FANDOM


Craster era un uomo del Popolo Libero e padrone dell'omonimo Castello, situato nelle terre oltre la Barriera. Nonostante la sua reputazione riprovevole, era considerato un alleato dei Guardiani della Notte.

Biografia

Passato

Il padre di Craster era un uomo dei Guardiani della Notte, mentre la madre era una donna del Popolo Libero del villaggio di Whitetree. L'uomo abbandona la donna poco dopo il concepimento e quando lei cerca di portare il bambino a Castello Nero i confratelli la cacciata via. Il nome del padre di Craster non viene mai rivelato.

Craster ha un castello nell'estremo nord, dove vive insieme alle sue diciannove mogli, molte delle quali sono anche sue figlie, tra cui Gilly, Dyah, Ferny e Nella. Sacrifica qualunque figlio maschio le donne mettano al mondo per darlo agli Estranei, a sua detta i veri dei.

Seconda stagione

Craster accetta, seppur con qualche riserva, di ospitare i Guardiani della Notte nel suo castello per una notte durante la Grande escursione nelle terre oltre la Barriera. Fornisce al Lord Comandante Jeor Mormont delle informazioni riguardo la posizione di Mance Rayder e aggiunge inoltre di non aver visto Benjen Stark da tre anni. Gli viene offerta una scorta per accompagnarlo a sud della Barriera, ma rifiuta di lasciare la sua casa.

Craster e i suoi ospiti

Craster ospita i Guardiani della Notte.

Quando Craster si riferisce ai Guardiani come "quelli del sud", Jon Snow, attendente dei Guardiani, la prende come un offesa e dice che loro non sono del sud. Craster prende questa contestazione come una mancanza di rispetto, e risponde che ai suoi occhi tutti coloro che provengono da sud della Barriera sono del sud. Jeor interviene scusandosi con Craster per il suo attendente, e poi Craster mette in guardia tutti i Guardiani, in particolare Jon, minacciandoli di tagliare una mano a chiunque tocchi una delle sue mogli.

Una notte, Craster porta l'ultimo figlio maschio nato da una delle sue mogli/figlie e lo lascia nella foresta. Scopre tuttavia di essere stato scoperto da Jon Snow, il quale vede il bambino essere preso e portato via da un Estranei. In quel momento, Craster arriva dietro il ragazzo e lo tramortisce. Craster ritorna al suo fortino con Jon ordinando a Jeor e tutti i Guardiani di andarsene immediatamente poiché non sono più suoi ospiti. Jon viene poi a sapere con orrore che il Lord Comandante Mormont era sempre stato a conoscenza di ciò che Craster faceva con i suoi bambini, ma non possono fare nulla poiché Craster è un alleato essenziale per i Guardiani della Notte.

Quarta stagione

Craster morte

Craster viene ucciso da Karl Tanner.

A seguito della Battaglia al Pugno dei Primi Uomini, Craster permette ai Guardiani della Notte sopravvissuti dell'attacco, tra cui Jeor Mormont, di pernottare al suo castello. Questa volta alcuni confratelli credono che Craster stia nascondendo del cibo e ostacolandone gli aiuti. Craster comincia allora a minacciare chiunque osi oltraggiarlo nuovamente, fino a quando Karl Tanner lo sfida dicendo apertamente in faccia che è "un bastardo che si scopa le sue figlie". Quando Craster avanza per aggredirlo, Karl lo uccide trafiggendolo con un coltello nella gola. Segue un ammutinamento in cui anche il Lord Comandante Mormont viene ucciso.

Dietro le quinte e curiosità

  • Craster è stato interpretato da Robert Pugh mentre in italiano è stato doppiato da Gerolamo Alchieri.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.