria e sua figlia Tyene uccidono l'impopolare principe Doran e il capo delle guardie Areo Hotah di fronte all'indifferenza delle altre guardie del corpo. Mentre muore, Ellaria rimprovera il principe per avere consentito ai Lannister di averla fatta riguardo la morte di entrambi i suoi fratelli. Lentamente dissanguato, Doran implora per la vita di suo figlio ma Ellaria rifiuta di risparmiarlo. La donna ha già pianificato la morte di Trystane Martell, come parte del suo colpo di stato, infatti ha già inviato Obara e Nymeria a tendergli un'imboscata e ucciderlo.

Fatto ciò, Ellaria si autoproclama come nuova leader di Casa Martell e si allea con Daenerys Targaryen.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.