FANDOM


La Banca di Ferro di Braavos (Iron Bank of Braavos) è una banca (la principale) della città libera di Braavos. E' senza dubbio la più potente istituzione finanziaria del mondo conosciuto, con clienti sia nel continente occidentale che in quello orientale, compreso il Re degli Andali e dei Primi Uomini che regna sopra i Sette Regni. Ha una terribile reputazione per quanto riguarda la riscossione dei debiti: quando un re o un principe non salda i propri debiti, la banca supporta immediatamente un re o principe rivale, che finisce però per avere la stessa sorte dei primi, nonostante un iniziale resa dei primi prestiti.

Il simbolo della banca raffigura due triangoli d'oro incrociati a formare una clessidra, con due mani che si estendono da sinistra e destra del punto in cui si incontrano i triangoli, con i palmi rivolti verso l'alto

Storia

Passato

La Banca di Ferro è stata fondata molto prima del disastro di Valyria, quando Braavos era ancora una "città segreta", da commercianti e artigiani di successo. Il suo nome deriva dalla miniera di ferro abbandonata in cui i fondatori della banca collocarono tutti i loro fondi. La miniera aveva un unico ingresso, chiuso con pesanti cancelli e sbarre di ferro e protetti dalle guardie assunti da tutti i membri. Con il tempo la sede fu trasferita nei quartieri nuovi ma la miniera è ancora impiegata come deposito, oltre ad essere un luogo storico della città.

Terza stagione

Dopo aver assunto il ruolo di maestro del conio da Petyr Baelish, Tyrion Lannister scopre per la prima volta che il suo predecessore aveva finanziato il Trono di Spade prendendo in prestito enormi quantità di denaro da diverse fonti, tra cui la Banca di Ferro di Braavos, rendendo la corona in debito di milioni di dragoni d'oro.

Quarta stagione

Al matrimonio reale tra re Joffrey Baratheon e Margaery Tyrell, Tywin Lannister fa notare ad Olenna Tyrell le ingenti spese sostenute dalla corona per i festeggiamenti, nonostante il contributo di Casa Tyrell nel coprire la metà dei costi. Olenna ironicamente gli dice di essere felice di aiutare, ma anche di aspettarsi presto una nuova richiesta di aiuto da parte dei Lannister per sostenere le loro costose guerre. Gli fa inoltre notare che, nonostante la sconfitta degli Stark, la guerra dei Cinque re aveva aumentato i già massicci debiti della corona nei confronti delle banche estere, tra cui la Banca di Ferro ricordandogli il loro famoso motto "La Banca di Ferro avrà quanto le spetta". Tywin cerca di fingere di non temere i suoi creditori ma Olenna non ci casca poiché sottolinea che entrambi sanno che lui è abbastanza intelligente per capire che dovrebbe temere di inimicarsi la Banca di Ferro di Braavos.

Banca di Ferro leaders

La sala principale della Banca di Ferro.

Nonostante la notizia della morte di Joffrey al suo matrimonio, Stannis Baratheon è scoraggiato perché non ha soldati sufficienti per cogliere questa opportunità. Il suo Primo Cavaliere, ser Davos Seaworth, gli suggerisce di tentare di assumere compagnie di mercenari dalle città libere, ma Stannis gli fa notare che sono a corto di oro. Più tardi, durante la lettura di un libro su Braavos datogli dalla figlia di Stannis, la principessa Shireen, Davos le racconta che era stato nella città libera nei suoi giorni passati da contrabbandiere, e che ha quasi perso la vita per mano del primo spadaccino di Braavos quando si imbatté nelle navi portavalori della Banca di Ferro. Il racconto gli fa venire in mente un'idea e comincia a dettare una lettera a Shireen in nome del re Stannis, chiedendo udienza con la Banca di Ferro.

Dopo l'incoronazione di Tommen, Tywin rivela a sua figlia, la regina reggente Cersei, la difficile situazione economica della corona e dei significativi debiti nei confronti della Banca di Ferro. Pertanto, anche se ammette di non potersi fidare di nessuno tranne al di fuori della loro casata, hanno bisogno delle ricchezze e delle risorse dei Tyrell. Cersei suggerisce di cercare di corrompere uno dei rappresentanti della Banca, ma Tywin respinge l'idea, dal momento che la Banca è una struttura monolitica difficile da comprare o raggirare.

Qualche tempo dopo, Stannis e Davos raggiungono Braavos e vengono ricevuti da Tycho Nestoris e due suoi colleghi. Quando chiedono alla banca di finanziare la loro campagna nel continente occidentale, Nestoris sottolinea la loro debole posizione ed è pronto a respingerli ma ser Davos racconta di come entrò al servizio di Stannis, e di come quest'ultimo sia un uomo giusto che mantiene la sua parola e che rappresenta per la Banca la migliore possibilità di ottenere i suoi soldi indietro. Questo sembra convincere i banchieri che decidono di estendere loro un nuovo prestito.

Quinta stagione

Come previsto, con la morte di Lord Tywin Lannister la Banca di Ferro comincia a perdere la sua fiducia nei confronti di Casa Lannister e del debole re fantoccio Tommen I Baratheon. La Banca comincia infatti a fare pressioni sulla Corona affinché questa paghi i suoi debiti. Il nuovo Maestro del Conio Mace Tyrell viene inviato dalla Regina madre Cersei Lannister a Braavos per negoziare un nuovo accordo con la Banca di Ferro, sperando che inviare una figura così importante possa placare la banca.

Con la morte di Stannis Baratheon, la Banca di Ferro perde il suo investimento che aveva segretamente stretto con lui ai danni del Trono di Spade.

Settima stagione

In seguito all'assalto alla flotta di Daenerys Targaryen nel Mare Stretto ad opera di Euron Greyjoy per conto della nuova Regina Cersei Lannister, la Banca di Ferro manda Tycho Nestoris in persona a saldare i debiti del Trono di Spade. La Banca di Ferro intende sostenere la fazione più forte nella guerra di Daenerys Targaryen per Westeros. Nestoris si reca ad Approdo del Re e incontra la nuova regina Cersei. Quest'ultima convince Nestoris che il Trono di Spade pagherà i suoi debiti, a differenza della fazione di Daenerys. Promette di saldare i debiti della Corona entro due settimane. Questa notizia fa piacere a Nestoris, che descrive Cersei come la degna figlia di suo padre.

Dopo il sacco di Alto Giardino, l'oro di Casa Tyrell viene inviato da Jaime Lannister ad Approdo del Re, dove Cersei intende usarlo per pagare i debiti che la Corona ha con la Banca di Ferro di Braavos. Tycho promette che Cersei potrebbe contrarre un nuovo prestito quando il precedente sarà stato pagato con l'oro dei Tyrell.

Impiegati conosciuti

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.