FANDOM


La Battaglia a Ponte di Pietra è uno dei molti scontri combattuti da Re Maegor I Targaryen contro i membri della Fede nel corso della Rivolta del Credo Militante.

Storia

Guidati da Wat il Boscaiolo, novemila Poveri Compagni si ritrovano circondati da sei eserciti di lord fedeli al re, mentre cercavano di attraversare il Mander. Con metà degli uomini a nord del fiume e l’altra metà a sud, l'esercito di Wat è fatto a pezzi. I suoi seguaci non addestrati e indisciplinati, vestiti in cuoio trattato, tela ruvida e accozzaglie d'acciaio arrugginito, e che brandiscono perlopiù asce da lavoro, bastoni appuntiti e attrezzi da fattoria, si dimostrano del tutto incapaci di resistere a una carica di cavalleria pesante, in pieno assetto da battaglia. Il massacro è così atroce che il Manderdiventa rosso per venti leghe, e da allora la cittadina e il castello dove ha luogo lo scontro diventa noti come Ponte Amaro. Wat stesso è catturato vivo, sebbene non prima che sia riuscito a duellare contro Lord Myles Smallwood, e ad abbattere una mezza dozzina di cavalieri, tra cui Lord Meadows di Valle Erbosa, comandante dell'esercito reale. Il gigante viene consegnato in catene ad Approdo del Re.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.