FANDOM


Lord Brynden Rivers, detto Corvo di Sangue (Bloodraven), era uno dei Grandi Bastardi di Re Aegon IV Targaryen. Nasce dalla relazione del re con Melissa Blackwood, sua sesta concubina, e viene da lui legittimato. Il suo stemma è un drago bianco dagli occhi rossi che sputa fuoco su campo nero.

Rimane fedele ai Targaryen durante la Ribellione dei Blackfyre. È Primo Cavaliere dei re Aerys I e Maekar I Targaryen. Successivamente, ricopre la carica di Lord Comandante dei Guardiani della Notte.

Biografia

Brynden è il figlio bastardo di Aegon IV Targaryen e della sua sesta concubina, Melissa Blackwood, la quale prende il posto di Barba Bracken, quinta amante del re. Il figlio bastardo di Barba, Aegor Rivers, detto Acreacciaio, prova una grande avversione per lui. Entrambi i “Grandi Bastardi” vengono legittimati da re Aegon sul letto di morte.

Prima Ribellione dei Blackfyre

Brynden è un guerriero potente e il possessore della spada in acciaio di Valyria chiamata Sorella Oscura, alla quale egli, esperto arciere, preferisce però il suo arco lungo di legno d'albero-diga. Brynden serve nel concilio ristretto del fratellastro Daeron II Targaryen. Durante la Ribellione dei Blackfyre, resta fedele al re e comanda un gruppo di arcieri armati d’archi lunghi: le cosiddette Zanne del Corvo. Durante la Battaglia di Campo dell'Erba Rossa, Brynden perde un occhio nello scontro con il fratellastro Acreacciaio e uccide Daemon Blackfyre e i suoi due figli gemelli. È a seguito di ciò che Brynden viene bollato come fratricida. Al termine del conflitto, Brynden prende provvedimenti molto duri verso i ribelli, opponendosi così alla linea di clemenza sostenuta dal principe Baelor. 

Regno di Aerys I Targaryen

Nel 209 CA, Brynden diventa Primo Cavaliere di suo nipote re Aerys I Targaryen. La prima ardua prova che gli si presenta è la Grande Epidemia di Primavera, che ha comportato la morte del precedente re e suo fratellastro Daeron II Targaryen, dei principi Valarr e Matarys Targaryen e di centinaia d’altri. Brynden ordina ai piromanti della Gilda degli Alchimisti di bruciare nella Fossa del Drago i cadaveri che vede ammassati per le strade di Approdo del Re. I bagliori delle pire d'altofuoco irradiano la città per tutta la notte.

Seconda Ribellione dei Blackfyre

Brynden Rivers viene a conoscenza del complotto ordito da Daemon II Blackfyre di iniziare una seconda ribellione a Bianchemura per ascendere al Trono di Spade come legittimo erede dei Sette Regni. Corvo di Sangue marcia sul Torneo di Bianchemura con 300 Zanne del Corvo, tre confratelli giurati della Guardia reale, altri 500 cavalieri e 5.000 fanti provenienti dalle Terre della Corona e dalle Terre dei Fiumi. Di fronte ad un esercito tanto possente che incombe su di lui, Daemon tenta di reclutare in battaglia i partecipanti al torneo, ottenendo scarso appoggio. In seguito, Daemon sfida a duello il Primo Cavaliere, ma quest’ultimo rifiuta e lo fa arrestare, soffocando così la Seconda Ribellione dei Blackfyre.

Gran Concilio del 233

Nel 221 CA, Brynden resta in carica come Primo Cavaliere del re Maekar I Targaryen, fratello e successore di Aerys I. Dopo la morte di Maekar, che avviene nel 233 CA, egli convoca un Gran Concilio ad Approdo del Re, per discutere la problematica della successione. Il Gran Concilio si conclude con la scelta di Aegon V Targaryen, quartogenito di Maekar, come successore. Per prima cosa, il nuovo re fa arrestare Corvo di Sangue per l’assassinio di Aenys. Brynden si difende dicendo di aver sacrificato il proprio onore per il bene del regno, ma Aegon rifiuta di rilasciarlo, offrendogli due possibilità: prendere il nero oppure morire. Brynden sceglie la prima opzione. 

I Guardiani della Notte

Quando, nel 233 CA, Maestro Aemon raggiunge la Barriera via nave, è scortato da Ser Duncan l'Alto, amico di re Aegon V e membro della Guardia Reale. Lo accompagna, inoltre, una “guardia d’onore”, una figura d’eccezione fra le reclute dei Guardiani della Notte. Si contano in tutto 200 reclute di cui sia uomini liberi che prigionieri. Tra i secondi ci sono anche Brynden Rivers e i suoi arcieri delle Zanne del Corvo.

Nel 239 CA, Brynden è elevato al grado di Lord Comandante dei Guardiani della Notte, titolo che gli permane fino al 252 CA, quando scompare improvvisamente durante un’esplorazione oltre la Barriera.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.