FANDOM


Siamo Uomini di Ferro. Non siamo soggetti a nessuno, non siamo schiavi. Noi non seminiamo o fatichiamo nelle miniere. Noi prendiamo ciò che è nostro.
-- Balon Greyjoy

Casa Greyjoy di Pyke è una delle grandi casate di Westeros e domina sulle Isole di Ferro, un arcipelago cupo e ostile a largo della costa occidentale del continente. Il loro seggio è il castello di Pyke, situato sull’omonima isola.

I Greyjoy ottennero il controllo delle Isole di Ferro in seguito all'estinzione di Casa Hoare nella Guerra di Conquista. Sette anni dopo la Ribellione di Robert e la detronizzazione di Casa Targaryen, Lord Balon Greyjoy proclamò l'indipendenza delle Isole di Ferro nella cosiddetta Ribellione dei Greyjoy, che fu però repressa da Re Robert Baratheon.

Durante la Guerra dei Cinque Re, Balon tentò nuovamente la secessione invadendo anche il Nord. Il suo regno durò fino a quando fu assassinato da suo fratello Euron Greyjoy, che fu poi acclamato nuovo Re delle Isole di Ferro. Da questo momento Casa Greyjoy si divise tra Euron e i suoi sostenitori e i figli di Balon, Yara e Theon con il loro sostenitori. Durante la guerra di Daenerys Targaryen per Westeros, Euron si alleò con Casa Lannister mentre Yara e Theon si allearono con Daenerys. Yara riconquistò le Isole di Ferro mentre Theon morì nella battaglia di Grande Inverno. Con la morte di Euron nella battaglia di Approdo del Re, Yara Greyjoy diventa capo di Casa Greyjoy.

Il sigillo di Casa Greyjoy è un kraken dorato su capo nero e il suo motto è "Noi non seminiamo" ("We Do Not Sow"), per sottolineare la tradizione degli Uomini di Ferro di vivere di razzie e saccheggi verso altri popoli.

Storia

Origini

I Greyjoy sostengono di discendere dal Re Grigio, una figura leggendaria dell'Età degli Eroi. Secondo la leggenda il Re Grigio, che ha preso in sposa una sirena, regnava non solo sulle isole occidentali, ma anche sul mare stesso.

Per migliaia di anni i predoni delle Isole di Ferro, chiamati Uomini di Ferro dalle loro vittime, sono stati il terrore dei mari e hanno navigato fino a Ibben e alle Isole dell'Estate. Sono uomini orgogliosi della loro ferocia in battaglia e della loro libertà. Ogni isola ha un “re della roccia” e un “re del sale”, il Re Supremo viene eletto tra i vari sovrani tramite un’Acclamazione di Re: il Vecchio Kraken, un uomo che ha ricoperto il ruolo di Re delle Isole di Ferro nell’antichità dopo essere stato eletto, si dice fosse un membro della Casa Greyjoy.

I Re di Ferro estendevano i loro domini ben al di là del mare, conquistando regni sul continente con il fuoco e la spada. Re Qhored Hoare poteva giustamente vantarsi che i suoi ordini venivano eseguiti “ovunque si potesse sentire l’odore del mare o udire il suono delle onde che si infrangono”. Nei secoli successivi i discendenti di Qhored hanno perso ArborVecchia CittàIsola dell'Orso e gran parte della costa occidentale, ma allo scoppio della Guerra di Conquista, re Harren Hoare possiede ancora molte terre, dall'Incollatura al Fiume delle Rapide Nere.

Quando Harren e i suoi figli muoiono ad HarrenhalAegon Targaryen assegna il controllo delle Terre dei Fiumi a lord Edmyn Tully della Casa Tully e permette ai lord sopravvissuti delle Isole di Ferro di rievocare l’antica tradizione e scegliere chi avrebbe dominato su di loro per conto della Casa Targaryen: la scelta ricade su lord Vickon Greyjoy di Pyke

Relegati alla loro tetra patria e costretti ad accettare la pace imposta dal re, i Greyjoy si sono mantenuti a distanza dalle altre grandi casate del Continente Occidentale, prendendo raramente parte agli eventi sulla terra ferma (che loro chiamano terre verdi), anche quando viene loro chiesto.

Durante le prime fasi della Danza dei Draghi infatti a Dalton Greyjoy, lord possessore di Pyke conosciuto come “Il kraken Rosso” viene offerta la posizione di Mastro delle Navi per rimpiazzare ser Tyland Lannister, diventato Mastro del Conio.  Data l’assenza di Dalton nel resto della narrazione di The Princess and the Queen, è probabile che abbia rifiutato l’incarico e non abbia preso parte alla guerra civile.

Più volte nel corso della storia i Greyjoy hanno provato a riportare in auge l’antica abitudine di razziare la costa occidentale del continente, come durante il dominio di lord Dagon Greyjoy: Dagon e i suoi uomini hanno preso d’assalto le coste del Continente Occidentale, saccheggiando il villaggio di Piccola Dosk. Lord Beron Stark cerca di radunare un esercito e la Casa Lannister ordina la costruzione di una flotta navale per fronteggiare la minaccia e fronteggiare lord Dagon. 

La Ribellione dei Greyjoy

Durante la Ribellione di Robert Baratheon, i Greyjoy si mantengono neutrali, ma sei anni dopo l’ascesa al trono di re Robert Baratheon, lord Balon Greyjoy dà il via a una ribellione contro il Trono di Spade per reclamare l’indipendenza delle Isole di Ferro, dichiarandosi Re delle Isole di Ferro. Nonostante le iniziali vittorie, come aver distrutto la flotta dei Lannister ancora all’ancora, Balon viene sconfitto: la sua flotta, comandata dal fratello Victarion viene distrutta, due dei suoi figli, Rodrik e Maron, muoiono durante la guerra e il suo ultimo figlio maschio, Theon, viene preso come ostaggio da Eddard Stark che l’avrebbe cresciuto come protetto. Re Robert decide accettare la resa di Balon e non ucciderlo.

Dai tempi della ribellione, i Greyjoy si sono sempre più distaccati dal resto dei Sette Regni. Dato che Theon è stato allontanato, lord Balon alleva la figlia Asha come sua erede. È costretto a esiliare il fratello Euron dopo che questo ha violentato e ingravidato la moglie di sale di Victarion, capitano della Flotta di Ferro. Victarion stesso è stato costretto a picchiare a morte la donna per salvaguardare il suo onore. Euron guida allora la sua nave, la Silenzio, attraverso i mari di tutto il mondo, razziando e saccheggiando, e non torna alle Isole di Ferro fintanto che Balon è ancora in vita. Un altro fratello, Aeron, dopo aver subito un’esperienza di pre-morte a seguito della Battaglia di Isola Bella, ritrova la fede e diventa un sacerdote del Dio Abissale.

Prima stagione

Nove anni dopo la Ribellione dei GreyjoyTheon vive ancora a Grande Inverno e vi resta anche quando lord Eddard Stark si trasferisce ad Approdo del Re per assumere l’incarico di Primo Cavaliere. Theon considera i ragazzi Stark come fratelli minori e aiuta Robb a salvare Bran dalle grinfie di alcuni bruti, ma viene rimproverato per aver messo in pericolo la vita del bambino. Quando Eddard viene arrestato, Theon segue Robb in guerra, combattendo al suo fianco durante la battaglia che ha assicurato la cattura di Jaime Lannister. Dopo l’uccisione di lord Eddard Stark ad Approdo del ReRobb Stark viene dichiarato Re del Nord dai suoi alfieri. 

Seconda stagione

Theon Greyjoy torna a Pyke con la proposta di alleanza di Robb: Balon Greyjoy si sarebbe potuto dichiarare Re delle Isole di Ferro se si fosse schierato dalla parte della Casa Stark contro i Lannister. Theon scopre che Yara è l’erede designata dal padre e viene accolto con disprezzo dalla sua famiglia, che lo considera troppo debole dopo aver vissuto nelle Terre verdi. Balon rifiuta l’offerta e si dichiara re delle Isole di Ferro. Lancia l’attacco al Nord, poco difeso: Victarion conquista Moat Cailin, impedendo così il ritorno di Robb e i suoi alfieri ai rispettivi castelli, mentre Yara prende Deepwood Motte.

Bran consegna Grande Inverno

Theon Greyjoy conquista Grande Inverno.

Theon, desideroso di dar prova della sua abilità, conquista Grande Inverno. Vi si stabilisce come sovrano, ma fatica a imporre il suo dominio e, a un certo punto, uccide persino due bambini facendoli passare per Bran e Rickon Stark. Yara lo raggiunge e gli fa notare che gli Uomini di Ferro non sono in grado di controllare fortezze lontane dal mare. Pochi giorni dopo, infatti, Grande Inverno viene circondata dai soldati del nord comandati da Ramsay Snow, figlio bastardo di Lord Roose Bolton. Il giorno seguente Theon prepara i suoi pochi Uomini di Ferro per uscire dalle mura e affrontare una morte gloriosa in battaglia, pronunciando un discorso entusiasmante, ma viene tradito e messo fuori combattimento da Dagmer, che ha in programma di consegnarlo alle forze del nord in modo che lui e tutti gli altri possano tornare a casa. Luwin tenta di aiutare Theon ma viene pugnalato da Dagmer, che poi trascina via Theon privo di sensi. Gli Uomini di Ferro consegnano Theon a Ramsay Snow sperando che perciò questi li lascia andare, ma il bastardo di Bolton, invece di concedergli la libertà, li fa scuoiare vivi e poi mette a ferro e fuoco Grande Inverno, saccheggiandolo.

Terza stagione

Ramsay tortura Theon

Ramsay Snow tortura Theon Greyjoy.

A causa degli attacchi dei Greyjoy, Robb Stark si trova costretto ad abbandonare i suoi obiettivi militari nel sud per liberare il Nord. Robb non riuscirà mai a tornare a Grande Inverno però: viene tradito e ucciso durante le Nozze Rosse alle Torri Gemelle.

Theon è a Forte Terrore, vittima delle torture di Ramsay Snow. Quest'ultimo evira Theon e invia i suoi organi genitali recisi a Balon Greyjoy, con una lettera in cui chiede che gli uomini di ferro si ritirino dal nord se non vuole che gli siano inviati altri pezzi di Theon. Balon rifiuta di arrendersi, dicendo che Theon è stato uno sciocco a disobbedire ai suoi ordini e ad attaccare Grande Inverno e che, poiché la sua castrazione significa che non è più in grado di dargli eredi, non ha alcun valore. Tuttavia, Yara sfida suo padre e prepara la nave più veloce della flotta e gli uomini più forti delle Isole di Ferro per navigare su Forte Terrore e salvare Theon.

Quarta stagione

Theon Greyjoy, ora chiamato Reek, è stato liberato ma viene costretto a lavorare come un servo per Casa Bolton. Le continue ed atroci torture non solo fisiche ma anche psicologiche subite da Ramsay lo hanno reso particolarmente remissivo e servile, quasi come una sorta di animale domestico, tanto che viene costretto a dormire in gabbia con i cani.

Yara, insieme a un gruppo di uomini di ferro, si infiltra a Forte Terrore per salvare suo fratello e lo trova in uno dei canili. Credendo che questo potrebbe essere un altro dei trucchi di Ramsay, Reek rifiuta disperatamente di abbandonare il suo padrone, rifiutando di essere Theon Greyjoy e urlando di essere lasciato solo, insistendo sul fatto che lui si chiama Reek. Presto Ramsay arriva con un gruppo di uomini del Nord. Mentre le due parti si combattono, Reek continua a resistere e morde la mano di Yara per tornare nella sua gabbia. Yara fugge dopo essere stata respinta e Ramsay libera i suoi cani. 

Come ricompensa per la sua dimostrazione di lealtà, Ramsay offre a Reek un bagno e gli affida un'importante missione: mascherarsi da Theon Greyjoy. Al di fuori di Moat Cailin, Ramsay dice a Reek quello che deve fare: fingersi Theon Greyjoy, principe delle Isole di Ferro e negoziare con loro per convincerli ad arrendersi ai Bolton. Tuttavia Garrison Kenning, leader degli uomini di ferro, non si fida di Theon capendo che sta agendo per conto dei Bolton. Tuttavia uno degli uomini di Kenning uccide quest'ultimo e accetta i termini di resa. Nonostante ciò, gli uomini di ferro vengono tutti trucidati da Ramsay e dai suoi uomini dopo essersi arresi. Ramsay si congratula con Reek per la riuscita dell'impresa.

Quinta stagione

Reek arriva assieme ai Bolton a Grande Inverno, dove i Bolton si insediano. Giorni dopo, a Grande Inverno arriva Sansa Stark, accompagnata da Petyr Baelish, per sposarsi con Ramsay Bolton. Nonostante Reek cerchi di nascondersi alla ragazza, un giorno Sansa lo vede che dorme con i cani. La notte dopo le nozze, Ramsay obbliga Theon a stare a guardarlo mente violenta Sansa. Reek cerca di non guardare, ma Ramsay ripete l'ordine costringendolo a guardare. Theon è visibilmente turbato nel vedere Ramsay stuprare la sua amica di infanzia in lacrime e nonostante sia troppo debole per intervenire, un breve istinto di ira balena sulla sua espressione. Alla fine, Theon aiuta Sansa a fuggire dal castello e insieme fuggono nella foresta.

Sesta stagione

Inseguiti dagli uomini e dai segugi di Ramsay, Theon e Sansa fuggono nella foresta ma vengono salvati da Brienne di Tarth e da Podrick Payne. Sansa e Brienne decidono di andare al Castello Nero per raggiungere Jon, che li proteggerà da Ramsay, e sebbene Sansa prometta di dire a Jon la verità su Bran e Rickon, Theon crede che Jon lo ucciderà comunque per aver tradito Robb, giustiziato Rodrik Cassel e massacrato Jack e Billy. Theon afferma di non voler essere perdonato, anche unendosi ai Guardiani della Notte, e decide invece di tornare a casa, sapendo che Sansa sarà più sicura con Brienne e Podrick. Prima della sua partenza, Sansa abbraccia Theon in segno di gratitudine per averla aiutata a fuggire da Ramsay.

Euron Greyjoy torna alle Isole di Ferro al termine della Guerra dei Cinque Re uccidendo suo fratello Balon per impossessarsi del Trono di Sale. Il giorno successivo, durante il funerale di Balon, gli Uomini di Ferro devono eleggere un nuovo Re e Yara Greyjoy si candida giurando di vendicare la morte del padre. A quel punto arriva Euron che non nasconde di aver ucciso lui Balon e si propone come Re cominciando a deridere il nipote Theon per i suoi fallimenti e per essere stato castrato, suscitando il divertimento degli uomini di ferro.

Euron diventa Re

Euron Greyjoy viene proclamato nuovo Re delle Isole di Ferro.

Yara è infuriata con lo zio per la morte del padre, ma Euron ne va fiero sostenendo che Balon ha sempre guidato gli uomini di ferro in due guerre che non potevano sperare di vincere, e si scusa anzi con i capitani per non essere tornato per ucciderlo prima. Gli uomini di ferro gli danno perfettamente ragione e lo acclamano come nuovo re. Euron dice inoltre che intende navigare verso la Baia degli Schiavisti per allearsi con Daenerys Targaryen, riportarla a Westeros come sua moglie e conquistare i Sette Regni con le loro forze combinate.

Dopo il rituale di consacrazione al Dio Abissale, Euron diventa ufficialmente nuovo Re delle Isole di Ferro. Come prima cosa Re Euron ordina agli uomini di ferro di trovare e uccidere i suoi nipoti Yara e Theon, che nel frattempo sono scappati con le migliori navi della Flotta di Ferro. Euron allora, furioso, ordina di abbattere tutti gli alberi delle isole e di iniziare la costruzione di una nuova e più potente flotta. Yara e Theon si recano a Meereen dove stringono un'alleanza con Daenerys Targaryen nella sua guerra per riconquistare il Trono di Spade da Cersei Lannister. In cambio della Flotta di Ferro, Daenerys concederà alle Isole di Ferro la loro indipendenza, ma in compenso gli Uomini di Ferro non dovranno mai più razziare e saccheggiare il continente.

Settima stagione

Euron Greyjoy arriva ad Approdo del Re e stringe un'alleanza con la Regina Cersei Lannister, facendole inoltre una proposta di matrimonio. Tuttavia Cersei rifiuta i corteggiamenti di Euron, al ché il Re delle Isole di Ferro le promette che tornerà con un dono che le conquisterà il cuore.

Si tiene a Roccia del Drago il primo consiglio di guerra per l'invasione di Daenerys, al quale partecipano i fratelli Greyjoy, Ellaria Sand di Dorne e lady Olenna Tyrell dell'Altopiano. La regina, invia Ellaria Sand a ritornare a Dorne per raccogliere il suo esercito grazie alle navi fornite da Yara Greyjoy. Navigando nel Mare Stretto verso Dorne, la Flotta di Ferro di Yara Greyjoy, che stava trasportando Ellaria Sand e le sue tre figlie, viene attaccata di sorpresa dalla Flotta di Ferro dello zio Euron Greyjoy. Colti di sorpresa, gli Uomini di Ferro di Yara non possono opporre resistenza e la flotta viene in breve tempo sopraffatta. Theon Greyjoy riesce a sfuggire mettendosi in salvo dall'unica nave fedele a Yara sopravvissuta.

Theon sulla spiaggia incontra Jon Snow, che si confronta con lui dicendogli che l'unico motivo per cui non lo uccide è per aver salvato Sansa dai Bolton. Theon Greyjoy è presente al vertice di Fossa del Drago durante il quale Jon Snow e Danerys vogliono chiedere alla Regina Cersei Lannister una tregua per combattere insieme contro il nemico comune: gli estranei. All'incontro c'è anche Euron Greyjoy, alleato di Cersei, che confronta Theon dicendogli che se non si sottometterà a lui ucciderà Yara. Tornati a Roccia del Drago, Theon parla con Jon prima che questo parta per il nord con Daenerys per la guerra contro gli estranei. Theon ammette di essere stato combattuto per tutta la vita su quale fosse la sua vera famiglia: i Greyjoy o gli Stark. Jon gli risponde che Ned Stark è stato per Theon un padre molto di più di quanto Balon lo sia stato e successivamente gli dice che lui è un Greyjoy quanto uno Stark, esortandolo quindi a salvare sua sorella da Euron.

Ottava stagione

Theon libera Yara S8

Theon libera sua sorella Yara

Mentre Euron si trova nella Fortezza Rossa dalla regina Cersei, Theon e gli uomini di ferro si infiltrano a bordo della Silenzio e dopo aver ucciso gli uomini di guardia liberano Yara. Le tre navi di Theon e Yara fuggono quindi da Approdo del Re, prendendo il largo. Mentre Yara ha intenzione di dirigersi alle Isole di Ferro per riconquistarle, Theon dice di voler andare a Grande Inverno, desiderando combattere per Casa Stark nella Grande Guerra contro gli Estranei.

Durante la battaglia di Grande Inverno, Theon vuole chiedere a Bran di perdonarlo per tutto quello che gli ha fatto in passato ma Bran lo interrompe dicendo che tutto quello che ha fatto lo portato dove è ora, nel posto in cui appartiene, a casa. Theon e gli uomini di ferro proteggono Bran nel Parco degli Dei dai non-morti uccidendoli con delle frecce infuocate o con la punta di vetro di drago. Theon è l'ultimo uomo di ferro rimasto a proteggere Bran dopo che tutti gli altri sono stati uccisi. Quando il Re della Notte arriva con altri estranei per uccidere Bran, quest'ultimo ringrazia Theon dicendo che è un brav'uomo. Rimasto solo con Bran circondato dagli estranei, Theon, essendosi redento, si fa coraggio e carica il Re della Notte con la sua lancia in vetro di drago per ucciderlo. Tuttavia il Re della Notte devia il colpo e spezza la lancia di Theon, usando un pezzo per infilzarlo. Theon cade a terra ed esala il suo ultimo respiro mentre il Re della Notte si avvicina a Bran.

In un consiglio di guerra dopo la battaglia di Grande Inverno, Varys riferisce a Daenerys Targaryen che Yara Greyjoy ha riconquistato le Isole di Ferro in suo nome.

Dopo l'assassinio di Daenerys da parte di Jon Snow, Yara prende parte al Gran Concilio del 305 CA. Qui Yara dice di lasciare che siano gli Immacolati a decidere il suo destino, ma Arya Stark, sorella di Jon, minaccia di ucciderla se pretenderà ancora di uccidere Jon. Davos Seaworth, tuttavia, calma la situazione prima che sfugga di mano. Tyrion Lannister consiglia ai lord e le lady dei Sette Regni di scegliere un nuovo re. Quando il concilio non riesce a trovare un nome, Tyrion consiglia Bran Stark come candidato. Yara si unisce agli altri nel dare il proprio assenso all'elezione di Bran.

Membri di Casa Greyjoy

Membri recenti

Altri rami Imparentati al ramo principale sono:

Altri personaggi legati alla famiglia

Membri storici


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.