FANDOM


Il Re Aerys II Targaryen, comunemente chiamato "il Re Folle" (the Mad King), fu il sedicesimo membro della Casa Targaryen a governare sul Trono di Spade. È stato formalmente designato come Aerys della Casa Targaryen, Secondo del suo nome, Re degli Andali e dei Primi Uomini, Signore dei Sette Regni e Protettore del Reame. Sebbene inizialmente fosse un buon monarca, con il tempo iniziò a manifestare tratti di pazzia causata forse dal fatto di essere frutto di un incesto. Fu deposto da Lord Robert Baratheon in una guerra civile nota come la Ribellione di Robert. Aerys fu assassinato da un membro della sua stessa Guardia Reale, Ser Jaime Lannister, durante il saccheggio di Approdo del Re da parte di Lord Tywin Lannister. Questo atto ha conferì a Ser Jaime il soprannome di "Sterminatore di Re" (Kingslayer) per aver ucciso il re che aveva giurato di proteggere come membro della Guardia Reale.

I due bambini sopravvissuti di Aerys, Viserys e Daenerys, furono messi al sicuro di nascosto attraverso il Mare Stretto verso le Città Libere di Essos, mentre il suo ultimo nipote, Aegon , fu allevato come figlio bastardo di suo zio materno, Eddard Stark , con il nome di Jon Snow, per proteggerlo dall'ira di Robert. Viserys e Daenerys giurarono di tornare un giorno a Westeros per reclamare ciò che consideravano il loro diritto di nascita. Questo progetto è stato quasi realizzato da Daenerys dopo la presa di Approdo del Re , anche se fu assassinata poco dopo, prima di essere proclamata ufficialmente regina.

Biografia

Passato

Aerys combatté per suo padre, Aegon V Targaryen, nella Guerra dei Re da Nove Soldi. Ha assunto la tradizione tipica dei Targaryen dell'incesto per mantenere pura la linea di sangue sposando sua sorella Rhaella Targaryen. Dopo che suo padre e suo fratello morirono nella Tragedia di Sala dell'Estate, Aerys Targaryen divenne Re, il secondo del suo nome. Mentre inizialmente Aerys sembrava essere un monarca generoso e saggio, in seguito divenne invidioso e timoroso del potere degli altri, in particolare quello del suo Primo Cavaliere, Tywin Lannister, che era stato uno dei suoi amici più stretti. Alla fine divenne paranoico dei suoi stessi familiari e del suo piccolo consiglio. Questo suo atteggiamento folle e bipolare gli valse il soprannome di "il Re Folle".

Nonostante nessuno si aspettasse che Aerys si presentasse, improvvisamente arrivò al Grande Torneo di Harrenhal. Durante questo torneo, Aerys rese cavaliere Jaime Lannister (figlio di Tywin Lannister) e lo ammise nella Guardia Reale, non per il suo valore e il suo onore, ma in spregio al suo Primo Cavaliere Tywin Lannister in quanto per legge i membri della Guardia Reale non potevano avere una discendenza.  Il suo primogenito, Rhaegar Targaryen, partecipò al torneo e, dopo aver vinto, ignorò la moglie Elia Martell, e donò la sua rosa da vincitore a Lyanna Stark di Grande Inverno, fidanzata e promessa sposa di Robert Baratheon.

La già tesa situazione politica precipitò quando Rhaegar presumibilmente rapì Lyanna, spingendo molte case nel regno a ribellarsi. Brandon Stark arrivò ad Approdo del Re, protestando contro il rapimento di sua sorella e chiedendo giustizia. Aerys lo fece arrestare per tradimento e poi si offrì di riscattarlo da suo padre. Tuttavia, quando Rickard Stark arrivò ad Approdo del Re per riscattare il figlio Brandon, Aerys fece arrestare anche lui per poi fare giustiziare padre e figlio.

La Ribellione di Robert

In seguito, Aerys chiese a Jon Arryn di consegnare Eddard Stark e Robert Baratheon per fargli avere la giustizia del re. Invece, Jon chiamò i suoi stendardi e si ribellò, con le nobili case di StarkTully e Baratheon che seguirono l'esempio. La ribellione distrusse gli eserciti monarchici in diversi importanti scontri, culminando nella battaglia del Tridente in cui il principe Rhaegar morì per mano del fidanzato di Lyanna, Robert Baratheon, il capo dei ribelli.

Jamie uccide Aerys

Jaime Lannister uccide il Re Folle.

Re Aerys fu tradito dal suo ex amico e Primo Cavaliere Lord Tywin Lannister, che guidò un esercito sotto la falsa pretesa di difendere la capitale. Quando Aerys aprì i cancelli sotto il consiglio del Gran Maestro Pycelle, Tywin procedette a saccheggiare brutalmente la città. Aerys ordinò a Jaime di portargli la testa di Tywin, prima di ordinare al suo piromante, Rossart, di dare inizio al piano di un incendio. Re Aerys aveva infatti fatto posizionare delle botti di altofuoco in molte zone della città che avrebbero distrutto l'intera città per evitare che fosse presa. Tuttavia, Jaime uccise Rossart per poi trafiggere Aerys alla schiena e poi tagliargli la gola, terminare il suo regno e ostacolare il suo folle piano.

Con la morte del Re Folle, Robert Baratheon ascese al Trono di Spade, deponendo così la dinastia dei Targaryen che aveva dominato sui Sette Regni per quasi tre secoli. I due figli rimasti di Aerys, Viserys e la piccola Daenerys (non ancora nata al tempo della morte del padre), vennero segretamente portati nelle Città Libere di Essos, sfuggendo così a Re Robert che altrimenti li avrebbe fatti uccidere. A insaputa di tutti il legittimo erede di Aerys II al Trono di Spade era Aegon Targaryen, figlio di Raeghar Targaryen e di Lyanna Stark che quest'ultima in fin di vita aveva dato al fratello Eddard Stark affinché, per tenerlo al sicuro da Robert, lo allevasse come proprio figlio bastardo a Grande Inverno con un altro nome: Jon Snow.

Dietro le quinte

  • George R. R. Martin ha rivelato che l'attore Liam Burke era stato scelto per interpretare Re Aerys II durante la Prima Stagione per girare una scena flashback delle esecuzioni di Rickard e Brandon Stark, ma la scena è stata tagliata per tempi e ritmi. 
  • David Rintoul ha interpretato Aerys nel breve flashback dell'episodio "Sangue del mio sangue".
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.