FANDOM


Non dovresti invidiarmi. Per la maggior parte del tempo, vivo nel passato.
-- Bran Stark a Tyrion Lannister

Re Bran lo Spezzato, nato Brandon Stark, solitamente chiamato Bran, è il quarto figlio di Lord Eddard Stark e Lady Catelyn Tully. Ha altri quattro fratelli maggiori, RobbJonSansa e Arya, e un fratello minore, Rickon. È il Corvo con Tre Occhi e l'attuale Re dei Sei Regni, il primo nominato a elezione.

Bran è un ragazzino dolce e introverso, ben voluto da tutti a Grande Inverno. Dopo essere divenuto il Corvo con Tre Occhi egli ottiene dei poteri soprannaturali che gli consentivano di avere delle visioni di eventi passati o punti di vista di altre persone. Bran usa questi poteri nella guerra contro il Re della Notte e la sua armata dei morti al termine della quale i vivi escono vincitori. Dopo la battaglia di Approdo del Re e la morte di Daenerys Targaryen per mano di Jon Snow, Bran viene scelto dai rimanenti lord e lady di Westeros nel Gran Concilio del 305 CA per conseguire il trono. Come ventiduesimo regnante (e primo tramite monarchia elettiva) dei Sei Regni (in seguito alla secessione del Regno del Nord), Bran ascende al trono con il nome di Bran lo Spezzato, Primo del Suo Nome, Re degli Andali e dei Primi Uomini, Lord dei Sei Regni e Protettore del Reame, divenendo così il primo sovrano ad aver omesso il nome della sua famiglia dal suo nome ufficiale e dai suoi titoli.

Biografia

Passato

Bran è nato a Grande Inverno nel 288 CA. È il secondo figlio maschio di Catelyn e Eddard Stark, capo della Casa Stark, e fratello di Robb Stark, Re del Nord. È l’attuale Lord di Grande Inverno. Prende il nome da suo zio, il fratello maggiore di Eddard, Brandon, la cui morte è stata tra i fattori scatenanti che hanno portato alla Ribellione di Robert Baratheon.

Bran ha tre fratelli maggiori, Robb, Sansa e Arya, e uno minore, Rickon. Ha anche un fratello bastardo, Jon Snow. Bran è stato istruito da Maestro Luwin, ed è stato anche addestrato all’uso delle armi. Il suo sogno era quello di far parte della Guardia Reale.

Bran sogna di diventare un cavaliere, e chiede sempre che gli vengano raccontate le loro storie, fino al punto in cui i loro nomi sono diventati "come musica per lui". E' particolarmente interessato alla Guardia Reale, ma rimane deluso quando il padre lo informa che la fratellanza non è più la stessa di un tempo.

Prima stagione

Per la prima volta, Bran è parte di un gruppo di venti uomini che assistono all'esecuzione da parte di Eddard, di un disertore dei Guardiani della Notte. Sulla via del ritorno verso il castello, il gruppo s’imbatte in una metalupa morta e i suoi cuccioli; Bran, così come i suoi fratelli, riceve uno dei piccolo come animale domestico.

Jaime butta giù Bran

Jaime Lannister spinge Bran giù dalla torre.

Re Robert Baratheon e la famiglia reale arrivano in visita a Grande Inverno e il re nomina Lord Eddard Primo Cavaliere del Re. Durante una scalata, Bran passa davanti ad una finestra della torre spezzata dalla quale vede la Regina Cersei e suo fratello Ser Jaime Lannister mentre hanno un rapporto sessuale. Dopo esser stato scoperto, lo Sterminatore del Re riesce a prenderlo. È poi Jaime a spingerlo dalla finestra con l’intenzione di ucciderlo, così che non sveli il segreto della loro relazione incestuosa, ma Bran sopravvive, cadendo però in un coma profondo.

Bran in coma con Estate

Bran in coma con il suo metalupo Estate che gli fa la guardia.

Mentre è ancora incosciente, grazie al suo metalupo, Bran viene salvato da un tentato omicidio. Durante il coma Bran ha molte visioni, tra le quali un corvo a tre occhi che gli dice che può insegnargli a volare. Grazie alla guida del corvo, Bran si sveglia e dà al suo metalupo il nome Estate. Bran è storpio a causa della caduta e non può più camminare. Dopo il suo risveglio, viene a sapere molte storie del folclore nordico da Maestro LuwinVecchia Nan.
Tyrion and Bran 1x04

Tyrion Lannister incontra Bran Stark.

Tyrion Lannister, durante il viaggio di ritorno dalla Barriera, si ferma a Grande Inverno e consegna degli schemi per una sella progettata per il corpo storpio di Bran, nonostante le minacce da parte dei metalupi e di Robb, che in quel momento ricopre il ruolo di Lord di Grande Inverno. Successivamente, durante una cavalcata per testare la sella, Bran cade in un’imboscata di una banda di bruti e disertori dei Guardiani della Notte, ma viene salvato da RobbTheon Greyjoy, Vento Grigio ed Estate.
Osha e Bran

Bran con Osha apprende della morte di suo padre Ned Stark.

Inizia in seguito a legare con l’unica sopravvissuta della banda, Osha, grazie al fatto che entrambi credono negli Antichi Dei. Quando Robb chiama i suoi alfieri a causa dell’arresto di Lord Eddard ad Approdo del Re, Bran, che ricopre il ruolo di Lord di Grande Inverno mentre Robb marcia verso sud, testimonia l’incidente con i Greatjon. Nei giorni seguenti, farà un sogno in cui suo padre è nella cripta del castello. Decide di avventurarcisi assieme ad Osha, ma non trova niente. Quasi immediatamente, però, Maestro Luwin riceve un corvo che informa Grande Inverno dell’esecuzione di Ned, comandata da Re Joffrey.

Seconda stagione

Bran e Rickon Grande Inverno

Bran assieme a Rickon e a Maestro Luwin.

Dopo la proclamazione di Robb a Re del Nord, Bran, come suo erede, diventa Principe di Grande Inverno e governa il castello in assenza di suo fratello. Nel sonno, Bran entra spesso nella mente di Estate (nonostante lui sia convinto che di tratti semplicemente di un sogno), e inizia a diventare più selvaggio. Jojen capisce l’abilità da metamorfo di Bran, e gli spiega come usarla al meglio. Dopo aver scoperto delle sue visioni, Jojen afferma che se Bran andasse a nord oltre la Barriera, potrebbe trovare il corvo con tre occhi che appare nei suoi sogni.

Bran consegna Grande Inverno

Bran consegna Grande Inverno a Theon Greyjoy.

Quando Theon Greyjoy tradisce gli Stark e si impossessa di Grande Inverno, Bran e Rickon vengono costretti a nominare Theon Principe di Grande Inverno e assistono all'esecuzione di Rodrik Cassel da parte di Theon. Una notte, Osha distrae Theon e fugge assieme a Bran, Rickon, Hodor, Estate e Cagnaccio. Theon non riesce a rintracciarli, neanche con l'uso dei segugi e perciò ordina di uccidere e bruciare due bambini figli di un contadino, che poi farà passare per Bran e Rickon. Nel frattempo, Bran e il suo gruppo sono ritornati a Grande Inverno e si nascondono nelle cripte del castello.

Bran Rickon Osha & Hodor

Osha, Rickon, Bran e Hodor lasciano Grande Inverno.

Theon viene tradito da Ramsay Snow, figlio bastardo di Lord Roose Bolton, che saccheggia Grande Inverno. Ramsay non agisce per lealtà nei confronti degli Stark, bensì è in accordo con suo padre per tradirli, massacrando persino le persone leali agli Stark fuori dalle mura di Grande Inverno. I fratelli Stark, Osha, Hodor e i due metalupi escono dalle cripte e trovano il castello devastato e abbandonato. Trovano anche il Maestro Luwin morente nel Parco degli Dei, il quale gli dice di dirigersi al nord al Castello Nero dal loro fratellastro Jon Snow, dove saranno al sicuro.

Terza stagione

Bran incontra Jojen e Meera Reed

Bran incontra Jojen e Meera Reed.

Sulla strada per il Castello Nero, Bran, Rickon, Osha, Hodor, Estate e Cagnaccio incontrano Jojen e Meera Reed, i quali si uniscono a loro. Jojen capisce l'abilità da metamorfo di Bran, e gli spiega come usarla al meglio. Dopo aver scoperto delle sue visioni, Jojen afferma che se Bran andasse a nord oltre la Barriera, potrebbe trovare il Corvo con Tre Occhi che appare nei suoi sogni. Osha si oppone fortemente all'idea di Jojen e Meera di dirigersi con Bran oltre la Barriera. La paura di Osha per le terre da cui proviene è dovuta alle orribili cose che vi ha visto: racconta che lei perse suo marito che poi ritornò dalla morte e cercò di ucciderla. Dice che nessuno di loro capisca cosa c'è oltre la Barriera e che non vi sia più nulla per gli uomini lì.

Bran e Jojen visione

Bran e Jojen Reed condividono una visione.

Sulla strada verso la Barriera, si fermano al villaggio abbandonato di Corona della Regina. Qui ad un certo punto vedono all'esterno della torre un gruppo di bruti e temono che le urla di Hodor, spaventato dai tuoni e fulmini del temporale, possano rivelare ai bruti il loro nascondiglio. Bran, tuttavia, usa i suoi poteri da metamorfo per entrare nella mente di Hodor e farlo cadere in uno stato di incoscienza. Bran decide inoltre che Osha, Rickon e Cagnaccio si separino da loro in quanto il viaggio potrebbe rivelarsi troppo pericoloso. Prima di andarsene, Osha fa promettere a Meera e Jojen di tenere al sicuro Bran.

Sam con Bran e co

Bran e il suo gruppo si separano da Samwell Tarly e Gilly.

Il gruppo arriva al Forte della Notte, un castello dei Guardiani della Notte ora abbandonato, e decidono di passarvi la notte. Bran racconta agli altri una storia spaventosa che aveva sentito dalla Vecchia Nan su Forte Terrore riguardante la leggenda del cuoco ratto. Poco dopo Meera, Bran e gli altri incontrano Samwell Tarly con Gilly e il suo bambino. Sam riconosce Bran e dice di conoscere il suo fratellastro Jon Snow e lui e Gilly cercano perciò di dissuaderli dal recarsi oltre la Barriera, dicendogli invece di venire con loro al Castello Nero. Bran, pur dicendo che gli piacerebbe unirsi a lor, dice che deve andare oltre la Barriera. Sam mostra perciò a Meera, Bran, Jojen, Hodor e Estate il tunnel segreto che conduce dall'altra parte della Barriera e prima di dividersi fornisce al gruppo alcune lame in vetro di drago (ossidiana), unico materiale in grado di uccidere gli Estranei.

Quarta stagione

Bran e Hodor S4E2

Bran tocca un Albero-Cuore per avere una visione.

Bran, Meera, Jojen, Hodor e Estate continuano il loro viaggio nella Foresta Stregata alla ricerca del Corvo con Tre Occhi. Durante il viaggio con i fratelli Reed, Bran inizia ad infatuarsi di Meera, mentre Jojen diventa sempre più magro e debole. La strada è lunga e il clima molto freddo. Jojen e Meera mettono in guardia Bran dei pericoli che corre nel rimanere nelle menti degli altri per troppo tempo. Una notte, accampatisi in un punto della Foresta Stregata, Meera e i suoi compagni sentono le grida di un neonato (l'ultimo figlio di Craster lasciato fuori da Rast). Bran entra nella mente di Estate per indagare, ma nota Spettro in una gabbia e anche Estate cade in una trappola. Scoprono di essersi accampati presso il Castello di Craster, ora occupato dagli ammutinati dei Guardiani della Notte. Meera dice che è meglio andarsene, ma Bran vuole prima liberare i metalupi dalle trappole. Il gruppo viene però sorpreso e portato davanti al capo degli ammutinati, Karl Tanner, il quale minaccia di violentare Meera.
Bran Jojen Meera & Hodor S4E5

Bran, Meera, Jojen e Hodor fuggono dal Castello di Craster.

Vengono interrotti dall'arrivo dei ranger dei Guardiani della Notte guidati da Jon Snow, arrivati al Castello di Cratser per uccidere gli ammutinati. Durante la battaglia che ne segue, uno dei Guardiani di nome Locke (in realtà al servizio di Casa Bolton) trova i quattro e ha intenzione di portare via Bran, con l'intenzione di ucciderlo in quanto erede di Casa Stark. Il ragazzo entra però nella mente di Hodor e uccide Locke spezzandogli il collo. Mentre infuria la battaglia tra i Guardiani della Notte e gli ammutinati, Bran, Jojen, Meera e Hodor scappano senza avvisare Jon, perché Jojen sostiene che cercherebbe di fermarli e riportarli al Castello Nero.

Bran S4

Bran arriva alla caverna del Corvo con Tre Occhi.

Raggiungono la Caverna del Corvo con Tre Occhi, ma, prima di arrivare all'entrata, subiscono un’imboscata da parte di non-morti. Jojen rimane ucciso e Bran entra nel corpo di Hodor e riesce a scacciarli, ma sviene subito dopo e si risveglia all'interno della caverna. Gli ultimi non-morti vengono scacciati dai Figli della Foresta. Nella caverna il gruppo incontra il Corvo con Tre Occhi. Bran chiede al Corvo se è in grado di farlo camminare di nuovo, ma il Corvo afferma che si tratta di qualcosa al di fuori della portata dei suoi poteri. Con il cuore a pezzi, gli occhi di Bran iniziano a riempirsi di lacrime, ma il corvo gli dice: "No, non potrai più camminare, però potrai volare."

Sesta stagione

Bran e il Corvo con Tre Occhi

Bran condivide una visione con il Corvo con Tre Occhi.

Il Corvo con Tre Occhi insegna a Bran le pratiche della metamorfosi e dei Sogni verdi. Bran entra all'interno delle radici dell’albero-diga e viaggia attraverso di loro. Tornando indietro nel passato, Bran Stark ha una visione del passato: i giovani fratelli Stark, ovvero Eddard, Benjen e Lyanna, che giocano nel cortile di Grande Inverno, mentre lo stalliere Wyllis (Hodor da ragazzo) viene richiamato dalla Vecchia Nan, sua bisnonna. Ritornato nel presente, Bran raggiunge Meera Reed, seduta all'entrata della caverna del Corvo a tre occhi. Dopo una breve discussione, Meera resta sola con Foglia, la quale le ricorda che Bran ha bisogno di lei e che presto ci sarà una guerra.

Bran e Corvo Torre della Gioia

Bran e il Corvo con Tre Occhi assistono allo scontro alla Torre della Gioia.

Giorni dopo, Bran assiste di nuovo a una visione con il Corvo con Tre Occhi. Questa volta, i due si trovano alla Torre della Gioia, un luogo isolato e sperduto sulle Montagne Rosse di Dorne, poco dopo la fine della Ribellione di Robert. Bran assiste all'arrivo di suo padre Eddard Stark ed altri cinque alleati, tra cui Howland Reed (padre di Meera e Jojen), alla torre, la quale è presidiata da solo due Guardie Reali dei Targaryen: ser Arthur Dayne, detto "Spada dell'alba", e ser Gerold Hightower, che spiegano di essere a protezione del luogo su ordine diretto del principe Rhaegar Targaryen. Tra gli otto scoppia un combattimento in cui il solo Arthur Dayne sovverchia tutti gli uomini del Nord tranne Ned e Howland Reed, che sopravvivono fortunosamente. Lord Stark, alla fine, entra nella Torre attirato dalle urla di una donna e Bran fa per seguirlo, ma il Corvo a tre occhi interrompe la visione.

Bran e il Re della Notte

Bran incontra il Re della Notte in una visione.

Bran e il Corvo con Tre Occhi stanno avendo una visione nella quale scoprono che il primo Estraneo è stato creato dai Figli della Foresta per proteggersi dagli attacchi dei Primi Uomini. Quella notte, il giovane Stark, annoiato, decide di avere una visione senza la supervisione del Corvo: si ritrova così in mezzo all'esercito degli Estranei e al Re della Notte, il quale riesce a notare la sua presenza e lo afferra per un braccio. Uscito dalla visione, il Corvo spiega a Bran che il Re degli Estranei lo ha marchiato e che ora sa dove si trova. Bran successivamente rimane intrappolato insieme al Corvo con Tre Occhi in una visione che gli mostra suo padre da bambino e la sua dipartita da Grande Inverno. Nel presente, l'esercito degli Estranei raggiunge la caverna del Corvo con Tre Occhi e alcuni di loro (tra cui il Re della Notte) riescono ad entrare nonostante le difese dei Figli della Foresta. Meera cerca di far rinvenire Bran, ma il ragazzo riesce ad udirla solo nella visione, pur riuscendo nell'intento ed entrando in Hodor. Lo stalliere carica quindi Bran su un carro e i tre fuggono attraverso un tunnel segreto, mentre Estate e tutti gli ultimi Figli della Foresta si sacrificano per far guadagnare tempo ai tre e il Corvo con Tre Occhi viene ucciso dal Re della Notte. Giunti alla porta esterna, Meera fugge con Bran, supplicando Hodor di trovare un modo per rallentare gli Estranei. Lui le ubbidisce (controllato da Bran), ma anche il suo corrispettivo giovane nella visione riesce a udirla e, scosso da quell'evento, inizia ad avere gravi convulsioni e ad esclamare ripetutamente "trova un modo" (nell'originale inglese "hold the door", "trattieni la porta") che contrae poi in "tomod" e infine in "hodor", parola che ripeterà per il resto di tutta la sua vita, proprio mentre, nel presente, Hodor adulto viene sopraffatto dai non-morti.
Meera Bran Benjen

Meera e Bran Stark con Benjen Stark.

Bran e Meera stanno ancora fuggendo dall'orda di Estranei che li inseguono sin dalla grotta del Corvo a tre occhi. La ragazza è esausta nel trainare la slitta, mentre Bran ha continue visioni nelle quali rivive le morti dei suoi cari, lo scontro tra Jon Snow e gli Estranei ad Aspra Dimora, la sua caduta paralizzante dalla torre e gli ultimi istanti di vita del Re Folle, Aerys Targaryen (padre di Daenerys, ucciso da Jaime Lannister). I non-morti raggiungono i due fuggitivi, ma vengono uccisi da un uomo a cavallo che si rivelerà poi essere Benjen Stark, zio di Bran rimasto disperso durante una spedizione dei Guardiani della Notte molto tempo prima. Il Guardiano della Notte rivela di essere stato vittima degli Estranei e di essere stato salvato dal processo di "zombificazione" dai Figli della Foresta (grazie all’inserimento di una scheggia di vetro di drago nel cuore), poi rivela a Bran che ora il Corvo a tre occhi vive in lui e che dovrà trovarsi a Grande Inverno quando il Re della Notte arriverà. Benjen è costretto a congedarsi da Bran e Meera, affermando che nessun morto come lui può oltrepassarla grazie alla magia di cui è impregnata. Poco dopo, Bran si proietta nuovamente nel passato alla Torre della Gioia: lord Eddard Stark entra nella Torre e trova sua sorella Lyanna in un letto di sangue, accerchiata da alcune levatrici. La ragazza è in fin di vita per aver appena partorito il figlio di Rhaegar Targaryen – Jon Snow – e prima di morire sussurra qualcosa a Eddard supplicandogli di proteggere l’infante, temendo che Robert Baratheon possa ucciderlo.

Settima stagione

Meera e Bran arrivano alla Barriera

Meera Reed e Bran Stark arrivano alla Barriera.

Dopo essere arrivati ​​alla Barriera, Bran e Meera vengono accolti dal Lord Comandante dei Guardiani della Notte Eddison Tollett, il quale, dopo aver saputo le loro identità, li lascia passare. Meera e Bran arrivano a Grande Inverno dove Bran si ricongiunge con sua sorella Sansa Stark. Il Maestro Wolkan costruisce per Bran una sedia a rotelle di legno, in modo che possa muoversi e essere trasportato più facilmente. Bran parla poi con Petyr Baelish, detto "Ditocorto", il quale gli consegna una daga in acciaio di Valyria, la stessa con cui un assassino anni prima aveva cercato di ucciderlo. Quando Petyr chiede a Bran come ha fatto a sopravvivere oltre la Barriera per tornare ad un tale caos, Bran gli risponde che "il caos è una scala", la stessa identica cosa che Petyr aveva detto a Varys anni prima. Poco dopo, Bran si congeda freddamente da Meera, la quale gli dice con rabbia che lui è vivo solo a causa dei sacrifici fatti da suo fratello, Estate e Hodor. Tuttavia, quando Bran dice che non è più "Bran Stark", e ora è solo il Corvo con Tre Occhi. Meera, con le lacrime agli occhi, capisce che Bran è morto nella grotta del Coevo con Tre Occhi. 
Arya e Bran reunion

Arya si ricongiunge con suo fratello Bran.

A Grande Inverno fa ritorno anche Arya Stark. Bran afferma di aver visto che Arya aveva intenzione di dirigersi ad Approdo del Re e quando Sansa domanda il perché dovesse tornare in quel luogo, lui le sconvolge entrambe affermando che Cersei era sulla lista delle persone che la sorella ha intenzione di assassinare. Bran consegna nelle mani di Arya la daga in acciaio di Valyria che Ditocorto gli ha regalato, essendo "sprecato su uno storpio".

Dopo che aver avuto una visione dell'esercito dei morti e degli Estranei che marciano verso la Barriera, Bran dice al Maestro Wolkan di inviare corvi in ​​tutta Westeros per avvertire della minaccia.

Arya uccide Ditocorto

Bran Stark assiste all'esecuzione di Petyr Baelish.

Sansa indice nella sala grande un processo apparentemente per Arya a cui sono presenti tutti i lord del nord e gli uomini della valle. Quando Sansa inizia ad elencare i crimini di omicidio e tradimenti, a tutti sembra che si stia rivolgendo alla sorella fino a quando chiama in causa Petyr Baelish. Sansa accusa Lord Baelish di aver assassinato Lysa Tully, di aver cospirato per l'omicidio di Jon Arryn, di aver iniziato il conflitto tra gli Stark e i Lannister, di aver tradito Eddard Stark. Quando Ditocorto nega di aver tradito Ned, Bran gli ricorda che gli puntò una daga alla gola e gli disse "Ti avevo avvertito di non fidarti di me", lasciando Baelish attonito e basito. Sansa e Arya lo accusano poi di essere stato il mandante del tentato omicidio di Bran per aumentare le ostilità tra gli Stark e i Lannister causando la Guerra dei Cinque Re. Bran assiste quindi all'esecuzione di Ditocorto per mano di Arya.

Bran S7 finale

Bran Stark scopre la verità su Jon Snow.

Poco tempo dopo, Bran riceve Samwell Tarly, da poco giunto a Grande Inverno, e gli rivela che Jon è in realtà un bastardo del principe Rhaegar Targaryen avuto da sua zia Lyanna Stark. Tuttavia, Sam lo corregge e gli dice che, stando a un diario di un septon archiviato alla Cittadella, Rhaegar ha annullato le sue nozze con Elia Martell per sposare Lyanna Stark in una cerimonia segreta e questo fa di Jon l'erede legittimo del Trono di Spade. Bran guarda così nel passato, tornando ancora una volta alla Torre della Gioia, per verificare le informazioni di Sam, scoprendo che è tutto vero e che il vero nome di Jon è Aegon Targaryen. Più tardi, in una visione, Bran Stark vede che il Re della Notte ha attaccato la Barriera con il drago non-morto Viserion, creando una breccia che permette alla sua armata di Estranei e non-morti di invadere i Sette Regni.

Ottava stagione

Bran e Jaime S8E2

Bran Stark parla con Jaime Lannister.

All'arrivo di Jon e Daenerys Targaryen a Grande Inverno, Bran li informa del pericolo ormai alle porte: il Re della Notte si sta avvicinando con il suo immenso esercito di non-morti e con Viserion resuscitato. Attende quindi l'arrivo di Jaime al castello, esortando Sam a dire la verità a Jon sulle sue origini, e presiede all'interrogatorio del Lannister. Jaime si reca poi nel Parco degli Dei per chiedere perdono a Bran, ma questo, con sorpresa di Jaime, dice di non provare alcun risentimento per lui, dicendogli di non aver fatto parola su quanto accaduto in passato fra loro ritenendolo importante per la battaglia imminente.

Theon difende Bran S8E3

Theon Greyjoy carica il Re della Notte difendendo Bran.

Al concilio per pianificare la difesa di Grande Inverno rivela di essere l'obiettivo principale del Re della Notte, stabilendo di fare da esca presso il Parco degli Dei sotto la protezione di Theon Greyjoy e degli Uomini di Ferro. Mentre infuria la battaglia di Grande Inverno, Theon vuole chiedere a Bran di perdonarlo per tutto quello che gli ha fatto in passato ma Bran lo interrompe dicendo che tutto quello che ha fatto lo portato dove è ora, nel posto in cui appartiene, a casa. Theon e gli uomini di ferro proteggono Bran nel Parco degli Dei dagli estranei uccidendoli con delle frecce infuocate o con la punta di vetro di drago. Theon è l'ultimo uomo di ferro rimasto a proteggere Bran dopo che tutti gli altri sono stati uccisi. Quando il Re della Notte arriva con altri estranei per uccidere Bran, quest'ultimo ringrazia Theon dicendo che è un brav'uomo. Bran assiste quindi alla morte di Theon, che si lancia contro il Re della Notte ma viene ucciso da quest'ultimo.

Bran vede il Night King

Bran vede l'approssimarsi del Re della Notte.

Il Re della Notte si avvicina al Corvo con Tre Occhi e i due si scambiano uno sguardo prima che il Re della Notte estragga la sua spada di ghiaccio lancia un'occhiata a Bran mentre comincia a disegnare la sua lama di ghiaccio per ucciderlo. All'improvviso, Arya Stark si avventa da dietro sul Re della Notte con una daga in acciaio Valyria. La ragazza riesce ad eludere la reazione del Re della Notte per bloccarla e lo infilza con la daga, salvando così Bran. La distruzione del Re della Notte causa la distruzione di tutta l'armata di Estranei e non-morti, determinando la vittoria dei vivi.

Con la ripresa della guerra contro Cersei per prendere il Trono di Spade, Daenerys Targaryen vuole che le sue armate e quelle del Nord e della Valle partano subito per Approdo del Re. Più tardi, Jon prende in disparte Sansa, Arya e Bran nel Parco degli De e qui, dice a Bran di rivelare alle sue sorelle la sua vera idenità, ovvero Aegon VI Targaryen, figlio del principe Rhaegar Targaryen e di Lyanna Stark, defunta zia di Sansa, Bran e Arya, quindi loro cugino, non fratello bastardo, e inoltre legittimo erede al Trono di Spade.

Arya Bran Sansa Gran Concilio S8 Ep6

Arya, Bran e Sansa al Gran Concilio del 305 CA.

In seguito, Daenerys conquista Approdo del Re e la rade al suolo col fuoco di drago, per poi essere uccisa da Jon. Sansa raggiunge la capitale e prende parte assieme ad Arya e Bran al Gran Concilio del 305 CA con i più potenti lord e lady di Westeros per decidere chi sarà il nuovo regnante. Tyrion Lannister propone Bran Stark come nuovo sovrano, in quanto è la conoscenza incarnata del mondo e nulla meglio della conoscenza tiene uniti i popoli. Sempre su consiglio di Tyrion, viene decretato che d'ora in poi i sovrani verranno eletti dai più potenti lord e lady di Westeros, abolendo così la monarchia ereditaria. Sansa, tuttavia, accetta di appoggiare questa decisione solo a patto che Bran conceda al Nord l'indipendenza. Re Bran decide poi di nominare Tyrion come Primo Cavaliere del Re.

Bran Concilio Ristretto

Re Bran lo Spezzato presiede al suo Concilio Ristretto.

Per soddisfare Verme Grigio e gli Immacolati, che chiedono ancora giustizia per l'assassinio di Daenerys, Bran decide di esiliare Jon Snow alla Barriera assieme ai Guardiani della Notte. Quando i fratelli Stark si salutano, Jon chiede perdono a Bran per non esserci stato quando più ne aveva bisogno, ma il ragazzo lo rassicura dicendogli che lui "Era esattamente dove doveva essere."Bran partecipa poi alla prima seduta del nuovo Concilio Ristretto con Lord Bronn come Maestro del Conio, Davos Seaworth come Maestro della Flotta, Samwell Tarly come Gran Maestro e Brienne di Tarth come Lord Comandante della Guardia Reale. Durante la seduta, Bran chiede dove si sia recato Drogon, il drago di Daenerys e quando gli viene detto che è stato avvistato mentre volava verso est, Bran dice che lo troverà.

Dietro le quinte

  • Bran Stark è stato interpretato Isaac Hempstead-Wright mentre in italiano è stato doppiato da Tito Marteddu.
  • La parola "bran" significa "corvo" in gaelico.
  • Bran Stark è l'unico personaggio principale ancora in vita a non essere apparso in tutte le stagioni della serie. Bran infatti non appare nella Quinta Stagione.
  • Quando la Prima Stagione si concluse, i cani usati per interpretare i metalupi furono offerti ai giovani attori che avevano interpretato i loro padroncini. Isaac Hempstead-Wright voleva prendere Estate, ma la sua famiglia aveva già due cani a casa.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.