Il Trono di Spade Wiki
Advertisement
Il Trono di Spade Wiki

" Ognuno di noi è povero e senza nome, ma insieme possiamo rovesciare un impero. "
-- L'Alto Passero

L'"Alto Passero" (High Sparrow) era il maggior esponente della setta religiosa nota come I Passeri e successivamente nominato Alto Septon. Durante la sua carica, il Credo Militante fu ricostituito e rafforzato ed ebbe molta influenza anche sul Trono di Spade durante il regno di Re Tommen Baratheon.

Non si conosce il suo vero nome dato che ogni Alto Septon rinuncia al suo nome quando riceve l'incarico. Fisicamente è un uomo magro e di bassa statura, con uno sguardo duro, i capelli grigi e lineamenti marcati. A differenza degli Alti Septon che l'hanno preceduto, non indossa abiti riccamente ornati o elaborate corone di cristallo e oro: indossa invece una semplice tunica di lana bianca, lunga fino alle caviglie. È estremamente devoto alla sua fede e ha una volontà di ferro.

Si sa molto poco del suo passato. Dice di essere stato un septon che ha attraversato tutti i Sette Regni e i suoi piedi molto callosi sembrano confermare questa affermazione: sono neri, nodosi e duri come le radici di un albero. Si ferma spesso in villaggi troppo piccoli per avere un loro tempio ed esegue i tradizionali rituali della fede, come battezzare neonati, assolvere peccati e officiare matrimoni.

Biografia

Passato

Il suo vero nome è sconosciuto. L'uomo che sarebbe diventato l'Alto Passero era nato da un calzolaio abbastanza benestante. Dopo la morte di suo padre, il giovane continuò e migliorò notevolmente l'attività di famiglia. Molti cittadini nobili cercarono i suoi prodotti e furono felici di pagare ingenti somme. A sua volta, l'uomo era estremamente orgoglioso del suo lavoro, trascorrendo spesso giorno e notte costruendo un paio di scarpe. Il Passero divenne sempre più ricco e adottò uno stile di vita stravagante. Cercò di prendere le distanze dalle sue umili radici e cominciò così a imitare la nobiltà che aveva acquistato da sé. Il futuro Alto Passero era noto per aver dato feste sontuose che si sono concluse con dissolutezza. Dopo una notte del genere con troppo vino e donne, l'uomo si svegliò all'alba. Vergognandosi di ciò che era diventato, il Passero si alzò e lasciò la sua vita, senza nemmeno preoccuparsi di mettersi le scarpe. Iniziò a prestare servizio ai meno fortunati perché ora sentiva che erano più vicini ai Sette Dei di chiunque altro.

Divenne un umile septon nelle campagne che iniziò a predicare l'uguaglianza tra tutti gli uomini e ad aiutare i poveri mentre conduceva lui stesso una vita umile, denunciando spesso gli eccessi e i peccati della nobiltà. Lui e i suoi seguaci iniziarono a manifestare contro la sofferenza inflitta alla piccola gente dalle famiglie nobili feudali durante la Guerra dei Cinque Re. Mentre i seguaci si radunavano intorno a lui, si diresse verso Approdo del Re, la capitale dei Sette Regni.

Divenne il capo del movimento di protesta religiosa noto come "I Passeri", e la gente cominciava a chiamarlo beffardamente a chiamarlo "Alto Passero" - in un confronto sarcastico con l'Alto Septon, la più alta carica ecclesiastica del Culto dei Sette. I suoi seguaci, tuttavia, adottarono il soprannome con orgoglio e iniziarono a chiamarlo "l'Alto Passero" in segno di rispetto.

Sebbene l'Alto Passero sembrasse un innocuo vecchio, aveva una volontà d'acciaio. Sebbene la sua devozione ai Sette fosse genuina, era anche un uomo profondamente ambizioso, che cercava di ottenere potere politico per far valere ciò che vedeva come volontà degli dei sulla popolazione, che gli altri lo volessero o no.

Quinta stagione

Cersei incontra l'Alto Passero.

Poco tempo dopo la morte di Re Joffrey Baratheon e di Lord Tywin Lannister, alcuni fanatici del Culto dei Sette noti come "i Passeri" guidati dal loro capo detto "l'Alto Passero" cominciano a condurre nella capitale Approdo del Re alcune azioni volte a far rispettare severamente i dogmi del Culto. Vengono denunciati per la prima volta al Concilio Ristretto di Re Tommen I Baratheon dall'Alto Septon, che è stato catturato da alcuni Passeri mentre si trovava nel bordello di Ditocorto e da loro costretto a camminare nudo per le strade della capitale in una pubblica umiliazione.

L'Alto Passero convocato da Cersei Lannister.

La Regina madre Cersei Lannister si interessa ai Passeri e incontra l'Alto Passero. Giorni dopo, Cersei manipola facilmente suo figlio Re Tommen affinché ricostituisca il Credo Militante e che questa volta siano i Passeri i suoi esponenti, rendendo l'Alto Passero nuovo Alto Septon. I Passeri del Credo Militante sono così autorizzati per legge a compiere le loro violente azioni di repressione contro qualsiasi atto che secondo loro vada contro i dogmi della fede.

Il loro scopo è apparentemente quello di proteggere i fedeli e il clero dagli attacchi e dagli abusi, ma iniziano rapidamente a imporre le loro opinioni puritane sulla capitale. Formato dai ranghi dei più devoti tra i Passeri , il nuovo Credo Militante assale le strade di Approdo del Re, attaccando taverne, bordelli e venditori ambulanti che vendono idoli di altre religioni. La Guardia Cittadina guarda impotente e non interviene.

L'Alto Passero interroga Ser Loras e Margaery Tyrell.

La vera intenzione di Cersei Lannister è cercare l'appoggio del Credo per sbarazzarsi in qualche modo dei suoi rivali di Casa Tyrell, la famiglia della Regina Margaery, che teme possano manipolare suo figlio Tommen a discapito dei Lannister. Cersei infatti fa in modo che il Credo Militante arresti ser Loras Tyrell (fratello di Margaery) con l'accusa di omosessualità. Durante l'inchiesta per i crimini contro natura del fratello, la Regina Margaery fornisce false testimonianze all'Alto Passero e viene smascherata quando viene interrogato Olyvar, ex tenutario del bordello di Ditocorto, il quale ammette di aver giaciuto con Loras e confermando che la Regina Margaery ne era a conoscenza. Loras e Margaery vengono così arrestati dal Credo Militante e rinchiusi nelle celle sotto il Grande Tempio di Baelor.

L'Alto Passero riceve la visita di lady Olenna Tyrell, nonna di Loras e Margaery. La regina di spine vuole che i suoi nipoti vengano liberati immediatamente, ma l'Alto Passero rifiuta ribadendo che le leggi divine devono essere applicate allo stesso modo sia ai nobili che ai non nobili. Olenna ricorre ad offrirgli oro e ricchezze e, dopo che anche questa offerta le viene rifiutata, minaccia di far cessare gli approvvigionamenti di grano e frumento che Casa Tyrell manda alla capitale ogni anno. Per nulla impressionato, l'Alto Passero, dopo aver chiesto alla donna se lei abbia mai mietuto il grano o fatto altri lavori umili, dicendole che i poveri come loro sono i molti, mentre i nobili sono i pochi e le chiede cosa accadrà quando i molti smetteranno di temere i pochi...

Cersei si confessa all'Alto Passero.

Tuttavia, l'arma di Cersei le si rivolta contro quando lei stessa viene arrestata dal Credo Militante con l'accusa di regicidio (per il sospetto della sua complicità nella morte di Re Robert Baratheon), incesto (aver giaciuto con suo fratello Jaime Lannister) e adulterio. Ad aver fornito all'Alto Passero tutte queste informazioni su Cersei è stato Lancel Lannister, cugino di Cersei, che era diventato da qualche tempo uno dei Passeri, e che aveva giaciuto con Cersei anni prima e gli era stato da lei affidato il compito di drogare il vino di Re Robert durante la battuta di caccia che gli sarebbe stata fatale. Dopo essere stata trattenuto per diversi giorni, Cersei alla fine confessa l'adulterio con Lancel per tornare da suo figlio, il re Tommen, anche se lei nega ancora l'incesto con Jaime e l'omicidio di Re Robert. L'Alto Passero accetta di lasciarla andare fino al processo che accerterà la verità del regicidio e dell'incesto, ma prima dovrà compiere il cammino del pentimento, percorrendo completamente nuda la strada dal Grande Tempio di Baelor fino alla Fortezza Rossa tra gli insulti e urla della folla.

Sesta stagione

L'Alto Passero viene confrontato da Jaime Lannister.

L'Alto Passero cerca di confortare Margaery Tyrell che è ancora prigioniera del Credo Militate. Margaery dice che le manca suo marito il Re Tommen e l'uomo le dice che crede che l'amore tra uomo e donna sia sacro, ma il peccato può offuscarlo.

L'Alto Passero si avvicina a Re Tommen e a Jaime Lannister durante il funerale della principessa Myrcella Baratheon nel Grande Tempio di Baelor. Il re chiede di poter parlare con la sua regina, ma il leader del Credo gli dice che la regina Margaery rimarrà in prigione finché non avrà confessato i suoi peccati. Dopo che Tommen si è congedato, Jaime esprime la sua ira e disapprovazione nei confronti del Credo per l'umiliazione di sua sorella, ma il Passero dice che Cersei stava semplicemente espiando tutti i suoi peccati atroci, avendo liberamente confessato. Jaime, sentendosi provocato, minaccia l'Alto Passero e mette la mano alla sua spada, con chiare intenzioni. Imperturbabile, l'Alto Passero dichiara che sebbene ogni membro del Credo sia piccolo e insignificante, uniti hanno rovesciato un impero. Jaime si rende presto conto di essere circondato dai membri del Credo Militante ed è perciò costretto a trattenersi, nonostante l'Alto Passero abbia tranquillamente spronato lo Sterminatore di Re di ucciderlo, come una provocazione.

L'Alto Passero parla con Re Tommen.

Più tardi, l'Alto Passero ha un'udienza con il Re Tommen, che chiede che sua madre Cersei ottenga il permesso di visitare la figlia defunta, Myrcella. Il Passero rifiuta la richiesta del re sulla base del fatto che Cersei non è stata cancellata dai suoi crimini. Quando Tommen critica il trattamento troppo duro del Credo nei confronti di sua madre, l'Alto Passero professa ammirazione per il profondo amore tra madre e figlio, che attribuisce alla Madre. Tuttavia, assicura Tommen che non ha nulla di personale contro sua madre, ma sta semplicemente eseguendo la volontà dei Sette Dei. Prima che Tommen se ne vada, l'Alto Passero dice al Re di pregare i Sette e che gli dei hanno lavorato attraverso suo nonno e sua madre anche se potrebbero non riconoscerlo.

L'Alto Passero consente a Margaery Tyrell di fare visita a suo fratello Loras, in quanto ha visto che il suo cuore è sincero nonostante i peccati commessi e che inoltre sta cominciando ad abbracciare il vero messaggio dei Sette Dei. Il leader del Credo consente poi a Re Tommen di fare visita a Margaery.

L'Alto Passero e Tommen dichiarano una nuova alleanza tra Corona e Credo.

Nel momento in cui inizia il cammino di espiazione della regina Margaery Tyrell, le truppe di Casa Tyrell guidate da Mace Tyrell intervengono per impedire l'umiliazione pubblica. La forza dei Tyrell è accompagnata da Jaime Lannister, che sale su per le scale del Grande Tempio per affrontare personalmente l'Alto Passero. Chiede che Margaery e Loras vengano rilasciati, minacciando di distruggere il Credo Militante se non lo faranno. L'Alto Passero sorpassa quindi Jaime e i Tyrell annunciando l'annullamento del cammino di espiazione di Margaery e annuncia una nuova alleanza tra la fede e la Corona. Con stupore di tutti, dal Grande Tempio di Baelor esce Re Tommen che dopo aver preso per mano la moglie conferma la nuova alleanza. Olenna Tyrell nota amaramente che l'Alto Passero li ha battuti.

L'Alto Passero viene a sapere che Cersei Lannister ha intenzione di risolvere il suo processo chiedendo un processo per combattimento e intendendo usare il potente ser Gregor Clegane, detto "la Montagna" come suo campione. Cersei si è anche rifiutata di andare dall'Alto Passero che la aveva convocata facendo uccidere a ser Gregor un membro del Credo venuto a portarla da lui. Dopo questi episodi, l'Alto Passero convince Tommen ad abolire il processo combattendo con decreto reale. La nuova Fede dichiara che è una pratica barbara, peccaminosa e un tentativo del corrotto di eludere la giustizia divina. D'ora in poi, tutti i processi saranno presiedute da sette membri della Fede, come avveniva nei giorni prima della Guerra di Conquista.

Loras Tyrell si confessa all'Alto Passero.

Nel giorno delle prove di Cersei e Loras, l'Alto Passero e molte delle élite della città si riuniscono nel Grande Tempio di Baelor. Loras viene portato davanti ai sette giudici tra cui l'Alto Passero e confessa la sua omosessualità e supplica di espiare il suo peccato rinunciando al suo nome e ai titoli di erede di Casa Tyrell. L'Alto Passero è felice di questa scelta e a Loras viene incisa sulla fronte la stella a sette punte.

Cersei tuttavia non si presenta al processo e l'Alto Passero invia Lancel Lannister e alcuni altri passeri a prenderla alla Fortezza Rossa. Mentre il tempo passa, la Regina Margaery Tyrell diventa sempre più sospettosa e teme che Cersei non si sia presentata nonostante sapesse le conseguenze poiché sta tramando qualcosa. La regina Tyrell cerca di persuadere l'Alto Passero a sospendere il processo e a fare in modo che tutti abbandonino il tempio. L'Alto Passero, tuttavia, per nulla preoccupato, si rifiuta di sospendere il processo respingendo tutti i sospetti di Margaery e impedisce ai presenti di lasciare il tempio, facendo bloccare le porte ai passeri. Improvvisamente, il Grande Tempio di Baelor viene distrutto da una grande esplosione di un deposito di barili di altofuoco posizionati anni prima sotto il tempio dal Re Folle durante la Ribellione di Robert, innescati da Qyburn per ordine di Cersei. L'Alto Passero, Loras, Margaery, tutti i membri del Credo Militante e tutti i presenti muoiono nell'esplosione.

Dietro le quinte

  • L'Alto Passero è stato interpretato da Jonathan Pryce mentre in italiano è stato doppiato da Luigi La Monica.
Advertisement