FANDOM


Re Aegon IV Targaryen, chiamato anche Aegon l'Indegno, fu il quarto re del suo nome a sedere sul Trono di Spade e l'undicesimo re della dinastia Targaryen a governare i Sette Regni. Era formalmente designato Aegon della Casa Targaryen, Quarto del Suo Nome, Re degli Andali, dei Rhoynar e dei Primi Uomini, Signore dei Sette Regni e Protettore del Reame.

Biografia

Aegon è il figlio maggiore del principe Viserys TargaryenPrimo Cavaliere del Re, e della di lui moglie Larra Rogare. Cresce durante il regno di re Aegon III, suo zio.

Succedette a suo padre Viserys II Targaryen. Re Aegon IV è largamente considerato il peggiore fra tutti i re della storia del Continente Occidentale. Per via dei suoi eccessi e della sua sregolatezza, viene inoltre soprannominato “Aegon il Mediocre”. A corte, la condotta di Aegon è causa di molti conflitti. In particolar modo, il re incontra il dissenso del figlio Daeron e del fratello Aemon, ora Lord Comandante della Guardia Reale.

Aegon è un sovrano corrotto che dà ascolto unicamente alle proprie voglie e frivolezze. È un uomo attraente e di conseguenza ha successo con le donne, sia con le nobili che con quelle del popolino. Ha niente meno che nove amanti ufficiali e numerosi figli bastardi. È evidente che si può permettere qualsiasi donna egli desideri, sia ella sposata oppure no. Spesso, la gente scherza dicendo che, anche se il motto dei Targaryen è “Fuoco e sangue”, quello di Aegon IV dovrebbe essere “Ripulitela e portatela nel mio letto”.

Sul letto di morte, Aegon IV legittimò tutti i suoi figli bastardi, portando Daemon Blackfyre a dichiararsi l'erede legittimo al Trono di Spade e ad accendere un'altra guerra per la corona.

Aspetto e carattere

Nei primi tempi del suo regno, Aegon è un giovane forte, robusto e affascinante; negli ultimi, è un vecchio terribilmente grasso e corrotto, con occhi che quasi non si vedono più, perché sprofondati nella carne del volto, e gambe troppo deboli per sorreggere il suo ventre abbondante. Ha una bocca piccola e, in vecchiaia, si fa crescere una folta barba nel tentativo di celare il grasso di mento e collo. Si fa forgiare una nuova corona d’oro rosso, grande e pesante, le cui punte sono draghi con occhi di rubino. Sulle monete circolanti nel suo regno, è raffigurato con la barba. 

Aegon brama il trono sin da ragazzo. È un giovane avvenente, abile con la lancia e con la spada. Ama la caccia, la falconeria e la danza. A corte, è il più radioso dei principi e i lord sono ammaliati dalla sua arguzia. Tuttavia, ha un difetto per nulla irrilevante: non è in grado di dominarsi. Lascia che siano la gola, la lussuria e ogni suo capriccio a governarlo.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.